laRegione
campione-d-italia-alexander-mazza-direttore-giochi-del-casino
Ti-Press
Si attende la riapertura
07.01.22 - 17:51
Aggiornamento: 18:32
di Marco Marelli

Campione d’Italia, Alexander Mazza direttore giochi del Casinò

In passato ha lavorato anche per il Casinò di Lugano. Nominati anche Maurizio Borelli e Stefania Corrado

Il nuovo direttore giochi del Casinò di Campione d’Italia è Alexander Mazza, che in passato ha lavorato anche alla casa da gioco di Lugano. Lo si è appreso in giornata dopo che sul proprio sito la Casinò Campione d’Italia Spa ha ufficialmente comunicato (i nomi circolavano da giorni) l’assunzione delle tre figure apicali. Oltre a Mazza sono stati nominati Maurizio Borelli (direttore amministrativo) e Stefania Corrado (assistente alla direzione). A completamento dell’iter, sono state pubblicate anche tutte le graduatorie per aree di assunzioni, con il relativo punteggio dei candidati esaminati che andranno a comporre la pianta organica. Futuri dipendenti che speravano di entrare in servizio già nei giorni immediatamente precedenti la fine dello scorso anno, quando tutto sembrava pronto per la riapertura dopo tre anni e mezzo di buio nella “cattedrale laica” di Mario Botta. A causa dell’esplosione dei contagi è però giunta la decisione, condivisa con in giudici del Tribunale civile di Como, di rinviare l’attività in quello che continua a essere il Casinò più grande d’Europa. Comprensibile la delusione in riva al Ceresio. Nel frattempo la società di gestione della casa da gioco dell’enclave ha scritto ai suoi futuri dipendenti, comunicando tempi e modi della stipula del contratto di lavoro che “verrà formalizzato e avrà effetto a far data e subordinatamente all’effettiva apertura al pubblico del Casinò”. Oggi come oggi, quindi, l’assunzione è virtuale, anche se prima o poi diventerà reale. Non sono però note le tempistiche. Tutto è legato all’evolversi dell’emergenza sanitaria, dato che al momento “non sussistono le condizioni per l’apertura in sicurezza del Casinò”, come scrive l’amministratore delegato Marco Ambrosini, tornato a sottolineare “la necessità di differimento dell’apertura della Casa da gioco entro il 28 gennaio 2022”. Nella lettera ai futuri dipendenti Ambrosini fa sapere che “la società Casinò di Campione Spa comunicherà tempestivamente a tutti i candidati assegnatari del contratto di lavoro la data di effettiva presa di servizio connessa all’apertura della casa da gioco, a partire dalla quale decorreranno tutti i relativi effetti giuridici ed economici”. Fino a quando non si potranno completare le procedure di assunzione “non matureranno diritti retributivi né obblighi di prestazione”.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
alexander mazza campione d'italia casinò direttore
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
2 ore
Flp, lunghe attese e ritardi coi bus sostitutivi
Alcune persone questa mattina non sono riuscite a salire sui mezzi troppo pieni
Mendrisiotto
4 ore
Age e Aim, la rete idrica è sempre sottopressione
Rimangono in vigore le raccomandazioni all’uso parsimonioso dell’acqua e i divieti. La situazione è critica, ma alcuni Comuni riescono a cavarsela
Locarnese
7 ore
Tegna, ‘no alla variante che finirà per cancellarci’
L’Associazione sportiva preoccupata per le mire pianificatorie del Municipio per la zona dei Saleggi, con il sacrificio del campo da calcio (e del club)
Ticino
16 ore
Ipct, Pronzini si rivolge alla Commissione di mediazione
Il deputato dell’Mps ha chiesto alla cassa pensioni la decisione sulla riduzione del tasso di conversione. Accesso differito. Il parlamentare non ci sta
Luganese
18 ore
Soprusi, schiaffi e ustioni ai figli per 4 anni, il caso in aula
Genitori alle Correzionali, la pubblica accusa chiede pene parzialmente da espiare. Una perizia ha accertato la loro incapacità genitoriale
Luganese
19 ore
Rovio, il movente sarebbe il furto del figlio alla nonna paterna
Il padre avrebbe sparato alla schiena del 22enne forse a causa degli 80’000 franchi spariti dalla casa di Gravesano della parente
Mendrisiotto
19 ore
Chiasso, due campi esterni da padel all’ex Boffalorino
La domanda di costruzione per il progetto sarà presentata entro fine mese. L’area nel frattempo è stata sistemata
Bellinzonese
20 ore
Progetto Ritom a tetto: così cambia l’idroelettrico leventinese
Ffs e Aet presentano l’avanzamento del cantiere. Poi toccherà alla centrale del Piottino. Valutazioni in corso per Lucendro e alcune riversioni
Luganese
20 ore
Montagnola, auto urta un muretto e si ribalta: un ferito
Le condizioni del guidatore non dovrebbero destare particolari preoccupazioni
Bellinzonese
22 ore
‘Più zone naturali per combattere le isole di calore’
È la richiesta dei Verdi in un’interpellanza rivolta al Municipio di Bellinzona, che riprende a sua volta una proposta della Lista civica di Mendrisio
© Regiopress, All rights reserved