laRegione
decisioni-covid-manuele-bertoli-evidenzia-alcune-complicazioni
Ti-Press
Il presidente del governo ticinese
17.12.21 - 19:12

Decisioni Covid, Manuele Bertoli evidenzia alcune complicazioni

Il fatto che Berna non abbia optato per chiusure ‘è positivo’, ma i controlli per gli incontri privati e il booster possono comportare difficoltà

Il fatto che il Consiglio federale non abbia optato per ulteriori chiusure «è sicuramente una nota positiva». Manuele Bertoli, presidente del governo ticinese, è da un lato soddisfatto dalle misure adottate dal Consiglio federale per combattere la quinta ondata della pandemia. Dall’altro, tuttavia, la decisione odierna comporterà anche delle difficoltà, in particolare per quanto riguarda i controlli relativi agli incontri privati e per la somministrazione della dose di richiamo.

Dose di richiamo: crescerà la domanda, ma ‘siamo organizzati bene’

Il consigliere federale Alain Berset ha infatti annunciato che il tempo di attesa dopo la seconda iniezione per effettuare il cosiddetto ‘booster’ sarà ridotto da sei a quattro mesi. Una misura che «implicherà un’organizzazione logistica accresciuta, visto che da settimana prossima vi saranno più persone che vorranno effettuare il richiamo per non dover fare il test in caso di applicazione del sistema 2G+», sottolinea Bertoli. In ogni caso «in Ticino siamo organizzati bene a livello logistico. Quindi non penso che sarà un problema fare in modo che queste richieste accresciute siano soddisfatte rapidamente, anche se sarà un impegno non da poco».

Nell’ambito invece degli incontri privati limitati a dieci persone, riemerge poi «la problematica dei controlli», rileva Bertoli. «Verosimilmente, scatterà una sanzione solamente nel caso in cui emergesse una situazione non conforme alla legge a seguito del tracciamento dopo un caso positivo».

Il Ticino in consultazione si era detto contrario all’obbligo del telelavoro che invece è stato introdotto. «Ora il grande lavoro per tutti i Cantoni sarà quello di rispondere alle domande sulle possibili eccezioni», precisa il presidente del Consiglio di Stato. Inoltre, «sul territorio vi sono molte piccole aziende che con questa misura potrebbero avere delle difficoltà, in particolare a livello organizzativo».

Per il momento ancora no ai test ripetuti nelle scuole

Berset oggi ha anche nuovamente raccomandato di effettuare test ripetuti nelle scuole, una misura alla quale il Ticino si è sempre opposto. «Per il momento non è un tema, anche perché la capacità dei laboratori è già al limite», ribadisce il direttore del Dipartimento dell’educazione. «Ragioneremo se prendere eventuali misure dopo le vacanze scolastiche natalizie, valutando anche la situazione epidemiologica a inizio gennaio», conclude Bertoli.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
booster controlli covid manuele bertoli scuole telelavoro test
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
24 min
‘La lotta al riciclaggio è pane quotidiano per i fiduciari’
Cristina Maderni, presidente della Ftaf, ricorda che la legge è vincolante per chi opera nella gestione dei patrimoni. ‘Ma il tema è di tutta l’economia’
Bellinzonese
1 ora
Bellinzona, Castles & Go pronta a scattare
Domenica 29 maggio si terrà la prima edizione della corsa podistico-culturale in stile medievale
Mendrisiotto
1 ora
Marito violento condannato anche in Appello
La Corte riduce, però, la pena di tre anni e infligge tre anni e sei mesi. Caduta l’accusa di tentato omicidio
Ticino
2 ore
Allerta temporale, da Russo a Malvaglia (e a Nord del Gottardo)
Il fronte del maltempo dovrebbe portare con sé grandine, piogge torrenziali e raffiche burrascose. Allarme di intensità rossa
Luganese
2 ore
‘Il-rispetto-non-ha-età’: la polizia di Lugano gioca d’anticipo
Presentata la campagna di sensibilizzazione ‘mirata a promuovere una serena convivenza tra chi ha il diritto di divertirsi e chi di riposare’
Mendrisiotto
3 ore
Cade il carcere per il cacciatore che uccise per sbaglio l’amico
I giudici della Corte di appello hanno ridotto e sospeso a 2 anni la condanna per omicidio colposo all’autore, un 53enne del Mendrisiotto
Mendrisiotto
3 ore
Mendrisio, al campo Adorna arrivano le finali di Coppa allievi
L’appuntamento è per questo giovedì. A sfidarsi saranno i migliori giovani calciatori del cantone.
Luganese
3 ore
Crediti facili con documenti falsi, una condanna a Lugano
Trenta mesi, in larga parte sospesi, a un 60enne che truffando banche e società è riuscito a ottenere finanziamenti per circa 65’000 franchi
Ticino
4 ore
Nelle casse dei benzinai ticinesi manca il pieno dei frontalieri
Conti alla mano, l’assenza dei frontalieri pesa di più rispetto a quella dei ticinesi che preferiscono fare il pieno in Italia
Ticino
5 ore
Coronavirus, da venerdì nuovo allentamento delle misure
Cadono le restrizioni per accedere a istituti per invalidi, centri terapeutici e centri diurni. Il punto sui contagi si fa settimanale
© Regiopress, All rights reserved