laRegione
01.05.22 - 09:40
Aggiornamento: 15:10

A San Fermo della Battaglia spariscono venti pistole

Inquietante furto a ridosso del confine: le armi (da collezione) sono state sottratte da una casa mentre i proprietari stavano guardando la tele

di Marco Marelli
a-san-fermo-della-battaglia-spariscono-venti-pistole
Keystone

Inquietante furto a San Fermo della Battaglia, a ridosso della frontiera: l’altroieri sono state rubate venti pistole da collezione, tutte perfettamente funzionati.

La razzia di armi è stata messa a segno in una palazzina di via Busacce, fra le 20 e le 23, mentre nell’appartamento i proprietari erano davanti al televisore.

Oltre alle pistole il ladro (o i ladri?) si è impossessato di orologi e monete d’oro, nonché di una collezione di francobolli. È quanto denunciato dalla vittima della razzia, un ottantenne. Ad accorgersi del furto è stato il proprietario di casa, nel momento in cui si stava coricando.

Considerata la pericolosità del bottino sono stati immediatamente chiamati i carabinieri della compagnia di Como.

In base ai primi accertamenti il ladro (o i ladri, non più di due comunque) sarebbe stato favorito dal fatto che una finestra dell’appartamento, che si trova a pianterreno, era aperta o socchiusa. Non è stata forzata. Un’irruzione rischiosa se si considera che i proprietari dell’appartamento erano in casa.

Da notare che il bottino sarebbe potuto essere più consistente in quanto c’erano oltre 200 pistole, tutte legalmente detenute, in quanto il proprietario è un noto collezionista. C’erano anche centinaia di munizioni.

I carabinieri incaricati dalla Procura di Como hanno recuperato le immagini delle numerose telecamere di videosorveglianza, installate sia dal Comune di San Fermo della Battaglia, sia dai privati.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Estero
Portogallo
11 ore
Pedofilia: il vescovo di Fatima indagato per copertura abusi
Il religioso è rimasto sorpreso dall’informazione, fornitagli da una persona legata ai media: “Collaborerò per chiarire queste situazioni drammatiche”
Africa
13 ore
Burkina Faso, secondo colpo di stato in otto mesi
Il nuovo uomo forte del Paese, nominato presidente dell’Mprs, è ora il capitano Ibrahim Traoré. Frontiere terrestri e aeree chiuse.
Europa
16 ore
Crisi energetica: con gasdotto Grecia-Bulgaria nuova era Ue
L’Ue, ha sottolineato la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, ha sostenuto il progetto “sia finanziariamente che politicamente”
Estero
16 ore
Falle Nord Stream in zona discarica armi chimiche
Ma è probabile che l’effetto delle perdite di gas sulle armi chimiche sia minimo, poiché sono sepolte a diversi chilometri
Italia
19 ore
Prega sulla tomba del padre per 33 anni, ma non è lui
Al cimitero in Abruzzo. La scoperta da parte di una donna di 61 anni nel momento della traslazione della salma nell’ossario.
Estero
23 ore
‘Rascismo’: il fascismo russo che piace a Putin
L’ideologia del Cremlino ha una robusta matrice intellettuale nella storia del Paese e condensa alcune caratteristiche classiche dell’estrema destra
Estero
1 gior
Il proclama di Putin: ‘Le regioni annesse nostre per sempre’
Al Cremlino in corso la cerimonia di firma dei trattati di annessione alla Russia delle regioni ucraine in cui si son tenuti i referendum-farsa pro Mosca
la guerra in ucraina
2 gior
Quarta falla nel Nord Stream, la Nato in allerta
‘Risponderemo ad attacchi’. Mosca: ‘Non si sa se sarà riavviato’
Estero
2 gior
Putin sfida il mondo e annette i territori ucraini
La firma al Cremlino. Dopo Polonia e Paesi baltici, anche la Finlandia chiude i confini ai russi. L’esodo di chi non vuole andare in guerra prosegue a est
Confine
2 gior
Sacerdote ciadiano trovato morto a Bresso. Era giunto da Locarno
Del religioso si erano perse le tracce da diversi giorni. Il suo corpo senza vita era appeso a una recinzione nei pressi del camposanto
© Regiopress, All rights reserved