laRegione
divoora-unia-e-ocst-rilanciano-i-contratti-sono-illegali
Ti-Press
Un momento della protesta andata in scena a Lugano poco prima dello scorso Natale
03.02.22 - 14:24
Aggiornamento: 14:54

Divoora, Unia e Ocst rilanciano: ‘I contratti sono illegali’

I sindacati respingono le accuse e puntualizzano: ‘Sono infondate le tesi veicolate dalla direzione dell’azienda’

“La consegna delle firme prevista oggi voleva essere un ulteriore segnale indirizzato all’azienda: dopo la lettera aperta inviata dai dipendenti il mese scorso, anche i clienti di Divoora hanno preso posizione attraverso questa petizione, sostenendo le rivendicazioni dei lavoratori e chiedendo a gran voce il rispetto dei loro diritti. Purtroppo, anche questo invito è stato rimandato al mittente, con una presa di posizione inviata ai sindacati e ai media”. Non si è fatta attendere la replica dei sindacati Unia e Ocst alla presa di posizione diramata stamane dalla direzione di Divoora. Secondo le associazioni di categoria, l’azienda “ha perso l’ennesima occasione per incontrarci e riaprire un dialogo costruttivo, preferendo trincerarsi dietro a minacce prive di fondamento e facile vittimismo”. Unia e Ocst affermano che “sono infondate tutte le argomentazioni che l’azienda ha trasmesso nella sua presa di pozione. In primo luogo, ogni e qualsiasi rivendicazione presentata all’azienda è basata su problematiche ampiamente comprovate: disdette, contratti, e-mail, lettere, nonché molteplici testimonianze dirette dei rider. Per quanto riguarda ‘la proposta concreta’ per i rider assunti a tempo pieno, è vero che per questa categoria erano stati proposti dei miglioramenti contrattuali”. Tuttavia, precisano le associazioni di categoria, “è altrettanto vero che non esistono lavoratori di serie A e lavoratori di serie B: tutti i dipendenti devono essere tutelati in egual maniera, questione che è stata chiarita fin da subito al tavolo delle trattative ma, nonostante i proclami di apertura a mezzo stampa, l’azienda non ha mai modificato le condizioni contrattuali irregolari che i sindacati hanno denunciato e con grande arroganza ha continuato a far lavorare i dipendenti, vecchi e nuovi, in condizioni di illegalità”. I due sindacati respingono le accuse e puntualizzano che “è del tutto falso che si sia proceduto a contattare i ristoranti e i rider stessi, invitandoli a non più servirsi di Divoora. In presenza di un calo di clienti e ordini, probabilmente sarebbe stato più utile fare una semplice autocritica. Viceversa, l’azienda ha puntato ancora una volta il dito verso gli altri. È questo il risultato di una politica manageriale miope, che preferisce scaricare le proprie responsabilità sui dipendenti e su chi li assiste, piuttosto che fare un minimo sforzo per trovare una soluzione condivisa, improntata sul rispetto del proprio personale e, non da ultimo, della legge sul lavoro”.

Leggi anche:

Divoora: ‘Petizione tendenziosa’ e fuorviante

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
accuse dipendenti direzione divoora ocst puntualizzano respingono unia
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
2 ore
La corsia preferenziale in funzione anche a Ferragosto
Dopo l’eccellente riscontro, l’Ufficio federale delle strade ripropone il progetto ‘Cupra’ pure in questo weekend
Locarnese
2 ore
Palagnedra, il ‘Premio Posta’ al Comune di Centovalli
Attribuito dal Gigante Giallo per il recupero dello storico sentiero pedestre che unisce le due frazioni di Moneto e Palagnedra
Luganese
3 ore
Bianchetti: ‘La perdita di Borradori ci ha disorientati’
Assieme a scuola e in politica, vicini di casa. A un anno dalla morte dell’ex sindaco, il ricordo del primo cittadino: ‘La Lega di Lugano sta soffrendo’.
Luganese
5 ore
Quei due giorni vissuti in una sorta di limbo
L’improvvisa scomparsa dell’ex sindaco suscitò momenti di agitazione e forte preoccupazione e lasciò la città ‘sospesa nel vuoto’ in una sorta di limbo
Bellinzonese
8 ore
Fuggi fuggi dal bistrot: ‘Progetto etico rivelatosi una truffa’
Stipendi non versati, niente ferie e continue pressioni: è la situazione lavorativa descritta da alcuni ex dipendenti del Cerere Bio Bistrot di Bellinzona
Luganese
8 ore
Un anno fa scomparve Borradori, Foletti: ‘L’assenza si sente’
Il sindaco di Lugano ci racconta i suoi sentimenti personali e come sono mutate le dinamiche e gli equilibri all’interno del Municipio
Gallery
Bellinzonese
15 ore
Una raccolta fondi per scendere più in profondità
L’apneista bellinzonese Vera Giampietro chiede aiuto per partecipare ai Campionati del mondo previsti in Turchia a inizio ottobre
GALLERY
Mendrisiotto
15 ore
In Valle di Muggio gioielli del territorio a tutte le ore
A Caneggio e Muggio, all’esterno dei due negozi della Dispensa, sono stati posizionati due distributori automatici
Ticino
16 ore
Tf boccia lo sgravio del valore locativo. ‘Ora effetto domino’
Ghisletta (Ps): ‘basta svuotare le casse pubbliche’. Dura l’Udc: ‘Ps nemico di anziani e proprietari di case’. Vorpe (Supsi): ‘Altri cantoni seguiranno’.
Locarnese
17 ore
Gordola, furgone in una scarpata: recuperato con l’elicottero
L’intervento dell’Heli Tv si è reso necessario dopo che il carro attrezzi non era riuscito a rimuovere il mezzo. Nessuno si trovava a bordo
© Regiopress, All rights reserved