laRegione
17.12.21 - 19:12

Decisioni Covid, Manuele Bertoli evidenzia alcune complicazioni

Il fatto che Berna non abbia optato per chiusure ‘è positivo’, ma i controlli per gli incontri privati e il booster possono comportare difficoltà

decisioni-covid-manuele-bertoli-evidenzia-alcune-complicazioni
Ti-Press
Il presidente del governo ticinese

Il fatto che il Consiglio federale non abbia optato per ulteriori chiusure «è sicuramente una nota positiva». Manuele Bertoli, presidente del governo ticinese, è da un lato soddisfatto dalle misure adottate dal Consiglio federale per combattere la quinta ondata della pandemia. Dall’altro, tuttavia, la decisione odierna comporterà anche delle difficoltà, in particolare per quanto riguarda i controlli relativi agli incontri privati e per la somministrazione della dose di richiamo.

Dose di richiamo: crescerà la domanda, ma ‘siamo organizzati bene’

Il consigliere federale Alain Berset ha infatti annunciato che il tempo di attesa dopo la seconda iniezione per effettuare il cosiddetto ‘booster’ sarà ridotto da sei a quattro mesi. Una misura che «implicherà un’organizzazione logistica accresciuta, visto che da settimana prossima vi saranno più persone che vorranno effettuare il richiamo per non dover fare il test in caso di applicazione del sistema 2G+», sottolinea Bertoli. In ogni caso «in Ticino siamo organizzati bene a livello logistico. Quindi non penso che sarà un problema fare in modo che queste richieste accresciute siano soddisfatte rapidamente, anche se sarà un impegno non da poco».

Nell’ambito invece degli incontri privati limitati a dieci persone, riemerge poi «la problematica dei controlli», rileva Bertoli. «Verosimilmente, scatterà una sanzione solamente nel caso in cui emergesse una situazione non conforme alla legge a seguito del tracciamento dopo un caso positivo».

Il Ticino in consultazione si era detto contrario all’obbligo del telelavoro che invece è stato introdotto. «Ora il grande lavoro per tutti i Cantoni sarà quello di rispondere alle domande sulle possibili eccezioni», precisa il presidente del Consiglio di Stato. Inoltre, «sul territorio vi sono molte piccole aziende che con questa misura potrebbero avere delle difficoltà, in particolare a livello organizzativo».

Per il momento ancora no ai test ripetuti nelle scuole

Berset oggi ha anche nuovamente raccomandato di effettuare test ripetuti nelle scuole, una misura alla quale il Ticino si è sempre opposto. «Per il momento non è un tema, anche perché la capacità dei laboratori è già al limite», ribadisce il direttore del Dipartimento dell’educazione. «Ragioneremo se prendere eventuali misure dopo le vacanze scolastiche natalizie, valutando anche la situazione epidemiologica a inizio gennaio», conclude Bertoli.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
13 min
Necessari 45 milioni per il nuovo Ior a Bellinzona
Studio di fattibilità concluso: oltre ai 12 laboratori sono previsti una mensa e un auditorium, e forse anche un asilo nido per i figli dei ricercatori
Luganese
13 min
Mezzovico: lite fra giovani degenera, interviene il... papà
Condannato per vie di fatto un 57enne che, durante un alterco fra il figlio e alcuni coetanei (fra cui la ex), ha tirato quattro sberle a tre dei ragazzi
Locarno
7 ore
Originalità e ambizione: la Cultura è in due parole
Direzione dei Servizi, con il bando uscito ieri la Città di Locarno cerca una figura in grado di ridisegnare l’intera struttura
Ticino
10 ore
Mafie in Ticino: ‘Tanti i progetti, ma sono davvero operativi?’
A chiederlo è il deputato Quadranti (Plr) sentito in audizione dalla Commissione giustizia e diritti in quanto non soddisfatto delle risposte del governo
Mendrisiotto
10 ore
Aim di Mendrisio, crediti quadro più ‘trasparenti e oculati’
La Commissione della gestione richiama le Aziende sull’uso di questo strumento finanziario. E smagrisce l’investimento richiesto di quasi 2 milioni
Bellinzonese
10 ore
Giardinieri multati a Bellinzona, ‘le regole sono chiare’
Consegna del verde agli ecocentri, il Municipio replica alle critiche e ammette però la presenza di eccezioni: ‘Solo se accompagnati dai proprietari’
Locarnese
11 ore
Ginecologia e ostetricia, si valuta la collaborazione
Nel Locarnese approfondimenti in corso: nascite alla Carità e ginecologia operatoria alla Santa Chiara
Luganese
11 ore
Campo Marzio nord di Lugano, avviato l’iter senza variante di Pr
Polo turistico e congressuale: il Municipio chiede 306’000 franchi e la revoca della modifica pianificatoria votata dal Consiglio comunale nel 2017
Bellinzonese
11 ore
Pecore moribonde: ‘Chi avrebbe dovuto tutelare la loro salute?’
I Verdi (primo firmatario Marco Noi) interrogano il Consiglio di Stato in merito al gregge abbandonato a se stesso in zona diga del Lucendro
Luganese
15 ore
Usura e migranti: quattro arresti tra il Luganese e Zurigo
Sono sospettati di far parte di un sodalizio internazionale dedito da tempo al trasporto di clandestini provenienti dall’Italia e diretti nel Nord Europa
© Regiopress, All rights reserved