laRegione
25.10.21 - 15:00
Aggiornamento: 26.10.21 - 16:52

Scuole di musica, dal Cantone più di 100mila franchi ai Comuni

Il rimborso ai Comuni che versano contributi per l’iscrizione degli allievi residenti alle scuole di musica riconosciute ammonta a 103’885 franchi

scuole-di-musica-dal-cantone-piu-di-100mila-franchi-ai-comuni
(Ti-Press)

I Comuni che hanno fatto richiesta del rimborso per i contributi concessi agli allievi iscritti alle scuole di musica riconosciute hanno complessivamente ricevuto dal Cantone, tramite il Fondo Swisslos, un totale di 103’885 franchi. Lo comunica il Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport (Decs), tramite la Divisione della cultura e degli studi universitari (Dcsu), specificando che il versamento avviene nell’ambito dell’applicazione dell’art. 27 del Regolamento della legge sul sostegno alla cultura

La scelta del Cantone di rimborsare un terzo dei contributi erogati dai Comuni come contributo sulle tasse d’iscrizione alle scuole di musica riconosciute “ha il duplice scopo di incoraggiare più enti locali a partecipare alla riduzione dei costi sostenuti dagli allievi impegnati nello studio di uno strumento musicale e, al contempo, sostenere i Comuni già attivi in tal senso”, precisa il Decs.

Quest’anno a beneficiare dei 103’885 franchi complessivi di rimborso, a fronte di una spesa di 31’691 franchi di contributi elargiti a un totale di 1’185 allievi, sono stati 49 comuni in tutto il Ticino. Un rimborso “particolarmente significativo” è stato concesso ai Comuni di Lugano (28’250 fr., a fronte dei 84’755 investiti dal Comune per 493 allievi), Locarno (19’320 fr., a fronte dei 57’967 investiti per 103 allievi) e Mendrisio (21’695 fr. a fronte di 65’080 investiti per 83 allievi). I Comuni che hanno ottenuto un rimborso cantonale di almeno 1’000 fr. sono invece Airolo, Bedano, Bellinzona, Biasca, Bioggio, Capriasca, Gambarogno, Gordola, Muralto, Quinto, Riviera e Serravalle.

In Ticino solo il 3% dei ricavi delle scuole di musica ticinesi, secondo un sondaggio che ha coinvolto 8 di queste, deriva dai contributi comunali, mentre il 18% è frutto di contributi cantonali e la maggior parte, il 75%, arriva dalle tasse pagate dagli allievi. Il Decs osserva al riguardo che, se il contributo cantonale si fissa poco al di sotto della media intercantonale del 21% che però supera se si considera il rimborso ai Comuni, il contributo di questi ultimi risulta ancora molto al di sotto della media di riferimento che si attesta al 42%. L’esiguità di tale dato è la ragione per cui la quota a carico delle famiglie ticinesi ha un saldo così elevato pari, appunto, al 75%. Il Decs auspica dunque che in futuro il numero dei Comuni partecipanti alla riduzione dei costi a carico degli allievi possa aumentare. Il termine di richiesta per ottenere il rimborso relativo all’anno 2021/22 (per allievi iscritti al 31 dicembre 2021) è fissato al 16 settembre 2022.

Queste le scuole di musica attualmente riconosciute.

  • Scuole con più sedi: Scuola di musica del Conservatorio Svizzera italiana, Scuola di musica moderna.
  • Bellinzonese e valli: HMI - Scuola moderna di musica, Scuola di musica biaschese.
  • Tre Valli. Locarnese: Accademia ticinese di musica, Scuola popolare di musica, Accademia Vivaldi, Scuola di musica e arti classiche.
  • Luganese: Civica filarmonica - Scuola musicale di Lugano, Centro studi musicali della Svizzera italiana, Associazione musicando.

Informazioni dettagliate concernenti le condizioni e la procedura per ottenere un rimborso sono disponibili su: https://www4.ti.ch/decs/dcsu/sportello/rimborso-cantonale-ai-comuni/

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
3 ore
Usura e migranti: quattro arresti tra il Luganese e Zurigo
Sono sospettati di far parte di un sodalizio internazionale dedito da tempo al trasporto di clandestini provenienti dall’Italia e diretti nel Nord Europa
Locarnese
4 ore
Servizi culturali, pubblicato il nuovo bando per la Direzione
Locarno cerca una figura ‘in grado di ridisegnare coerentemente e in maniera funzionale ed efficace la struttura’, ed elaborarne la gestione ideale
Locarnese
4 ore
Pedofilo tra Ticino e Thailandia, chiesti 9 anni di carcere
Un 77enne del Sopraceneri è accusato di ripetuti atti sessuali con fanciulli e con persone inette a resistere per fatti compiuti tra il 2000 e il 2021
Bellinzonese
5 ore
Alessandra Genini nuova direttrice di Comundo a Bellinzona
È la principale organizzazione non governativa svizzera di cooperazione allo sviluppo tramite l’interscambio di persone
Mendrisiotto
6 ore
‘Le fermate Ffs di Mendrisio sono di serie B?’
Il Centro lo chiede al Municipio con un’interpellanza dopo che da mesi gli ascensori della stazione di San Martino sono fuori uso
Locarnese
6 ore
Traffico e spaccio di cocaina nel Locarnese: inchiesta chiusa
L’inchiesta ha permesso di determinare un traffico di droga tra l’Italia, il Ticino e altri cantoni della Svizzera interna
Bellinzonese
6 ore
Prato Leventina, campo da calcio distrutto: è denuncia
Lo ha fatto sapere il municipale Sergio Sartore dopo il grave atto di vandalismo avvenuto fra venerdì e sabato: ‘Mi piange il cuore’
Ticino
9 ore
Cadono le foglie, a Novaggio e Airolo cresce il Pedibus
Nate due nuove linee dell’iniziativa che incentiva la trasferta casa-scuola a piedi di bambini accompagnati e in compagnia
Locarnese
11 ore
Pila: ‘Niente funivia, niente tasse d’uso e consumo’
A chiederlo al Municipio è una raccolta firme sottoscritta da 90 proprietari di abitazioni e frequentatori della frazione centovallina. L’impianto è fermo
Bellinzonese
11 ore
Dalla paura nei rifugi alla motivazione negli spogliatoi dei Gdt
L’impegno della società turrita ha portato a offrire a giovani hockeisti ucraini l’opportunità di venire in Svizzera e giocare a Bellinzona
© Regiopress, All rights reserved