laRegione
laR
 
10.09.22 - 05:30
Aggiornamento: 11:05

Investimenti non corretti, pesanti perdite per clienti Ubs

Studi legali sollecitati ad intervenire per le azioni di un quadro a Locarno, nel frattempo deceduto. Luca Pedrotti. “Siamo sotto choc”

investimenti-non-corretti-pesanti-perdite-per-clienti-ubs
Ti-Press
Sconcerto all’istituto bancario locarnese

Un consulente finanziario Ubs di Locarno, del quale si è recentemente purtroppo appreso il decesso, effettuando investimenti scorretti avrebbe causato ingenti perdite a diversi clienti della banca. Clienti che proprio in questo periodo si stanno facendo avanti con alcuni studi legali ticinesi per chiedere di essere tutelati in eventuali azioni legali nei confronti dell’istituto bancario.

In relazione alle perdite, si parla di cifre importanti, legate sostanzialmente a investimenti non conformi alle direttive dei clienti, e più precisamente non conformi al profilo di investimento da essi scelto.

Clienti ‘delicati’

Stando a nostre informazioni, l’uomo, "tradendo" il profilo degli investimenti promessi, e realizzandone di maggiormente rischiosi, avrebbe causato ai suoi clienti perdite che sono arrivate a oscillare dal 50 all’80-90% del capitale investito. Dell’ex consulente finanziario, che aveva raggiunto in banca la qualifica di dirigente, si parlava come di un collaboratore brillante. Ultimamente l’uomo era stato avvicinato da, o si era procacciato, clientela costituita da italiani residenti sia in Italia sia in Svizzera, con lo "stigma" di essere stati in precedenza respinti in Ticino da altre banche. In più, l’ex consulente Ubs era particolarmente attivo nel mercato delle criptovalute e fungeva da testa di ponte fra la sua clientela e il mercato immobiliare locale. Non per niente negli ultimi tempi si era messo alla ricerca, nel Locarnese e nel Bellinzonese, di terreni da acquistare e poi rivendere.

La Direzione di Ubs, venuta a sapere quanto stava accadendo, aveva licenziato l’uomo, senza per altro predisporre un’informazione sufficientemente chiara nei confronti delle persone o delle aziende che gli si appoggiavano per questioni bancarie. In particolare, l’istituto ne avrebbe giustificato l’assenza "per motivi di lavoro" quando già non era più alle dipendenze della banca.

In precedenza, la scoperta della serie di operazioni finanziarie poco felici gli era costata non soltanto il posto in banca a Locarno, ma anche la prospettiva di un reimpiego, per una nuova avventura professionale, in un altro istituto bancario con il quale aveva già raggiunto un accordo.

‘Vicinanza alla famiglia’

Per l’accertamento dei fatti era stata aperta un’inchiesta, come sottolinea il direttore regionale di Ubs Ticino, Luca Pedrotti. «In casi simili non bisogna correre dietro alle speculazioni – dice a "laRegione" – ma attenersi ai fatti. In Ubs siamo tutti sotto choc per l’epilogo tragico di una vicenda che non avremmo mai voluto vivere. Il mio sconcerto e la mia tristezza sono quelli di tutti i colleghi che per molti anni hanno lavorato con il collaboratore. Da parte mia, e della banca, vadano le più sincere condoglianze e la massima vicinanza alla sua famiglia». Quanto a Ubs, l’ufficio stampa, richiesto di un commento sulla vicenda, si è limitato a osservare che "c’è un procedimento penale in corso, quindi non commentiamo".

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
3 ore
E per la fine dell’anno c’è anche Nez Rouge
Ritorna il servizio che riaccompagna a casa in sicurezza chi non se la sente di mettersi alla guida
Luganese
4 ore
Fiamme in un appartamento di Caslano, danni ingenti
Non si registrano feriti: quando l’incendio è scoppiato i locali erano vuoti. Sul posto pompieri di Caslano e Polizia
Luganese
6 ore
Protezione civile Lugano Città, un altro anno in prima linea
Anche nel 2022 i giorni di servizio sono stati largamente di più di quelli del triennio 2018-20, seppur un po’ meno rispetto al 2021
Grigioni
8 ore
Frana in Val Calanca: ‘Non si può continuare a sfidare la sorte’
Per la vicesindaca di Buseno Rosanna Spagnolatti è necessario individuare una soluzione per una zona già toccata in passato da scoscendimenti
Mendrisiotto
8 ore
Breggia cambia il progetto per l’ex Osteria del sole
Il Municipio ha presentato una nuova domanda di costruzione, che al contrario della precedente, prevede la demolizione integrale della struttura
Gallery
Ticino
8 ore
Nel weekend la Svizzera italiana s’è messa il suo abito bianco
Trenta centimetri a San Bernardino, venti a 1’400 metri di quota: la neve ha fatto capolino anche a Sud del San Gottardo. Disagi contenuti sulle strade
Ticino
10 ore
Il 25 dicembre Gas stacca definitivamente la spina
La testata web indipendente di controinformazione, nata in scia al cartaceo Diavolo, annuncia la sua prossima chiusura
Grigioni
12 ore
Val Calanca isolata: ‘Ci vorranno giorni per liberare la strada’
Si annuncia lunga l’operazione di sgombero della frana caduta questa mattina sulla strada cantonale tra Castaneda e Buseno. Nessun ferito, ingenti i danni
Gallery
Grigioni
14 ore
Frana in Calanca, valle isolata a nord del bivio per Castaneda
Strada chiusa in entrambe le direzioni a causa di un grosso scoscendimento che si è verificato stamane alle 6.30
Gallery
Locarnese
1 gior
Riazzino, inaugurata la nuova sede logistica del Soccorso alpino
La struttura, che fungerà da magazzino e autorimessa, completa la capillare rete di strutture di copertura del territorio. L’anno prossimo il 50esimo
© Regiopress, All rights reserved