laRegione
10.08.22 - 15:15
Aggiornamento: 15:41

Myanmar e Ucraina: Film Festival diritti umani, i primi titoli

Dal 19 al 23 ottobre a Lugano, i primi titoli: il pluripremiato ‘Myanmar Diaries’, di un collettivo birmano, e ‘Klondike’ di Maryna El Gorbach

myanmar-e-ucraina-film-festival-diritti-umani-i-primi-titoli
Istantanea da ‘Myanmar Diaries’

Cinque giorni di festival, più di 20 film e approfondimenti con ospiti, fondazioni, Ong, testimoni e autori. L’obiettivo: favorire il coinvolgimento e la sensibilizzazione sulla violazione, ma anche la conquista e riconquista dei diritti umani. È quanto si prefigge la nona edizione del Film Festival Diritti Umani, a Lugano dal 19 al 23 ottobre, tra la storica sala del Cinema Corso e il Cinema Iride come seconda sala.

Il Festival, che segue già da anni ciò che accade nell’area d’influenza dell’Ex Unione Sovietica, annuncia nel frattempo i primi film. Si tratta della prima svizzera del documentario ‘Myanmar Diaries’ (di The Myanmar Film Collective / Myanmar, Paesi Bassi, Norvegia / 2022), realizzato da un collettivo di giovani registi birmani e premiato come miglior documentario alla Berlinale di quest’anno. E di ‘Klondike’, della regista ucraina Maryna El Gorbach (Ucraina, Turchia / 2022), storia di una famiglia nella regione del Donetsk, opera vincitrice del World Dramatic Directing Award Winner al Sundance Film Festival e del secondo premio del Panorama Audience Award alla Berlinale 2022.

Il festival 2022, sempre sotto la direzione di Antonio Prata e la presidenza di Roberto Pomari, annuncia anche – nell’ambito della consolidata collaborazione con l’Associazione Ader/S (Associazione per lo Sviluppo delle energie rinnovabili, Sahara/Solare/Solidale) – l’avvio di un progetto che coinvolge il Cisa (Conservatorio internazionale di Scienze audiovisive con sede a Locarno), l’Escuela de Formación Audiovisual Abidin Kaid Saleh situata nei campi rifugiati saharawi a Tindouff (Algeria) e il Festival internacional de cine Sahara con sede a Madrid (Fisahara), una sinergia che permetterà lo scambio tra studenti, avvicinerà due realtà di vita e di storia diverse tra loro e porterà alla realizzazione di un film di diploma di uno studente del Cisa, realizzato nei prossimi mesi nei campi rifugiati e che vedrà anche la presenza di studenti della scuola saharawi in Ticino. www.festivaldirittiumani.ch

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Culture
Spettacoli
3 min
Un premio ‘negativo’ per l’emiro del Qatar
Il festival dell’umorismo di Arosa ha assegnato il ‘Pupazzo di neve dell’anno 2022’ ad Tamim bin Hamad Al Thani per il suo disprezzo per i diritti umani
Spettacoli
2 ore
È morto Brad William Henke, star di ‘Orange Is the New Black’
L‘attore è morto nel sonno a 56 anni per cause ancora non rese note. Suo il ruolo dell’agente Piscatella nella serie Netflix e quello di Bram in ’Lost’
Spettacoli
5 ore
La battaglia di Arbedo tra donne e Cabaret
Mercoledì al Sociale PonteatriAmo rivisita lo scontro di 600 anni fa tra milanesi e confederati, sul copione inconfondibile di Renato Agostinetti
L'intervista
8 ore
Eugenio Finardi, anche ‘Euphonia Suite’ è musica ribelle
Una traccia unica minimalista, da ‘Voglio’ fino a ‘Extraterrestre’, e in mezzo ‘Soweto’, La radio’, ‘Diesel’ e molto altro. Lunedì, showcase alla Rsi
Culture
21 ore
Oltre mezzo milione di visitatori per i musei ticinesi
Pubblicati i dati 2021 relativi al settore della cultura nel Rapporto statistico cantonale dell’Osservatorio culturale ticinese
Società
22 ore
Campagna pubblicitaria choc: bambini con peluche bondage
Per promuovere i propri articoli, nel caso zainetti, la maison di moda Balenciaga scivola su fotografie di cattivo gusto: e scoppia la polemica
Distopie
1 gior
‘La strada’, un padre e un figlio dopo l’Apocalisse
Storia d’amore paterno nelle peggiori condizioni che si possano immaginare, Premio Pulitzer 2007 a Cormac McCarthy
Otium
1 gior
Il Forum per l’italiano in Svizzera
Nasce ‘Otium’, pagina culturale a scadenza mensile che si prefigge di fare divulgazione sul duplice fronte umanistico e scientifico
Spettacoli
1 gior
Hang Massive, vibrazioni sonore a Lugano
‘Viviamo in un mondo con una sola immensa umanità’ è il messaggio di Danny Cudd e Markus Offbeat, venerdì 2 dicembre allo Studio Foce
L’intervista
2 gior
Silvio Orlando, un Momò a Locarno
Sabato 3 e domenica 4 dicembre, l’attore porta in scena ‘La vita davanti a sé’ di Romain Gary, pièce in cui è Momò, bimbo arabo simbolo di convivenza
© Regiopress, All rights reserved