laRegione
02.09.22 - 10:57
Aggiornamento: 04.09.22 - 13:00

‘Spazio per i giovani’, avviato uno studio a Lugano

È stato voluto per comprendere meglio esigenze e aspettative e identificare degli spazi idonei alle necessità. Primi risultati il prossimo febbraio

spazio-per-i-giovani-avviato-uno-studio-a-lugano
archivio Ti-Press
Quali necessità?

Quali sono i bisogni relativi agli spazi per i giovani? È questa la domanda a cui dovrà rispondere lo studio esterno che la Città di Lugano – per il tramite della Divisione socialità e della Divisione eventi e congressi – ha commissionato a una società di consulenza competente nella ricerca sociale, ambientale e del territorio. I primi risultati saranno pronti entro fine febbraio 2023.

Lo studio ha l’obiettivo di comprendere meglio le esigenze e le aspettative dei giovani che abitano nei quartieri più discosti dal centro cittadino e d’identificare degli spazi idonei alle necessità che emergeranno. Saranno, inoltre, analizzate le proposte dei giovani relative ai centri giovanili di Breganzona e Viganello e allo Studio Foce. Per quanto riguarda quest’ultimo, dallo scorso anno la Città ha già messo a disposizione la sala concerti per le iniziative giovanili nei giorni liberi dalla programmazione stagionale. Lo studio intende inoltre approfondire le possibili modalità di gestione degli spazi e la tipologia di attività che vi si potrebbero sviluppare. Come conferma il capodicastero Formazione, sostegno e socialità Lorenzo Quadri, "oltre all’individuazione di spazi comunali da mettere a disposizione dei giovani per il tempo libero, è importante considerare le proposte e la progettualità inerenti al loro utilizzo. Lo spazio fisico rappresenta infatti la prima condizione per favorire i processi partecipativi della cittadinanza, che comprende i minori".

L’iniziativa della Città di Lugano è parte del percorso di certificazione ‘Comune amico dei bambini’ promosso da Unicef Svizzera e Liechtenstein.

Leggi anche:

Lugano, Studio Foce per i ragazzi tre sere a settimana

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
1 ora
Plan B continua a dividere Lugano
Dalla discussione generale in Consiglio comunale, critiche più o meno velate da Ps, Verdi e Centro, mentre Udc, Lega e Plr lodano l’operazione
Bellinzonese
1 ora
Rubano materiale da hockey ad Arbedo: bottino di 300mila franchi
Il furto di pattini, bastoni e macchinari specializzati sarebbe avvenuto, stando alla Rsi, lo scorso fine settimana
Luganese
2 ore
Schlein a Massagno ‘senza padrini né padroni’
La candidata alla segreteria del Pd incontra Marina Carobbio. “Il Pd si può riformare”
Bellinzonese
3 ore
Tutti i vincoli del nuovo ospedale di Bellinzona
I progettisti dovranno confrontarsi con un’importante serie di questioni tecniche, fra sicurezza fluviale, edificabilità e viabilità
Ticino
5 ore
Superamento dei livelli, il Plr boccia la proposta commissionale
In Gran Consiglio arriverà anche il rapporto di minoranza di Polli: da Lega, Ps, Centro e Verdi ‘proposta evidentemente fragile, non ha obiettivi’
Luganese
6 ore
Processo Enderlin, ‘dopo 9 anni di Purgatorio comincia la vita’
L’imprenditore luganese è stato condannato a 13 mesi sospesi. Cade l’accusa delle retrocessioni bancarie
Locarnese
7 ore
Semine e novellame, così il Dipartimento ne orienta la rotta
All’Assemblea della Società di pesca Onsernone-Melezza Christophe Molina ha illustrato gli indirizzi del Dipartimento in materia di gestione ittica
Mendrisiotto
11 ore
Lite fra due persone in corso San Gottardo: c’è un arresto
L’alterco è scoppiato alle prime ore del giorno. In manette è finito un 21enne del Mendrisiotto
Luganese
11 ore
Reati finanziari ‘atipici’, chiesti 12 mesi per Davide Enderlin
Il 51enne imprenditore ed ex consigliere comunale del Plr di Lugano deve rispondere di amministrazione infedele e falsità in documenti
Ticino
11 ore
Nuova condanna per Scimonelli, il mafioso nato a Locarno
L’uomo ‘bancomat’ di Matteo Messina Denaro, in carcere dal 2015, è stato riconosciuto colpevole anche di numerosi attentati incendiari
© Regiopress, All rights reserved