laRegione
Mendrisiotto
01.05.22 - 20:46
Aggiornamento: 02.05.22 - 09:56

I pompieri ‘unificati’ hanno la loro bandiera

Va a completare il processo di unificazione dei corpi di Chiasso e di Mendrisio

di di Malva Cometta
i-pompieri-unificati-hanno-la-loro-bandiera
Ti-Press
+1

La fusione è compiuta e ora ha una sua bandiera, libera di sventolare in tutto il Distretto. L’ultima fase del processo di unificazione dei due ex Corpi Civici Pompieri è stata celebrata sabato con l’inaugurazione del nuovo vessillo del Centro Soccorso Cantonale Pompieri del Mendrisiotto (Cscpm), alla presenza dei Consiglieri di Stato Christian Vitta e Norman Gobbi e dei membri della Delegazione Consortile, Samuel Maffi (presidente), Sonia Colombo-Regazzoni (vicepresidente), Corrado Tettamanti (Comandante), Claudia Canova, Fabio Canevascini e Mattia Rossi.

La cerimonia, momento storico per il territorio, ha immortalato un passaggio importante della vita dei pompieri del Mendrisiotto, sancito dalla benedizione e consegna del nuovo vessillo. Una bandiera nata in occasione dell’unificazione degli ex Corpo Civici Pompieri di Mendrisio e Corpo Civici Pompieri Chiasso. Un vessillo, che, secondo il presidente Maffi, «racchiude la passione e l’impegno di ogni milite, volontario o permanente, che compone il Corpo e che dimostri l’unità e l’obiettivo comune di lavorare e servire tutti il Mendrisiotto in ogni circostanza e condizione».

Il Cscpm, costituito a febbraio 2019, nasce dall’unione tra il Corpo Civici Pompieri di Mendrisio (fondato nel 1867) e il Corpo Civici Pompieri di Chiasso (fondato nel 1892), a seguito della riorganizzazione del servizio pompieristico della regione.

Uno sguardo al passato

Sul vessillo dell’ex Corpo Civici Pompieri di Mendrisio, inaugurato nel 1967 in occasione del 100mo di fondazione del Corpo, sono presenti su uno sfondo blu delle fiamme, che simboleggiano il fuoco e l’acqua. Sulla parte blu figurano inoltre delle asce e delle croci quali elementi di forza e protezione che caratterizzano l’attività del pompiere. Nell’angolo si trova lo stemma Comunale. La bandiera dell’ex Corpo Civici Pompieri di Chiasso, inaugurata nel 1972 all’80mo di fondazione del Corpo, presenta invece da un lato fiamme rosse su uno sfondo bianco (nel quale compaiono due date militari) e dall’altro i colori Cantonali con la scritta e lo stemma Comunale.

E il nuovo vessillo?

«Nasce dall’intenzione di creare un simbolo capace di condensare i valori che caratterizzano questo importante centro operativo del Mendrisiotto – spiega il creatore del logo Alberto Canepa – Il simbolo è costituito da elementi che riconducono a un’attività dinamica e vitale, ispirata dalla passione e che, allo stesso tempo, rappresenta grande forza e sicurezza nell’operare in condizioni estreme». Nella bandiera, come nel logo, vengono ripresi nella parte blu e verde elementi identitari quali la croce Svizzera incastonata nell’ascia (antico simbolo di forza e determinazione) mentre nella parte rossa sono raffigurate le linee topografiche del Monte Generoso, «elemento che unifica le aree sulle quali il Corpo opera e interviene».

Non solo una bandiera

«Banalmente – racconta il Comandante Tettamanti – si può ridurre l’idea di bandiera a un pezzo di stoffa colorata, a qualcosa che nella società moderna può sembrare obsoleto e legato a passati usi. Non sono d’accordo. È un simbolo di persone raccolte per svolgere azioni concorde. Il nuovo vessillo vuole essere quindi l’insegna che ci rappresenta, una bandiera che accompagna i momenti più importanti della vita di un Centro di Soccorso: la si fa sventolare nei momenti ufficiali e di festa, nelle ricorrenze e negli anniversari e abbraccia i nostri camerati e i nostri cari nel momento dell’estremo saluto».

Note di commiato

La cerimonia si è conclusa con le note della marcia composta per il Cscpm da Fidel Esteves Pinto con l’arrangiamento del Direttore della Civica Filarmonica di Mendrisio Carlo Balmelli. «Un tema – spiega Esteves Pinto – carico di gioia e festosità sommato a quel senso di preoccupazione misto a euforia che caratterizza l’approccio a scenari complessi e carichi di emozione».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Video
Ticino
7 ore
La Chiesa si mette in attesa ‘un po’ particolare’ del Natale
Messaggio alla Diocesi ticinese del vescovo Alain de Raemy in occasione domenica dell’inizio del cammino d’Avvento
Luganese
11 ore
A2, PoLuMe anche da Gentilino alla Vedeggio-Cassarate
L’Ustra conferma: in autostrada si potrà usare la terza corsia d’emergenza come ‘dinamica’ in caso di necessità fino a Lugano nord
Ticino
11 ore
Cantonali ’23, Andrea Giudici torna in pista. E lo fa con l’Udc
Deputato liberale radicale dal 2003 al 2019, l‘avvocato locarnese proverà a tornare in Gran Consiglio: ’I democentristi rappresentano meglio le mie idee’
VIDEO
Locarnese
11 ore
‘Non si può ammazzare una donna per un ciuffo di capelli’
Tre 18enni che frequentano il Liceo Papio hanno deciso di compiere un gesto simbolico a sostegno delle donne iraniane che lottano per i propri diritti
Bellinzonese
19 ore
‘Hanno dato il massimo ma sono stati travolti da una tempesta’
La difesa dei vertici della casa anziani di Sementina chiede l’assoluzione contestando anche le direttive di Merlani. Morisoli: ‘Fatto il possibile’
Ticino
19 ore
Targhe, il governo rilancia con 2 proposte. Dal Centro nuovo No
Il Consiglio di Stato tende la mano con delle alternative di calcolo. Gli iniziativisti non ci stanno, la sinistra sì. Ognuno per la sua strada, ancora
Ticino
20 ore
‘Polizia unica? Sfruttiamo le potenzialità del sistema attuale’
Fsfp in assemblea. E sul delicato e controverso dossier si attende che la politica decida.‘Venga però sentita anche la nostra Federazione’
Gallery
Mendrisiotto
20 ore
Boffalora: al posto della villetta arrivano due palazzine
Altro cantiere residenziale in vista alla porta nord di Chiasso. L’operazione annuncia un investimento di oltre 6 milioni di franchi
Locarnese
21 ore
Picchiò un ragazzo in Piazza Grande, 3 anni di carcere
Un 19enne di origini siriane residente nel Luganese colpevole anche di rapina, infrazione e contravvenzione alla Legge federale sugli stupefacenti
Ticino
22 ore
Il salario minimo legale non sarà adeguato al rincaro
Il Consiglio di Stato boccia la mozione di Ivo Durisch (Ps): ‘Un adeguamento sarebbe contrario alla volontà del legislatore e alla legge’
© Regiopress, All rights reserved