laRegione
27.01.21 - 11:25
Aggiornamento: 17:16

A Chiasso le imposte si pagano (in parte) in Bitcoin

Il Municipio porta a mille franchi l'importo massimo che il contribuente potrà versare per ogni rata e per il conguaglio

a-chiasso-le-imposte-si-pagano-in-parte-in-bitcoin
Chiasso è stato il primo a introdurlo in Ticino (Ti-Press)

Quest'anno i chiassesi potranno pagare una quota maggiore di imposte in criptovaluta. Il Municipio della cittadina, il primo nel 2018 a introdurre questa possibilità in Ticino e il secondo in Svizzera, ha deciso infatti di portare da 250 franchi a mille l'importo massimo che il contribuente potrà versare in Bitcoin per ognuna delle tre rate previste e per il conguaglio finale. Dare spazio a questa forma innovativa di riscossione dei tributi, per l'esecutivo locale è una ulteriore dimostrazione della sua propensione verso le nuove tecnologie dopo aver fatto da apripista in questo campo, all'epoca secondo solo a Zugo.

In pratica i versamenti alternativi in moneta virtuale potranno essere effettuati accedendo al link indicato sul sito internet del Comune - www.chiasso.ch -, alla sezione 'Ufficio contribuzioni'.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
3 min
Radar: questa settimana sono in un comune su due
L’elenco delle località dove dal 6 al 12 febbraio verranno eseguiti controlli di velocità
gallery
chiasso
21 min
Nebiopoli, in seimila al corteo dei bambini
L’appuntamento odierno ha visto sfilare 1’500 allievi delle scuole elementari e dell’infanzia
Locarnese
1 ora
Acqua potabile per tutti: Locarno, Losone e Muralto solidali
Raccolti e devoluti a favore delle popolazioni dell’Africa occidentale oltre 28mila franchi. Serviranno alla realizzazione d’infrastrutture idriche
Luganese
3 ore
Lugano, incendio boschivo sul monte Brè
Il rogo è stato segnalato all’altezza di via Pineta a Brè sopra Lugano verso mezzogiorno
Locarnese
5 ore
Tre milioni di franchi per combattere le neofite invasive
È la richiesta di credito formulata, attraverso il relativo messaggio, dal Municipio di Locarno, per una vera a propria strategia sull’arco di 10 anni
Locarnese
6 ore
Più passeggeri nel 2022 sul trenino bianco-azzurro e i bus
Le Fart hanno conosciuto un incremento dei viaggiatori su gomma e rotaia grazie anche al notevole potenziamento del trasporto pubblico regionale
Luganese
6 ore
A Monteceneri scatta il referendum sull’acquedotto
Partita la raccolta firme contro il credito da 2 milioni per rinnovare ed estendere le condotte sotto alla Cantonale: ‘Non prioritario né necessario’
Locarnese
6 ore
Troppo traffico e troppo rumore in alcune vie di Locarno
Lo sostengono alcuni cittadini che hanno lanciato una petizione per far abbassare la velocità a 30 km/h in via Franzoni, via Varenna e via Vallemaggia
Bellinzonese
6 ore
Si progetta il nuovo ospedale di Bellinzona da 380 milioni
L’Eoc indica una prima fase realizzativa alla Saleggina entro il 2030, seguita da ulteriori sviluppi nel 2050. Cinque piani e, come oggi, 240 posti letto
Ticino
7 ore
Piove troppo poco: scatta il divieto di fuochi all’aperto
La misura, decisa in considerazione dell’elevato rischio di incendio di boschi, concerne Ticino, Moesano, Val Bregaglia e Val Poschiavo
© Regiopress, All rights reserved