laRegione
02.06.21 - 17:18

Molino: 'C'è un'inchiesta penale', le polizie non commentano

Il comandante della polcomunale di Lugano, Roberto Torrente, e la polizia cantonale non rilasciano dichiarazioni in merito alle prove documentate di Unia

molino-c-e-un-inchiesta-penale-le-polizie-non-commentano
TI-PRESS
Conta l'ora esatta degli eventi

La demolizione dell'ex sede dell'autogestione era già nei piani di polizia e autorità cittadina? Da noi interpellato, il comandante della polizia città di Lugano, Roberto Torrente, in margine alla prova documentale portata da Unia secondo cui sabato, già prima dell'occupazione dell'Istituto Vanoni da parte dei manifestanti avvenuta alle 18.30, almeno una delle tre imprese incaricate di demolire l'ex Macello aveva ricevuto l'ordine di entrare in servizio "da parte del comando della polizia di Lugano" alle 17.50. Dunque l'abbattimento, contrariamente alle dichiarazioni rilasciate in questi giorni dalle autorità cittadine, sarebbe stato pianificato in anticipo? «Siccome si tratta di una faccenda attualmente oggetto dell'inchiesta del Ministero pubblico noi non possiamo rilasciare nessuna dichiarazione».

Da nostre informazioni, il dispositivo intervenuto sabato era sotto la guida della polizia cantonale, che si è avvalso anche di altre polizie, tra cui agenti della polizia città di Lugano. Abbiamo tentato di raggiungere il comandante della polizia cantonale, Matteo Cocchi. Ma anche qui vige il silenzio. Il servizio comunicazione della polizia cantonale, da noi interpellato, ribadisce: «Essendoci un'inchiesta penale in corso non prendiamo posizione in merito».   

Leggi anche:

Ruspe chiamate prima dell'occupazione dell'ex Vanoni

Il Ministero pubblico sequestra l'ex Macello di Lugano

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
1 ora
Vaccinazioni di richiamo autunnali in Ticino dall’11 ottobre
Le informazioni sono già disponibili sul sito ufficiale dedicato alle vaccinazioni www.ti.ch/vaccinazione
Locarnese
1 ora
A13 Quartino: invece del triangolo, rotonda e semaforo
La novità viaria decisa da Ustra e Cantone per ragioni ambientali e legali. Promessi monitoraggio e perfezionamenti
Locarnese
1 ora
Minusio, sfruttare l’acqua di falda (o lacustre) per riscaldare
Lo suggerisce una mozione presentata dall’Usi che invita il Municipio a seguire analoghi esempi studiati altrove
Ticino
3 ore
‘Si allarghino le fasce di reddito per i sussidi cassa malati’
L’iniziativa del Ps e i due rapporti allestiti saranno al centro della prossima seduta della Commissione parlamentare sanità e sicurezza sociale
Ticino
3 ore
I 25 anni della Supsi secondo Gervasoni, tra successi e futuro
L’importanza della formazione professionale, i ricordi di quell’acronimo che faceva sorridere e ora è un’istituzione, gli obiettivi da raggiungere (tanti)
Luganese
6 ore
Mezzovico: lite fra giovani degenera, interviene il... papà
Condannato per vie di fatto un 57enne che, durante un alterco fra il figlio e alcuni coetanei (fra cui la ex), ha tirato quattro sberle a tre dei ragazzi
Bellinzonese
6 ore
Necessari 45 milioni per il nuovo Ior a Bellinzona
Studio di fattibilità concluso: oltre ai 12 laboratori sono previsti una mensa e un auditorium, e forse anche un asilo nido per i figli dei ricercatori
Locarno
14 ore
Originalità e ambizione: la Cultura è in due parole
Direzione dei Servizi, con il bando uscito ieri la Città di Locarno cerca una figura in grado di ridisegnare l’intera struttura
Ticino
16 ore
Mafie in Ticino: ‘Tanti i progetti, ma sono davvero operativi?’
A chiederlo è il deputato Quadranti (Plr) sentito in audizione dalla Commissione giustizia e diritti in quanto non soddisfatto delle risposte del governo
Mendrisiotto
16 ore
Aim di Mendrisio, crediti quadro più ‘trasparenti e oculati’
La Commissione della gestione richiama le Aziende sull’uso di questo strumento finanziario. E smagrisce l’investimento richiesto di quasi 2 milioni
© Regiopress, All rights reserved