laRegione
31.03.22 - 17:56
Aggiornamento: 18:51

Tre giorni di congedo per chi subisce un aborto spontaneo

È quanto chiede un’iniziativa cantonale del Ppd a cui la Commissione sanità e socialità ha dato luce verde. La parola al Gran Consiglio

a cura de laRegione
tre-giorni-di-congedo-per-chi-subisce-un-aborto-spontaneo
Ti-Press

Un congedo in caso di aborto spontaneo o perdita perinatale, cioè il parto di un bambino o bambina nati morti prima della ventitreesima settimana di gravidanza. È quanto chiedevano i deputati popolari democratici Maurizio Agustoni, Fiorenzo Dadò, Giorgio Fonio e Luca Pagani lo scorso 21 aprile con una iniziativa cantonale che la Commissione sanità e socialità ha accolto. Il rapporto, il cui relatore è Alessandro Cedraschi (Plr) è stato sottoscritto questa mattina.

L’iniziativa prendeva spunto da una decisione, unanime, del Parlamento neozelandese di introdurre tre giorni di congedo per chi vive una perdita perinatale o un aborto spontaneo in qualunque momento della gravidanza, così che possa cominciare a riprendersi. Il tema è stato sollevato anche a livello federale dal deputato Mathias Reynard con un’interpellanza. Nella sua risposta il Consiglio federale ricordava che "un aborto spontaneo o il parto di un bambino nato morto prima della ventitreesima settimana sono eventi particolarmente dolorosi di cui il diritto vigente non tiene conto in maniera soddisfacente". "Tuttavia – sottolineava – solo un esame approfondito permetterebbe di determinare se sia possibile prendere meglio in considerazione gli effetti di una tale perdita per la lavoratrice".

Dello stesso avviso il parere del Consiglio di Stato che condivide il parere del governo federale. "Dalla risposta all’atto parlamentare federale non è chiaro se gli approfondimenti evocati sarebbero poi effettivamente stati promossi o se la questione è stata archiviata senza seguito ulteriore", si legge nel rapporto. Il Consiglio di Stato ha pure sottolineato che "l’adozione dell’iniziativa cantonale potrebbe fornire un nuovo impulso per una regolamentazione migliore e più puntuale nel codice delle obbligazioni di queste delicate situazioni".

Gli aborti spontanei e le perdite perinatali, si legge nel rapporto della Sanità e socialità, "non possono in nessun caso essere banalizzati soprattutto per le gravose conseguenze che possono segnare una donna anche per l’intera vita". Da qui l’invito al Gran Consiglio di accogliere l’iniziativa cantonale per dare "nuovo impulso al tema e sollecitare l’Assemblea federale affinché dia avvio agli approfondimenti preconizzati anche dal Consiglio federale in modo da prendere meglio in considerazione gli effetti di una tale perdita per la lavoratrice".

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
54 min
‘Rivitalizzare la politica di milizia, partendo dal cittadino’
Sarà uno dei temi del Simposio sui rapporti tra Cantone e Comuni. Della Santa: ‘Il coinvogimento attivo per destare l’interesse per la cosa pubblica’
Luganese
54 min
La torre itinerante simbolo di una necessità condivisa
La Tour Vagabonde fa riflettere sugli spazi indipendenti da Friborgo, dove nasce, fino a Lugano, dove si ergerà fino al prossimo marzo
Ticino
8 ore
Mobilità Usi al top: ‘Coltiviamo la dimensione internazionale’
L’ateneo ticinese è tra i pochi in Svizzera (4 su 36) ad aver raggiunto l’obiettivo del 20% dei diplomati con un’esperienza all’estero. Ecco i motivi
Orselina
9 ore
Nuovo albergo-ristorante Funicolare, c’è la licenza edilizia
Da novembre il cantiere per l’edificazione ex novo della struttura, simbolo turistico collinare soprastante la Madonna del Sasso
chiasso
10 ore
Un Nebiopoli all’insegna del vero spirito del Carnevale
Svelato il programma dell’evento, che dopo due anni di pandemia torna ‘in grande’. Ne abbiamo parlato con il presidente del comitato Alessandro Gazzani
Grigioni
10 ore
Giovane morta dopo il party: nessuno voleva perdere la patente
Le persone interrogate hanno confermato che si è atteso a lungo prima di portare la 19enne in ospedale per paura di incappare in controlli di polizia
Bellinzonese
10 ore
Quartiere Officine: per i Verdi ‘ancora troppi posteggi’
Giulia Petralli apprezza che il Municipio di Bellinzona abbia rivalutato il progetto iniziale, ‘ma ci sono ancora punti che non ci soddisfano’
Luganese
11 ore
Lugano mantiene la tradizione del Pane di Sant’Antonio
Con una decisione presa a maggioranza, il Municipio ha incaricato la Cancelleria e la Divisione attività culturali di preparare un progetto
Ticino
12 ore
Pensioni, la rete ErreDiPi evolve e diventa un’associazione
La scelta, dice il portavoce Quaresmini, ha l’obiettivo di essere interlocutori solidi e di partecipare attivamente agli incontri tra governo e sindacati
Luganese
12 ore
Trattamento stazionario a un giovane reo di tante ‘bravate’
Inflitti 22 mesi da espiare a un 23enne che, in pochi giorni, ha commesso diversi reati. Pena sostituita con il ricovero in una struttura chiusa
© Regiopress, All rights reserved