laRegione
02.12.20 - 11:01
Aggiornamento: 14:35

Basilea, scoperto gene della memoria a lungo termine

Nei vermi cilindrici un meccanismo molecolare che ne trasferisce gli apprendimenti.

basilea-scoperto-gene-della-memoria-a-lungo-termine
(Immagine d'archivio)

Ricercatori dell'Università di Basilea hanno scoperto nei vermi cilindrici un meccanismo molecolare che trasferisce gli apprendimenti nella memoria a lungo termine. Lo studio è interessante anche per l'essere umano, poiché certi processi si assomigliano in tutti gli esseri viventi. Il fatto di ricordare o no sul lungo termine qualcosa - dal nome della propria maestra d'asilo a cosa si è mangiato a colazione - dipende, secondo la ricerca pubblicata su 'Current Biology', da un gene chiamato mps-2. Per lo svolgimento dello studio sono stati modificati geneticamente dei vermi: negli esemplari senza mps-2, la memoria a corto termine era pari a quella dei loro simili, ma quella a lungo termine era nettamente peggiore, si legge in un comunicato odierno dell'Università basilese.

Così come nell'uomo, anche nei vermi si registra poi una regressione della memoria con l'età. Anche in questo caso, il ruolo del gene mps-2 sembra essere rilevante, poiché permette di codificare una proteina strettamente legata alla memoria, che diminuisce con l'avanzare degli anni. Se nei vermi anziani viene iniettata artificialmente questa proteina, le capacità diventano molto simili a quelle degli esemplari più giovani. La speranza, è che sfruttando questo meccanismo si possa arrivare in futuro alla realizzazione di un farmaco per sostenere la memoria in tarda età.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Culture
Mostra
10 ore
Il ‘caso Fontana’: opere, invenzioni e ingegno
La Pinacoteca Züst e l’Archivio del Moderno (Usi) promuovono l’esposizione della ‘azienda’ dell’architetto di Melide. Sabato 26 novembre, l’inaugurazione.
Spettacoli
11 ore
È morta Irene Cara, la voce di ‘Fame’ e ‘Flashdance’
L’iconica attrice e cantante aveva 63 anni. La sua l’interpretazione venne premiata con un Oscar come miglior canzone.
Castellinaria
12 ore
Castellinaria, ‘Where is Anne Frank!’ vince il Castello d’Oro
Al film d’animazione di Ari Folman il metallo più prezioso del Concorso Kids; nella categoria Young, Premio Tre Castelli all’iracheno ‘The exam’
Castellinaria
12 ore
‘L’ombra del giorno’, storia di Luciano e ‘Anna’
L’amore ai tempi del fascismo in ‘L’ombra del giorno’, bel film di Giuseppe Piccioni che chiude il 35esimo festival del cinema giovane (l’intervista)
Concorso
1 gior
La più bella pubblicità è ‘Fortezza di Bellinzona’ di Variante
Premiata l’agenzia bellinzonese, che ha partecipato insieme a lucasdesign di Giubiasco, Newdeco Agency di Sant’Antonino e Visiva di Camorino
Scienze
1 gior
In pandemia prima volta con la depressione per una persona su 8
Il 13% degli over 50 durante la crisi del Covid ha sperimentato per la prima volta la patologia, soprattutto le persone a reddito più basso
Fuori concorso
1 gior
‘Tori et Lokita’, e i Dardenne d’Onore
Premiata con il Castello d’Onore la coppia di registi, e una storia senza sconti di minori migranti non accompagnati che ha ferito Cannes
Spettacoli
1 gior
Le ‘Fessure’ del Teatro delle Radici, o come riattaccare i cocci
Nuovo spettacolo scritto e diretto da Cristina Castrillo sulle fratture (della vita) e la difficoltà di rimettere assieme ciò che si rompe. A dicembre
Il ragazzo e la tigre
1 gior
Guardandoci col filtro innocente degli animali
A colloquio col documentarista e regista Brando Quilici, che parla della scomparsa delle tigri con il suo recente film. Proiezioni oggi e domani
Pagine scelte
1 gior
‘La fornace’, storia di Konrad che uccise la moglie
Il titolo è il nome dell’assurda abitazione nella quale si rinserra il protagonista del romanzo ossessivo – e come sempre incalzante – di Thomas Bernhard
© Regiopress, All rights reserved