laRegione
gli-abba-tornano-dopo-40-anni-live-come-avatar
Come erano (e come saranno) (Keystone)
02.09.21 - 22:17
Ansa, a cura de laRegione

Gli Abba tornano dopo 40 anni, live come avatar

Album 'Voyage' a novembre, show a Londra con loro versione 1978

Si erano presi una pausa nel 1982, sono tornati oggi, dopo quasi 40 anni, con una diretta su Youtube da Londra, per annunciare due nuovi brani, preludio di un album, e una serie di concerti londinesi dove appariranno, ma solo come avatar e come erano nel 1978: sono gli Abba, il gruppo musicale svedese che ha fatto ballare il mondo con hit come 'Mamma mia' e 'Dancing queen'.

"È passato un po' di tempo – ammettono i quattro, oggi ultrasettantenni, che hanno venduto quasi 400 milioni di album nella loro carriera – da quando abbiamo fatto musica insieme. Quasi 40 anni, in realtà. Ci siamo presi una pausa dalla primavera del 1982 e ora abbiamo deciso di terminarla". "A dire il vero l'ispirazione principale per tornare di nuovo in studio di registrazione viene dal nostro coinvolgimento nella creazione del concerto più strano e spettacolare che sia mai possibile immaginare". Gli Abba, dal 27 maggio 2022, si esibiranno infatti digitalmente, sotto forma di avatar, con una live band di 10 elementi in un'arena costruita appositamente a Londra. La versione digitale del gruppo è stata creata grazie a settimane di riprese con motion capture con i quattro membri della band e un team di 850 elementi della Industrial Light & Magic, la compagnia fondata da George Lucas, alla sua prima incursione nella musica.

Da quanto si è visto oggi online, lo show sarà un mash up tra digitale e reale grazie al quale gli Abba sembreranno esibirsi davvero fisicamente sul palco, con l'aspetto che avevano nel 1978. Questo grazie alle 5 settimane di riprese in cui i quattro hanno eseguito ogni canzone dello show, indossando speciali tute con sensori, che hanno trasferito le loro emozioni e movimenti agli ologrammi che saliranno sul palco al loro posto. Per ospitare lo 'Abba Voyage', al Queen Elizabeth Olympic Park di Londra è stata appositamente costruita una 'Abba Arena' da 3000 posti. "Saremo in grado – spiegano gli Abba – di sederci tra il pubblico e guardare le nostre controparti digitali eseguire le nostre canzoni su un palco in un'arena costruita su misura a Londra la prossima primavera. Strano e meraviglioso!". "Stiamo davvero salpando per acque inesplorate. Con l'aiuto di noi stessi da giovani, viaggeremo nel futuro. Non è facile da spiegare, ma appunto, è qualcosa che non è mai stato fatto prima." "L'unico problema - scherza oggi Benny - è che per farlo mi sono dovuto tagliare la barba che non toccavo da 15 anni!".

In attesa dello show e dell'album, oggi escono due nuove canzoni: la prima è la ballata 'I Still Have Faith In You", dedicata alla loro storia: "è davvero incredibile - dice Bjorn - essere dove siamo oggi, ancora migliori amici, felici di stare insieme e con una fiducia e lealtà totali". La ballata è accompagnata da un video, diretto da Shynola, che è un mash up tra passato e futuro, con immagini di archivio e avatar. Il secondo pezzo, "Don't Shut Me Down", ha un passo più pop e ballabile, nel tipico stile delle hit del quartetto. Altri 8 inediti confluiranno poi nell'album 'Voyage', che verrà pubblicato in tutto il mondo il prossimo 5 novembre su etichetta Universal Music Group. Nonostante la lunghissima assenza dalle scene, gli Abba sono più famosi che mai: basti pensare che su TikTok, i contenuti con l'hashtag #ABBA hanno da poco raggiunto un miliardo di visualizzazioni e oggi in oltre 200mila, da tutto il mondo, hanno seguito su Youtube la diretta con cui i quattro scandinavi hanno annunciato il loro ritorno.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
abba musica
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Culture
L’intervista
2 min
La confessione di Costa-Gavras
L’esordio noir, il film politico, la crisi greca, i silenzi di ‘Amen’. E il Collège in cui insegna a leggere il cinema. Il Pardo alla carriera si racconta
Locarno 75
6 ore
Canta in Piazza la lotta femminile di Annie Colère
Il film di Lenoir, in Piazza oggi, racconta le battaglie delle donne per il diritto all’aborto: una storia che invita alla rivolta cosciente e civile
Spettacoli
10 ore
Steve Martin dice addio alla carriera di attore
L‘attore ha alle spalle quasi 60 anni di carriera. Attualmente è impegnato nella serie televisiva ‘Only Murders in the Building’
Sostiene Morace
10 ore
Ma col domenicale in pausa estiva, io con chi faccio polemica?
Mancano gli affondi sulla ‘kultura’ e lo sperpero di soldi pubblici del Festival. Ma restando al cinema, quant’è bello ‘Last Dance’
Piazza Grande
12 ore
Il Pardo alla carriera a Costa-Gavras, poi ‘Annie Colère’
È il programma di questa sera, che dalla storia di Annie porta al noir d’esordio del grande regista, che ritira il suo premio
In Concorso
15 ore
Immagini dell’immondizia e di un’umanità persa
‘Matter Out of Place’ dell’austriaco Nikolaus Geyrhalter vs ‘Regra 34’ della brasiliana Julia Murat: emozioni contrastanti
Estate giallo-nera
17 ore
Borges, raccontare l’infamia per amore del coraggio
‘Storia universale dell’infamia’, sette storie di Jorge Luis Borges, che di scrivere racconti aveva tanta paura
Locarno 75
18 ore
La normalità non binaria dell’adolescente Robin
A colloquio con Trevor Anderson, tra i Cineasti del presente con ‘Before I Change My Mind’, uno dei film più sorprendenti di questa 75esima edizione
Locarno 75
21 ore
Non sapeva di sognare, Piazza Grande è un sogno che s’avvera
La regista Caterina Mona ci parla di ‘Semret’, suo primo lungometraggio proiettato mercoledì sera a Locarno. ‘Sentivo che era un film necessario’
L’intervista
1 gior
Suoni e visioni di Laurie Anderson
Così è motivato il Vision Award ritirato ieri in Piazza: ‘Niente nella musica, nel teatro, nel cinema, nella danza e nella videoarte sarà più lo stesso’
© Regiopress, All rights reserved