laRegione
14.07.21 - 14:38
Aggiornamento: 21.07.21 - 18:42

Campione, la società chiede risarcimenti per 131 milioni

La società di gestione della casa da gioco si è costituita parte civile e ha avviato una procedura nei confronti di ex sindaci e funzionari

di Marco Marelli
campione-la-societa-chiede-risarcimenti-per-131-milioni
La casa da gioco campionese (Ti-Press)

La Casinò Campione d'Italia ha presentato un salatissimo conto a ex sindaci del Comune, a funzionari comunali e agli amministratori della casa da gioco che dopo aver rischiato il fallimento, si trova ora in concordato preventivo, con la possibilità quindi di riaprire i battenti, probabilmente attorno al 15 dicembre. In una lettera, i legali della società di gestione della casa da gioco dell'enclave a trentadue tra ex sindaci, funzionari comunale ed ex amministratori del Casinò, un numero quasi doppio rispetto a coloro che sono sotto processo in Tribunale a Como (l'udienza con giudizio ordinario nell'aprile del 2022) chiedono un risarcimento danni per 131 milioni di euro. ''Scriviamo in nome e per conto della nostra assistita Casino Campione d'Italia che a seguito dell'ordinanza del Tribunale di Como è stata ammessa al concordato con la continuità aziendale - si legge nella raccomandata per la messa in mora dei 32 nomi in calce -. Nell'ambito di tale procedura la società è tenuta, tra gli altri adempimenti, all'accertamento e al recupero dei danni patrimoniali a lei (casa da gioco, ndr) causati dai titolari di cariche di amministrazione o di controllo e da terzi in corso. Per omissioni o azioni comunque riferibili alle cariche o ai rapporti con la società''. L'entità del crack del luglio 2018, periodo in cui è stato chiuso il Casinò, è stata sancita dal Tribunale civile di Como. ''Tali passività sono riconducibili almeno in parte - continua la raccomandata - a quanto fatto dagli organi gestori e di controllo della Casinò Campione d'Italia e della incorporata Casinò municipale. Nel contempo è pendente sempre presso il Tribunale di Como il procedimento penale nel quale sono indicati alcuni degli organi societari e degli amministratori e dei funzionari del Comune per reati connessi dalla condotta della casa da gioco''. A proposito del processo penale la Casinò Campione d'Italia fa sapere di essere intenzionata a costituirsi parte civile. La stagione giudiziaria in riva al Ceresio è destinata di durare ancora a lungo.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
26 min
La fiducia dei consumatori è bassa, ma gli acquisti non calano
È il dato, per certi versi sorprendente, che emerge dai dati della Seco. Stephani (Ustat): ‘Più preoccupazione per i rincari che per la disoccupazione’
Bellinzonese
1 ora
Raccolta di beni di prima necessità per la Turchia
La merce si potrà portare all’ingresso dell’Espocentro da domani a mezzogiorno. I primi furgoni partiranno già giovedì
Locarnese
3 ore
La formazione dei docenti in Ticino compie 150 anni
Nel 2023 l’anniversario dell’istituzione della Scuola magistrale, oggi Dipartimento formazione e apprendimento, verrà sottolineato con diverse iniziative
Bellinzonese
3 ore
Ospedali di valle, ‘De Rosa sapeva delle pressioni?’
Interpellanza Mps al governo sui rapporti intercorsi fra il primo firmatario Martinoli e i vertici del Dss coinvolti nel gruppo di lavoro
Locarnese
3 ore
L’Osteria Palazign nelle mani del Patriziato di Comologno
Grazie all’interessamento e all’aiuto (anche) del Cantone presto l’acquisto dell’immobile, che con Palazzo Gamboni costituisce un tutt’uno
Locarnese
3 ore
Ronco s/Ascona, il ‘Comune sano’ può proseguire
Accolto dal legislativo il credito per l’ulteriore fase del progetto; archiviati i conti preventivi, come pure tutte le trattande all’ordine del giorno
Mendrisiotto
5 ore
Spaccio di cocaina, un arresto nel Mendrisiotto
Un 46enne della regione è finito in manette nell’ambito di un’inchiesta svolta con i servizi antidroga delle polizie di Mendrisio, Chiasso e Stabio
Mendrisiotto
7 ore
Trasporto di 712 grammi di eroina, l’incarto torna al Ministero
La droga è stata intercettata a Coldrerio. La Corte delle Assise criminali non ha approvato l’atto d’accusa emesso nei confronti di un 49enne svizzero
Ticino
9 ore
Le liste per Consiglio di Stato e Gran Consiglio hanno un numero
Sorteggiato l’ordine di apparizione sulla scheda delle prossime Elezioni cantonali del 2 aprile 2023. Domani la pubblicazione delle liste complete
Locarnese
11 ore
Cani liberi all’ex aerodromo di Ascona: le multe non piacciono
Municipio e Polizia replicano: ‘La legge parla chiaro: guinzaglio obbligatorio. Noi interveniamo su segnalazione di cittadini che reclamano’
© Regiopress, All rights reserved