laRegione
04.07.21 - 09:13
Aggiornamento: 19:53

Occupazione Vanoni, la strana richiesta della polizia

Il Caffè riferisce della telefonata fra il vicepresidente della Fondazione e il sindaco di Lugano e della proposta di sporgere denuncia a Noranco contro l'abuso

occupazione-vanoni-la-strana-richiesta-della-polizia
Uno scatto della notte del 29 maggio allo stabile Vanoni (foto archivio Ti-Press)

Dalla faccenda del 29 maggio scorso, la giornata dell'autogestione e del pasticcio della demolizione dell'ex Macello, emergono nuovi dettagli.

A saltar fuori è una telefonata fra Riccardo Caruso, vicepresidente della Fondazione Vanoni, e il sindaco di Lugano Marco Borradori. Il primo avviserà il secondo dell'occupazione dello stabile di proprietà della Fondazione da parte degli autogestiti e di una bizzarra richiesta della polizia di sporgere denuncia a Noranco. A riportare la notizia è l'edizione odierna del Caffè.

Procediamo con ordine. Sono circa le 19.20 di sabato e il sindaco di Lugano riceve una telefonata "nervosa" dal vicepresidente della Fondazione, Caruso, che lo avvisa dell'occupazione simbolica dello stabile da parte degli autogestiti dopo le manifestazioni della giornata. Borradori, prima di questa telefonata, era all'oscuro di quanto stesse succedendo. (Subito dopo, si legge ancora, il sindaco riceverà la comunicazione del fatto dalla capodicastero Sicurezza e spazi urbani Karin Valenzano Rossi e dal capo area operativa della polizia comunale di Lugano Mauro Maggiulli).

Come riporta il domenicale, è stata la polizia a informare Caruso della presenza degli autogestiti nello stabile della Fondazione; che ha altresì invitato il vicepresidente a sporgere denuncia, recandosi a Noranco e non a Lugano. Fatto strano. Anche nella telefonata fra i due, questo dettaglio emerge come una stranezza, una nota stonata: "La polizia mi ha appena detto che gli autogestiti hanno occupato il nostro stabile. Sarà successo mezz’ora, trequarti d’ora fa. E per andare a fare denuncia, mi dicono di recarmi al posto di polizia di Noranco. Non so perché. Non capisco perché devo andare da Lugano a Noranco per un fatto accaduto qui, in città", si legge nelle pagine del Caffè.

Di tutto ciò, il sindaco di Lugano, come scritto dal domenicale, è all'oscuro. Tuttavia - si riporta - converrebbe anche lui con Caruso che la faccenda è piuttosto strana. “A voler pensare male", chiosa il domenicale,  "si potrebbe ipotizzare che la polizia conoscesse da tempo le intenzioni degli autogestiti. Conoscesse da giorni la volontà di occupare quello stabile. Tanto da aver chiamato tempestivamente e di averla invitata a sporgere quanto prima denuncia. Denuncia per l’occupazione abusiva di una proprietà privata. Un reato non particolarmente pesante. Ma comunque grave, sebbene quello stabile fosse disabitato".

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
13 min
Anche a Campra si scia: piste aperte da giovedì 8
Gli appassionati dello sci di fondo potranno utilizzare 15 chilometri di percorsi blu e rossi
Bellinzonese
21 min
Restaurato l’orologio della chiesa parrocchiale di Biasca
I lavori si sono conclusi recentemente e sono costati circa 16mila franchi. Una cifra che è stata completamente coperta grazie alle offerte pervenute
Mendrisiotto
29 min
I treni Intercity devono fermarsi anche nel Mendrisiotto
Il Consiglio degli Stati ha approvato tacitamente una mozione del Nazionale per l’inserimento della regione nella rete dei treni a lunga percorrenza
Locarnese
2 ore
Locarno-Timisoara, fra i nativi digitali l’amicizia è concreta
Tappa romena del gemellaggio fra classi di informatici, nato nell’ambito del progetto ‘La scuola al centro del villaggio’ promosso dal Cpt/Spai
Mendrisiotto
2 ore
Niente rapporto sui Preventivi a Mendrisio. E il Cc slitta
Annullata la seduta del legislativo, prevista per il 12 dicembre. La proroga chiesta dal primo cittadino non è stata concessa dagli Enti locali
Locarnese
2 ore
Terre di Pedemonte, un servizio doposcuola da approfondire
Un’interpellanza del Gruppo LiSA invita il Municipio a chinarsi sul tema. L’idea ‘caldeggiata’ dall’Assemblea dei genitori
Mendrisiotto
5 ore
Da officina a postribolo: a Balerna fa discutere una richiesta
Alla domanda per cambio di destinazione d’uso, sono già state presentate delle opposizioni. Un residente: ‘Non è coerente con lo sviluppo del quartiere’
Ticino
13 ore
‘I detenuti con misure terapeutiche vanno adeguatamente seguiti’
La richiesta al governo delle commissioni ‘Giustizia’ e ‘Carceri’ è ora nero su bianco. La mozione firmata da tutti i gruppi parlamentari
Ticino
14 ore
‘Avanti’, la porta è aperta a tutti
Presentato il nuovo movimento fondato da Mirante e Roncelli dopo le dimissioni dal Partito socialista. ‘Una forza di centro sinistra, moderna e aperta’
Luganese
15 ore
Pura, condannata a 4 anni la donna che accoltellò l’ex marito
La Corte ha accolto integralmente le richieste di pubblica accusa e accusatore privato, sostenendo che l’imputato abbia mentito per costruirsi un alibi
© Regiopress, All rights reserved