laRegione
22.01.21 - 19:47
Aggiornamento: 24.01.21 - 17:20

Antenna 4G a Campione, interrogazione al governo ticinese

Andrea Censi segnala il tema al Consiglio di Stato e denuncia interferenze anche in centro Città ai danni di numerosi operatori telefonici

antenna-4g-a-campione-interrogazione-al-governo-ticinese
Il dibattito supera i confini

Supera i confini italiani e giunge al Consiglio di Stato ticinese la preoccupazione suscitata dall'antenna 4G situata a ridosso dell'abitato di Campione d'Italia di cui ha dato notizia 'la Regione'. Andrea Censi (Lega dei ticinesi) ha inoltrato un'interrogazione al Consiglio di Stato dal titolo "Rete telefonica italiana in centro a Lugano: come mai?", sollevando disagi anche per l'utenza cittadina. "Da qualche mese molti cittadini di Lugano e coloro che frequentano la Città affacciata sul Ceresio - scrive l'autore dell'esposto - sono confrontati con uno strano fenomeno: capita infatti di frequente che, passeggiando tra le vie del centro (in particolare quelle a pochi passi dal lungolago) coloro che hanno un operatore telefonico svizzero si ritrovano in automatico un operatore telefonico italiano, dovendo quindi sobbarcarsi i costi del caso qualora non dovessero accorgersi immediatamente della disfunzione e cambiare operatore manualmente".

Le domande all'indirizzo del governo

Per Censi la ragione di tale disagio è attribuibile a lei, l'antenna 4G presente nell'enclave: "è riconducibile all’attivazione di un’antenna di telefonia mobile sul comune di Campione d’Italia". Evidenzia il parlamentare: "Se ciò è capitato in passato in zone a ridosso del confine e non sempre densamente popolate, non si spiega come questo possa succedere in centro a Lugano, luogo in cui la copertura telefonica da parte degli operatori elvetici dovrebbe essere ottima e i segnali degli operatori italiani ben distanti".  Ecco le domande rivolte al Consiglio di Stato: 1. È a conoscenza del fatto che in centro a Lugano molti utenti di operatori telefonici svizzeri si ritrovano automaticamente la rete di un operatore italiano?; 2. Possiede un margine di manovra per poter intervenire presso le autorità/aziende competenti per risolvere la questione?; 3. Siccome buona parte dei campionesi (se non la totalità) usufruisce della rete di telefonia mobile svizzera, è a conoscenza dei motivi per cui le autorità italiane hanno deciso di attivare un’antenna nell’enclave?

Leggi anche:

Campione d’Italia, preoccupa l’antenna 4G a ridosso delle case

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
GALLERY
Mendrisiotto
1 ora
Il parco delle gole della Breggia si fa più inclusivo
Inaugurato un percorso per ipovedenti nell’area del mulino del Ghitello. Stella: ‘È un patrimonio da difendere, ma anche rendere accessibile a tutti’.
Ticino
1 ora
Premi cassa malati, Marco Chiesa (Udc) insiste e interroga Berna
Il presidente nazionale democentrista segue De Rosa e chiede al Consiglio federale perché nel calcolo per il ’23 non siano stati calcolati ’20 e ’21
Luganese
3 ore
Cornaredo, ‘tabula rasa’ pronta sulla carta
Presto in pubblicazione a Lugano e Porza il Piano di quartiere del comparto B1a. Previsti edifici misti di altezza tra i 30 e i 60 metri
Grigioni
3 ore
A Mesocco non si ripresenta il sindaco Christian De Tann
In corsa per la carica di capo dell’esecutivo alle elezioni comunali del 30 ottobre vi sono John Seghezzi, Fausto a Marca e Mattia Ciocco
Locarnese
4 ore
Il giudice sul pedofilo: ‘È solo la punta dell’iceberg’
Un 77enne del Sopraceneri condannato a 8 anni di carcere per ripetuti atti sessuali con fanciulli e con persone inette a resistere tra il 2000 e il 2021
Bellinzonese
5 ore
Dai ruderi è nato un auditorium: inaugurazione a Biasca
Ultimati i lavori della struttura concertistica e per eventi culturali che potenzia l’offerta dell’attigua Casa Cavalier Pellanda
Ticino
6 ore
Ticino capitale del turismo sostenibile, ‘è la sfida del futuro’
Questa settimana si tiene l’Adventure travel world summit, l’evento più importante a livello internazionale per la promozione di una ‘nuova visione’
Locarnese
6 ore
Bracconieri in Vallemaggia, la Federazione prende le distanze
La Fcti condanna senza mezzi termini i deplorevoli atti compiuti da un gruppo di persone nemmeno in possesso di una licenza venatoria
Bellinzonese
7 ore
Municipio di Bodio favorevole alla fusione con Giornico
Una decisione unanime che permette di avviare l’iter per un’aggregazione ridotta rispetto al progetto che comprendeva anche Pollegio e Personico
Ticino
11 ore
Vaccinazioni di richiamo autunnali in Ticino dall’11 ottobre
Le informazioni sono già disponibili sul sito ufficiale dedicato alle vaccinazioni www.ti.ch/vaccinazione
© Regiopress, All rights reserved