laRegione
corona-call-i-15-premiati-in-mostra-a-locarno
Oltre 700 le candidature pervenute
22.07.21 - 12:51
Aggiornamento: 23.07.21 - 14:23

'Corona Call', i 15 premiati in mostra a Locarno

In via della Gallinazza 10 e Piazzetta dei Capitani 3, dal 30 luglio al 22 agosto, il frutto del contest lanciato da Visarte Svizzera durante il lockdown.

‘Corona Call’ è il concorso bandito da Visarte Svizzera durante il lockdown, contest di arte visiva sulla crisi nato con l'intento di stimolare una riflessione e uno scambio sul tema e creare una prospettiva per il post pandemia, cui si sono iscritti circa 700 artisti. La mostra, che si espone in tutte le regioni linguistiche della Confederazione, giunge a Locarno dal 30 luglio al 22 agosto con le opere dei 15 artisti premiati, ospitate negli spazi espositivi di via della Gallinazza 10 e Piazzetta dei Capitani 3.

La risposta al bando di ‘Corona Call’ è stata immediata e ha superato ogni aspettativa: fra le circa 700 candidature pervenute, la giuria, composta da Tobia Bezzola, Christoph Doswald (presidente), Peter Fischer, Antonia Nessi, Maya Rochat e Una Szeemann, ha selezionato sei vincitori e una rosa di 39 opere. Di questi contributi, 15 sono ora esposti in Ticino: video, dipinti, disegni, installazioni e sculture, in mostra in due gallerie pop up nel centro storico di Locarno. Questi i nomi degli artisti partecipanti: Beni Bischof, Dawn Nilo, Aino Dudle, Julie Folly, Clare Goodwin, Barbara Hennig Marques / Olivia Lecomte, Jan Hofer, Parvez, Lee Lichtenstein, Nicolas Polli, Ursula Scherrer, Grégory Sugnaux, Sebastian Utzni, Jana Vanecek, Gregor Vogel (curatore: Christoph Doswald).

La mostra sarà inaugurata il 30 luglio dalle 18 alle 20 e resterà aperta tutti i giorni, fino al 22 agosto, dalle 14 alle 20.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
corona call locarno lockdown mostra visarte svizzera
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Culture
Scienze
15 ore
Le lucciole preferiscono accoppiarsi lontano dai ‘riflettori’
La luce artificiale troppo forte rende faticosa la riproduzione. L’inquinamento luminoso ha degli effetti sul declino di alcune popolazioni di insetti.
IL RACCONTO
17 ore
Pomeriggio valdostano
Una passeggiata racconto fra le opere degli espressionisti svizzeri in mostra al Museo Archeologico Regionale di Aosta
L’INCONTRO
19 ore
Per fare cinema: trovare la propria strada e lottare
Kelly Reichardt, la regista ‘libera e coraggiosa’ è stata insignita del Pardo d’onore. Testimone della contemporaneità, narratrice in punta di piedi.
Spettacoli
19 ore
Boom di spettatori al Locarno Film Festival: +60,4%
Si chiude positivamente il bilancio della 75ma edizione del Festival del cinema: 128’500 gli spettatori complessivi alle proiezioni
Scienze
19 ore
Pensare stanca, fa accumulare sostanze tossiche nel cervello
Per i ricercatori vale il vecchi rimedio: riposare e dormire. ‘Ci sono molte prove che indicano che il glutammato viene eliminato durante il sonno’
Pardo Verde Wwf
23 ore
Un premio non si rifiuta mai: vince ‘Matter Out of Place’
Il documentario di Nikolaus Geyrhalter conquista il Pardo Verde Wwf come opera che meglio affronta una tematica ecologica
Scienze
1 gior
Le ondate di calore pesano su corpo e mente
Dopo Covid-19 e guerra in Ucraina, le temperature eccessive minano la salute (anche psicologica) delle persone
Scienze
1 gior
La Luna ha ereditato dei gas nobili dalla Terra
La scoperta dei ricercatori del Politecnico di Zurigo premette di comprendere meglio la formazione del nostro satellite
Locarno 75
1 gior
Il Pardo d’oro è brasiliano: vince ‘Regra 34’ 
Quello diretto da Julia Murat è il Miglior film; Premio speciale Giuria a ‘Gigi la legge’; Pardo a ‘Tengo sueños eléctricos’, regia e interpretazioni
In concorso
1 gior
Abbas Fahdel e la piccola storia che diventa grande
Il martoriato Libano in ‘Hikayat elbeit elorjowani’, l’epifania cinematografica del regista franco-iracheno-libanese
© Regiopress, All rights reserved