laRegione
28.06.22 - 14:13
Aggiornamento: 30.06.22 - 14:00

Su imposta di circolazione e riforma Arp si voterà il 30 ottobre

Il Consiglio di Stato ha fissato la data delle urne. Al voto anche l’inclusione dei disabili e il riconoscimento della lingua dei segni italiana

su-imposta-di-circolazione-e-riforma-arp-si-votera-il-30-ottobre
Ti-Press

È il 30 ottobre 2022 la data fissata dal Consiglio di Stato per la votazione cantonale che riguarda, in particolare, l’iniziativa «Per un’imposta di circolazione più giusta!», e il relativo controprogetto, la riforma dell’organizzazione delle autorità di protezione (Arp) e l’introduzione, nella Costituzione cantonale, dell’articolo 13a per l’inclusione delle persone con disabilità e il riconoscimento della lingua dei segni italiana.

La scelta è caduta sul 30 ottobre in quanto, non essendoci oggetti federali sottoposti al voto popolare nella tornata di voto del 27 novembre 2022, per allinearsi al calendario della Confederazione, il voto sui tre oggetti cantonali avrebbe pertanto dovuto essere posticipato al 12 marzo 2023: soluzione che, per il Consiglio di Stato, non poteva essere presa in considerazione, sia perché troppo lontana nel tempo sia perché troppo vicina alle elezioni cantonali del 2 aprile 2023. Nè tanto meno sarebbe stato tecnicamente possibile organizzare una votazione con tre temi già domenica 25 settembre.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
50 min
In Ticino la legge sul salario minimo è rispettata al 97%
Solo il 2,9% delle aziende controllate, in tutto 122 su oltre 4’000, ha commesso infrazioni, in buona parte per errori di calcolo o di valutazione
Mendrisiotto
3 ore
Una radio di quartiere per dar voce ai ragazzi
Il progetto del Centro giovani di Chiasso cercherà di far avvicinare le nuove generazioni al mondo della comunicazione radiofonica
Intercomunale del Piano
3 ore
‘Polizia, la prossimità non va indebolita’
Grazie al ‘matrimonio’ con Minusio aumentata la presenza sul territorio: ‘Rimane la priorità, inimmaginabile pensare di rinunciarvi’
Bellinzonese
6 ore
Ospedali di valle, Martinoli pronto a ritirare l’iniziativa
Blenio e Leventina: il primo firmatario difende la nuova proposta di testo conforme elaborata dal Gruppo di lavoro ma bocciata in novembre dall’assemblea
Luganese
6 ore
Nella Pregassona del poliziotto di quartiere
Mentre prosegue la campagna ‘Caffè con l’agente’, volta alla conoscenza fra cittadini e agenti di prossimità, nostro reportage dal popoloso rione
Mendrisiotto
6 ore
Il coro La Grigia di Chiasso compie cinquant’anni
Mezzo secolo è trascorso per questo gruppo chiassese: un’impresa non facile, specialmente dopo la pandemia
Luganese
12 ore
Il futuro dell’aeroporto? Lo deciderà il legislativo di Lugano
Anche voci contrarie allo scalo nella serata pubblica organizzata a Bioggio, con il municipale Filippo Lombardi e il consigliere nazionale Bruno Storni
Ticino
13 ore
‘Nessun soccorso rossoverde per salvare il posto a Claudio Zali’
È il messaggio lanciato da Fabrizio Sirica. ‘È il padre cantonale del progetto PoLuMe. Rappresenta una finta ecologia che vogliamo combattere’.
Gallery
Mendrisiotto
17 ore
Laveggio, i giorni passano e i problemi restano
Nelle acque del fiume si nota ancora la presenza di materiale argilloso. Segnalazione all’Ufficio caccia e pesca
Ticino
18 ore
Nel 2050 obiettivo -90% di emissioni di CO² e consumi dimezzati
Il governo mette in consultazione il nuovo Piano energetico e climatico cantonale. Zali: ‘Allungare il passo, no a tasse e divieti. Sì agli incentivi’
© Regiopress, All rights reserved