laRegione
08.03.22 - 11:40
Aggiornamento: 17:51

Rovio, si accolgano gli sfollati ucraini nell’ala materna

Già sottoscritto da ben 240 persone l’appello rivolto alle autorità politiche locali, promosso da Greta Gysin e Monica Delucchi-Di Marco

rovio-si-accolgano-gli-sfollati-ucraini-nell-ala-materna
Comune di Rovio
Lo spazio che l’appello suggerisce per l’accoglienza degli sfollati ucraini

La richiesta di adibire l’ala materna di Rovio a centro di accoglienza di sfollati ucraini è stata rivolta ai Municipi di Rovio, Melano e Maroggia del futuro Comune di Val Mara. L’appello, nel giro di 48 ore, è stato sottoscritto da ben 240 persone. Nell’appello, promosso dalla consigliera nazionale Greta Gysin e da Monica Delucchi-Di Marco, suggerisce di adibire a tale scopo uno spazio, che già durante la Seconda guerra mondiale venne utilizzato come luogo d’accoglienza per 200 donne e bambini. Secondo le promotrici, "gli spazi dell’ala materna e la sua ubicazione accanto alla scuola si prestano in maniera ideale a tale scopo, in quanto garantiscono la possibilità di non separare queste persone tra loro oltre che di non isolarle dalla comunità locale. La convivenza tra la scuola e i cittadini ucraini accolti sarebbe senza dubbio possibile con dei semplici accorgimenti logistici e organizzativi, e darebbe un valore aggiunto per tutte le persone coinvolte. In via subordinata suggeriamo di valutare l’opzione del Park Hotel, chiuso da un anno, contattandone i proprietari". Nell’appello rivolto alle autorità, si legge inoltre che "un’accoglienza organizzata dalle autorità politiche è da preferire alla pur sempre benvenuta generosità dei cittadini, poiché nelle case private lo spazio è in genere limitato e di conseguenza lo è anche l’accoglienza".

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
3 ore
Usura e migranti: quattro arresti tra il Luganese e Zurigo
Sono sospettati di far parte di un sodalizio internazionale dedito da tempo al trasporto di clandestini provenienti dall’Italia e diretti nel Nord Europa
Locarnese
4 ore
Servizi culturali, pubblicato il nuovo bando per la Direzione
Locarno cerca una figura ‘in grado di ridisegnare coerentemente e in maniera funzionale ed efficace la struttura’, ed elaborarne la gestione ideale
Locarnese
4 ore
Pedofilo tra Ticino e Thailandia, chiesti 9 anni di carcere
Un 77enne del Sopraceneri è accusato di ripetuti atti sessuali con fanciulli e con persone inette a resistere per fatti compiuti tra il 2000 e il 2021
Bellinzonese
5 ore
Alessandra Genini nuova direttrice di Comundo a Bellinzona
È la principale organizzazione non governativa svizzera di cooperazione allo sviluppo tramite l’interscambio di persone
Mendrisiotto
6 ore
‘Le fermate Ffs di Mendrisio sono di serie B?’
Il Centro lo chiede al Municipio con un’interpellanza dopo che da mesi gli ascensori della stazione di San Martino sono fuori uso
Locarnese
6 ore
Traffico e spaccio di cocaina nel Locarnese: inchiesta chiusa
L’inchiesta ha permesso di determinare un traffico di droga tra l’Italia, il Ticino e altri cantoni della Svizzera interna
Bellinzonese
6 ore
Prato Leventina, campo da calcio distrutto: è denuncia
Lo ha fatto sapere il municipale Sergio Sartore dopo il grave atto di vandalismo avvenuto fra venerdì e sabato: ‘Mi piange il cuore’
Ticino
9 ore
Cadono le foglie, a Novaggio e Airolo cresce il Pedibus
Nate due nuove linee dell’iniziativa che incentiva la trasferta casa-scuola a piedi di bambini accompagnati e in compagnia
Locarnese
11 ore
Pila: ‘Niente funivia, niente tasse d’uso e consumo’
A chiederlo al Municipio è una raccolta firme sottoscritta da 90 proprietari di abitazioni e frequentatori della frazione centovallina. L’impianto è fermo
Bellinzonese
11 ore
Dalla paura nei rifugi alla motivazione negli spogliatoi dei Gdt
L’impegno della società turrita ha portato a offrire a giovani hockeisti ucraini l’opportunità di venire in Svizzera e giocare a Bellinzona
© Regiopress, All rights reserved