laRegione
21.06.22 - 14:51
Aggiornamento: 17:34

Novazzano, ecco la ciclopista tra via Bernasconi e pian Faloppia

Inaugurato il percorso lungo 1,5 chilometri che corre lungo terreni agricoli e naturali. Costo dell’opera di mobilità lenta: 690’000 franchi

novazzano-ecco-la-ciclopista-tra-via-bernasconi-e-pian-faloppia
Dipartimento territorio
Fabio Schnellmann, Claudio Zali e Sergio Bernasconi (da sin.)

Il Dipartimento del territorio (Dt) ha inaugurato oggi la nuova pista ciclopedonale che collega via Pietro Bernasconi e il pian Faloppia a Novazzano. All’incontro con i media erano presenti il consigliere di Stato Claudio Zali, il sindaco Sergio Bernasconi e il presidente dell’associazione Ticino Cycling Fabio Schnellmann. La pista è lunga circa 1,5 km e collega l’insediamento abitativo di Novazzano fino alla zona Resiga in terreni prevalentemente agricoli e naturali. L’intervento principale ha riguardato la riqualifica dei vari percorsi esistenti composti da strade sterrate, strade agricole e sentieri nel bosco non sempre adatti al traffico ciclopedonale. Questo progetto non ha comportato modifiche altimetriche dei percorsi esistenti, ma una ristrutturazione della pavimentazione stradale per renderla adatta e sicura al traffico leggero e compatibile anche con la morfologia del territorio che in alcune tratte ha pendenze elevate.

In armonia con natura e territorio

La pavimentazione della pista ciclopedonale – in calcestruzzo e calcestre – è stata scelta in funzione delle caratteristiche locali della zona d’intervento e della vicinanza del torrente Roncaglia. Il progetto è stato realizzato in modo che fosse in armonia con la natura e il territorio circostante: sono stati infatti rispettati i vincoli naturali e paesaggistici garantendo un tragitto sicuro, efficiente e agevole per ciclisti e pedoni. L’opera, il cui costo è stato di 690’000 franchi, è inserita nel Programma d’agglomerato di seconda generazione (Pam2). Al netto del contributo della Confederazione, che secondo il Pam2 è del 35%, la spesa è ripartita tra Cantone, nella misura del 65%, e i Comuni della Commissione regionale dei trasporti del Mendrisiotto, che partecipano con il restante 35% della spesa. La pista ciclopedonale si aggiunge a una serie di interventi di mobilità lenta in corso nella regione del Mendrisiotto e Basso Ceresio, tutte misure previste dai Programmi d’agglomerato di prima e seconda generazione. A Novazzano sono pianificati 5 interventi di questo genere, di cui due sono stati terminati e altri tre sono in pubblicazione e prossimi alla realizzazione.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Gallery
Locarnese
13 ore
La Colonna Alpina di Soccorso ha una nuova casa
Cerimonia di inaugurazione stamane a Riazzino per la sede del Cas Locarno: il coronamento di un progetto nato nel 2020
Gallery
Ticino
13 ore
I Verdi liberali: ‘Almeno due deputati in Gran Consiglio’
Elezioni cantonali 2023, il Pvl Ticino presenta la lista per il governo e il programma. Parlamento, fiducioso l’ex presidente Mobiglia: è la volta buona
Mendrisiotto
21 ore
Morbio Inferiore, si accende la discussione sul moltiplicatore
Il Municipio propone due punti in meno. La minoranza della Gestione: ‘scelte mirate senza scivolare in tentazioni propagandistiche’. Ultima parola al Cc
Locarnese
21 ore
Tegna, l’ultimo grido del presidente: ‘Salviamo il campo!’
Marco Titocci ha firmato da solo il rapporto di minoranza commissionale sul messaggio con le varianti di Pr nel comparto Maggia-Melezza
Luganese
21 ore
Un laghetto di Muzzano sempre più... “nature”
Intervento in vista per la riva nord-est, prosegue il programma di valorizzazione avviato vent’anni fa
Mendrisiotto
1 gior
Evasione fiscale in un locale a luci rosse di Chiasso
Le prime indicazioni parlano di diversi milioni di franchi non dichiarati. Sequestrato materiale informatico.
Ticino
1 gior
‘In Gendarmeria mancano effettivi’
Gli agenti affiliati all’Ocst chiedono le necessarie risorse affinché la Cantonale possa operare in modo adeguato. Il sindacato ha ora due copresidenti
Locarnese
1 gior
Locarno, arrestata la vittima del pestaggio in Rotonda
Il 26enne dello Sri Lanka è stato trasferito in Ticino su ordine della Procura. Per lui, che nega ogni addebito, si ipotizza l’accusa di tentato omicidio
Ticino
1 gior
Amalia Mirante è pronta per presentare ‘Avanti’
Questo il nome che l’ex esponente del Partito socialista ha scelto per il suo ‘movimento’. I contenuti verranno presentati lunedì
Ticino
1 gior
Fra le caselle dell’avvento occhio a non aprir quella dei radar
L’elenco delle località dove settimana prossima verranno eseguiti controlli
© Regiopress, All rights reserved