laRegione
08.03.22 - 16:17
Aggiornamento: 21:23

Giornata della donna, azione della rete ‘nateil14giugno’

Momenti informativi nelle stazioni di Bellinzona, Lugano e Mendrisio sui diritti e le lotte femministe

giornata-della-donna-azione-della-rete-nateil14giugno
+3

La guerra in Ucraina è entrata con forza anche nelle rivendicazioni espresse in occasione della Giornata internazionale della donna, che si celebra oggi. La mobilitazione odierna in varie città svizzere, oltre agli appelli a fermare il conflitto, si è concentrata contro l’aumento dell’età pensionabile delle donne, votato dal Parlamento federale.

Oggi sono previste manifestazioni in tutto il Paese, indette da organizzazioni femministe e sindacati. Prima della pandemia, il 14 giugno 2019, più di mezzo milione di donne sono scese in piazza in Svizzera per partecipare al secondo sciopero femminista.

"La guerra sta arrivando alle nostre porte, con le terribili conseguenze che avrà per tutta la popolazione civile in Ucraina e, come in tutte le guerre, ancora di più per le donne, le minoranze di genere e i bambini", si legge in un comunicato dello Sciopero femminista.

Femministe contro la guerra

Anche la rete ticinese "nateil14giugno" e il collettivo "Io l’8 ogni giorno" hanno organizzato azioni di solidarietà con le attiviste del gruppo russo "Resistenza femminista contro la guerra" che chiede alle femministe di tutto il mondo di opporsi all’occupazione militare dell’Ucraina. "Guerra significa violenza, povertà, sfollamenti forzati, vite spezzate, insicurezza e mancanza di futuro. Tutto ciò è inconciliabile con i valori e gli obiettivi essenziali del movimento femminista. La guerra intensifica la disuguaglianza di genere e mette un freno per molti anni alle conquiste per i diritti umani", affermano le femministe russe.

"Le donne e le minoranze di genere che fuggono dai loro Paesi a causa della violenza legata alla loro identità di genere subiscono ulteriori violenze sulla strada dell’esilio che all’arrivo in Europa non sono riconosciute come motivo di asilo", aggiunge Sciopero femminista.

No all’innalzamento dell’età pensionabile

La sinistra e i sindacati si concentrano sull’aumento dell’età pensionabile per le donne, contro il quale hanno lanciato un referendum all’inizio dell’anno. "In Svizzera il diritto all’uguaglianza tra donne e uomini è sancito dalla Costituzione federale dal 1981, ma la parità salariale non è ancora garantita. Ora vogliono costringerci a subire una nuova riforma dell’AVS che ridurrà le pensioni delle donne e le farà lavorare un anno in più", sottolinea lo Sciopero femminista.

Per i promotori del referendum, la riforma prevede 10 miliardi di franchi di risparmi, tutti sulle spalle delle donne e comporterà una riduzione delle pensioni di circa 1’200 franchi all’anno.

Un ombudsman per la parità

Travail.Suisse, attraverso uno mozione presentata dalla vicepresidente e consigliera nazionale Léonore Porchet (Verdi/VD), chiede la creazione di un mediatore per l’uguaglianza per ovviare alla difficoltà di accesso ai tribunali nelle controversie riguardanti la legge sulla parità. Un rapporto di valutazione sull’efficacia della legge, commissionato dall’Ufficio federale di giustizia, concludeva già nel 2005 che uno dei principali problemi nell’attuazione della norma è la paura delle persone discriminate, che le induce a non denunciare.

L’Ombudsman per la parità dovrebbe avere poteri investigativi, il diritto di intervenire e avviare procedimenti legali rappresentando le vittime di discriminazione, così come un diritto di denuncia. In attesa di misure efficaci, Travail.Suisse ricorda che sul sito www.mamagenda.ch è possibile trovare supporto per gestire la maternità sul posto di lavoro.

Lo spazio aereo nelle mani delle donne

Skyguide ha annunciato che, in occasione della Giornata internazionale, lo spazio aereo dei 14 aeroporti svizzeri sarà gestito principalmente da controllori aerei donne. Una cinquantina di donne lavoreranno nelle torri di controllo degli aeroporti internazionali di Zurigo e Ginevra e negli aerodromi regionali.

La percentuale di donne nel settore attualmente è di quasi un quarto. "Troviamo che le discussioni nei team misti siano più dinamiche ed equilibrate. Il risultato sono discussioni più concertate, che alla fine portano a decisioni migliori", afferma Alex Bristol, Ceo di Skyguide.

In Ticino

In occasione della giornata internazionale della donna, di buon mattino, le attiviste della rete nateil14giugno hanno distribuito, presso le stazioni di Bellinzona, Lugano e Mendrisio, il giornale femminista 8 minuti con articoli e approfondimenti su: lotta contro l’aumento dell’età di pensionamento delle donne e sui continui tentativi di smantellare i diritti pensionistici di tutte e tutti; referendum contro AVS 21; giornata internazionale di lotta femminista e transfemminista; violenza di genere e femminicidio e un nuovo sciopero femminista nel 2023.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
21 min
Giardinieri multati a Bellinzona, ‘le regole sono chiare’
Consegna del verde agli ecocentri, il Municipio replica alle critiche e ammette però la presenza di eccezioni: ‘Solo se accompagnati dai proprietari’
Locarnese
45 min
Ginecologia e ostetricia, si valuta la collaborazione
Nel Locarnese approfondimenti in corso: nascite alla Carità e ginecologia operatoria alla Santa Chiara
Luganese
58 min
Campo Marzio nord di Lugano, avviato l’iter senza variante di Pr
Polo turistico e congressuale: il Municipio chiede 306’000 franchi e la revoca della modifica pianificatoria votata dal Consiglio comunale nel 2017
Bellinzonese
59 min
Pecore moribonde: ‘Chi avrebbe dovuto tutelare la loro salute?’
I Verdi (primo firmatario Marco Noi) interrogano il Consiglio di Stato in merito al gregge abbandonato a se stesso in zona diga del Lucendro
Luganese
5 ore
Usura e migranti: quattro arresti tra il Luganese e Zurigo
Sono sospettati di far parte di un sodalizio internazionale dedito da tempo al trasporto di clandestini provenienti dall’Italia e diretti nel Nord Europa
Locarnese
6 ore
Pedofilo tra Ticino e Thailandia, chiesti 9 anni di carcere
Un 77enne del Sopraceneri è accusato di ripetuti atti sessuali con fanciulli e con persone inette a resistere per fatti compiuti tra il 2000 e il 2021
Bellinzonese
7 ore
Alessandra Genini nuova direttrice di Comundo a Bellinzona
È la principale organizzazione non governativa svizzera di cooperazione allo sviluppo tramite l’interscambio di persone
Mendrisiotto
8 ore
‘Le fermate Ffs di Mendrisio sono di serie B?’
Il Centro lo chiede al Municipio con un’interpellanza dopo che da mesi gli ascensori della stazione di San Martino sono fuori uso
Locarnese
8 ore
Traffico e spaccio di cocaina nel Locarnese: inchiesta chiusa
L’inchiesta ha permesso di determinare un traffico di droga tra l’Italia, il Ticino e altri cantoni della Svizzera interna
Bellinzonese
8 ore
Prato Leventina, campo da calcio distrutto: è denuncia
Lo ha fatto sapere il municipale Sergio Sartore dopo il grave atto di vandalismo avvenuto fra venerdì e sabato: ‘Mi piange il cuore’
© Regiopress, All rights reserved