laRegione
17.03.22 - 15:31
Aggiornamento: 28.03.22 - 17:53

Emergenza Ucraina, Mendrisio è pronta a fare la sua parte

Sul sito della Città è in fase di allestimento una pagina dedicata all’emergenza Ucraina. Costituita una cellula di crisi ad hoc per gestire l’accoglienza

emergenza-ucraina-mendrisio-e-pronta-a-fare-la-sua-parte
Ti-Press/Archivio
La Casa comunale di Mendrisio

"Mendrisio – oltre ad aver immediatamente versato alla Catena della solidarietà un contributo di 10’000 franchi – creerà una pagina dedicata all’emergenza Ucraina sul sito della Città, per facilitare il contatto con la popolazione, strutturare e coordinare gli aiuti e gestire le richieste di informazioni. Il sito sarà aggiornato regolarmente. La Città ha pure creato una cellula di crisi ad hoc, affinché la risposta dell’accoglienza sia coordinata e in grado di rispondere ai requisiti di protezione e assistenza". Questo è un estratto della risposta del Municipio all’interrogazione presentata da 10 consiglieri comunali a inizio marzo: Lorena Gianolli, Claudia Crivelli Barella, Marion Bernardi, Alessandra Caimi, Daniela Carrara, Monika Fischer Kiskanc, Daniele Stanga, Andrea Stephani, Cristina Marazzi Savoldelli, Jacopo Scacchi.

Come noto, il Cantone, si è già rivolto ai Comuni, chiedendo di collaborare attivamente con le regioni di Protezione civile in modo da facilitare i preparativi del dispositivo d’accoglienza. In una prima fase, occorre segnalare le strutture di accoglienza con almeno 50 posti in prontezza elevata (colonie, foyer eccetera). Dopodiché, sarà importante che i Comuni raccolgano eventuali segnalazioni di terzi e le trasmettano – se si tratta di possibili soluzioni alloggiative di una durata minima di 3 mesi – al Comando della Protezione civile. Nella risposta, si rende noto che, grazie al dispositivo messo a punto, il Cantone potrebbe ospitare fino a 2’500 persone, pari a circa il 5% del totale degli arrivi in Svizzera.

La Città segue con grande attenzione e preoccupazione l’evoluzione del dramma umanitario scatenato dalla guerra in Ucraina e si è subito schierata dalla parte dell’umanità e della solidarietà, come si evince dalla presa di posizione di un paio di settimane fa. Mendrisio valuterà quali proposte potranno essere comunicate alle autorità competenti e sta procedendo all’allestimento di una lista. Le persone interessate a effettuare delle donazioni sono invitate a consolidare le loro offerte tramite le organizzazioni di beneficenza che, a loro volta, segnaleranno la disponibilità al Servizio della protezione della popolazione (www4.ti.ch/di/smpp/chisiamo/servizio-della-protezione-della-popolazione/).

Leggi anche:

Dramma umanitario in Ucraina, Mendrisio allarga le braccia

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
8 min
Casse malati, 11mila firme per gli sgravi. E un asino che raglia
La Lega consegna in governo le sottoscrizioni all’iniziativa per la deducibilità integrale dei premi. Poco dopo la sinistra porta i regali per i ricchi
Ticino
20 min
‘No a qualsiasi scenario che impedisca al popolo di votare’
Marina Carobbio e il (molto probabile) seggio vacante al Consiglio degli Stati post Cantonali, il presidente cantonale dell’Udc pianta già qualche paletto
Locarnese
1 ora
La ‘trappola’ in via Arbigo: ‘Il mio cane poteva morire’
Brutta esperienza per una giovane di Losone, che portando a spasso l’amico a 4 zampe ha evitato per poco che ingoiasse una penna ‘travestita’ da boccone
Ticino
2 ore
Superamento dei livelli, parla Bertoli: ‘Serve segnale chiaro’
Dopo il niet di Speziali e le critiche di sindacati e docenti, il direttore del Decs: ‘Pronto a fugare ogni dubbio, la politica non meni il can per l’aia’
Mendrisiotto
3 ore
Novazzano ‘non è meno sicuro di altri comuni’
Durante il Consiglio comunale di lunedì il Municipio ha risposto a un’interpellanza sulla rapina avvenuta il 28 novembre in un’abitazione.
Luganese
3 ore
Lugano, folle fuga sotto l’influsso di cocaina: condannato
La Corte delle Assise criminali ha inflitto al 25enne ventitré mesi sospesi con la condizionale. L’imputato ha ammesso tutti i fatti.
Grigioni
3 ore
Frana in Val Calanca, iniziato lo sgombero della strada
Due escavatrici sono entrate in azione dopo l’esclusione del pericolo imminente di altri crolli. Obiettivo riaprire la carreggiata prima del weekend
Ticino
5 ore
In carcere in Ticino per spaccio dopo l’estradizione dall’Italia
Sul 36enne residente in Italia pendeva un mandato di cattura internazionale emesso dalla Magistratura ticinese
Bellinzonese
6 ore
Gottardo Arena, approvato il principio dei posteggi a pagamento
Luce verde alla convenzione tra Comune e Hcap. Slitta però a lunedì il voto sul messaggio per permettere di applicare la tassa in occasione delle partite
Grigioni
7 ore
Quasi 300’000 franchi ai media del Grigioni italiano
Il Gran Consiglio retico intende rispondere alla difficile situazione in cui si trovano i mezzi di comunicazione
© Regiopress, All rights reserved