laRegione
17.06.22 - 15:07
Aggiornamento: 17:10

Rotonda di Piazza Castello, ‘serve il contributo di tutti’

La Gestione ‘lima’ il credito di 450mila franchi sottoposto dal Municipio. Ribadita la necessità di coinvolgere tutti i portatori di interesse

rotonda-di-piazza-castello-serve-il-contributo-di-tutti

Doveva essere tra le trattande all’ordine del giorno della seduta di lunedì 27 giugno del Consiglio comunale di Locarno, ma è stata posticipata. Stiamo parlando della richiesta di credito di 450mila franchi da destinare all’acquisto, dal Cantone, dell’area interna della rotonda di Piazza Castello; come pure della procedura, mediante workshop, per la valorizzazione della stessa superficie interna. Sul tema si è a lungo chinata la Gestione, che pur condividendone i contenuti, ha suggerito alcuni emendamenti. Ubicata in una posizione strategica importante e trait d’union fra varie aree cittadine, la Rotonda durante il periodo del Locarno Film Festival si trasforma in un villaggio con diverse proposte per il pubblico o per altre iniziative culturali e ricreative. Dopo una serrata negoziazione, è stato trovato un accordo con il Cantone per l’acquisto di questo importante bene immobile. "Notiamo con piacere che il costo attuale per l’acquisto è di gran lunga inferiore rispetto a quello iniziale preteso dal Cantone, ammontante a un milione di franchi. La cifra attuale è congrua ed è in linea con le aspettative del Municipio", si legge nel rapporto. Sempre secondo la commissione, "le aree interessate devono poter essere usufruite da tutte le fasce d’età. Prendiamo quindi conoscenza che si avrà un approccio partecipativo coinvolgendo i vari gruppi d’interesse presenti in Città, come ad esempio le associazioni di quartiere, i gruppi genitori, i giovani, il Locarno Film Festival ecc". Quanto al suo futuro, "il Municipio intende adottare una procedura particolare e complessa, mai usata prima d’ora nel nostro cantone.

Più idee per una soluzione condivisa

Sulla linea del Workshop d’idee, saranno coinvolti degli specialisti, come gli studi di architettura che possono concretizzare delle idee, coinvolgendo altresì i progettisti dell’area del Castello e dell’area Piazza Remo Rossi. Non si tratterà di una procedura anonima, bensì libera". Fermo restando che questo spazio pubblico, secondo i firmatari, non deve entrare in concorrenza con altre realtà commerciali (come i ristoranti e i bar), la Gestione ricorda che a Pr all’interno della struttura non si possono avere delle costruzioni. Ribadiamo dunque che sarà una zona aggregativa, con giochi sportivi, giochi per i bambini, giochi ad acqua, zone verdi e zone munite di piantagioni".
La precaria situazione finanziaria della Città, tuttavia, "suggerisce una certa cautela nell’utilizzo delle risorse pubbliche. In effetti, al momento attuale, riteniamo che lo stanziamento di un credito di 140mila franchi per la valorizzazione della superficie interna sia un investimento troppo complesso per le finalità preposte e troppo oneroso; non da ultimo, saremmo confrontati con tempistiche troppo lunghe. Alla luce di quanto detto sopra si può senz’altro ripensare alla modalità e cercare di andare il prima possibile sul concreto. Sarebbe infatti più utile utilizzare parte di questa somma per fare qualcosa di tangibile e subito, coinvolgendo i gruppi d’interesse per la scelta delle sottostrutture ricreative intergenerazionali per la popolazione. Aggiungiamo anche che dal messaggio municipale non risultano del tutto chiare le tematiche circa l’assegnazione di un mandato per prestazioni successive di consolidamento formale dei risultati del concorso a uno o più gruppi di progettazione da parte dell’ente banditore e poi eventuali vincoli progettuali che caratterizzano l’area nel periodo festivaliero. La commissione ritiene che un importo di 70mila franchi sia più che sufficiente per poter allestire un concetto di rivalorizzazione degli spazi interni della Rotonda. Così facendo il credito iniziale scenderà di parecchio: 310mila franchi da destinare all’acquisto, 70mila per la procedura workshop.

‘Come together!’

Dal 29 luglio al 14 agosto, intanto, lo slogan "Come together!" animerà la città di Locarno con la Rotonda by la Mobiliare: un luogo d’incontro popolare e culturale, dall’offerta ampliata, in cui intrattenimento e scoperta saranno accessibili a tutte e tutti, famiglie incluse, in cui poter trascorrere del tempo di qualità, grazie a un’offerta potenziata, che coniugherà il piacere del divertimento e della socialità a quello della fruizione artistica e culturale.
Raphaël Brunschwig, Managing Director del Locarno Film Festival, conferma come: "La Rotonda sia un elemento imprescindibile dell’esperienza festivaliera, in particolare rispetto all’obiettivo di rigenerare costantemente le comunità che popolano il Festival. Siamo felici di proporre, grazie alla collaborazione con la Mobiliare, una Rotonda sorprendente, senza restrizioni, pronta a regalare momenti di svago e convivialità, grazie a una proposta rinnovata e ampliata tra musica, gastronomia e arte". Dorothea Strauss, direttrice artistica del progetto, agli auguri alla kermesse cinematografica giunta al suo 75esimo anniversario, ribadisce come "la cultura sia il cuore della nostra società. Insieme al Locarno Film Festival e all’Atelier Oï vogliamo incoraggiare la curiosità alla Rotonda by la Mobiliare. È importante vedere il mondo da prospettive molto diverse e tutti abbiamo bisogno di scoprire cose nuove e di lavorare insieme per un presente positivo, sostenibile e solidale".

Uno sguardo all’offerta: per 17 serate, a partire dalle 18, la Rotonda offrirà qualcosa per ognuno, con una serie di opere d’arte e installazioni, un programma musicale ricco di sorprese, aree d’intrattenimento, bar, un’ampia offerta di cibi e bevande, oltre a un’area dedicata ai bambini. Per quanto riguarda la musica, il palco della Rotonda by la Mobiliare sarà il punto focale dell’esperienza "Come together!", grazie alla presenza di artiste e artisti solisti, live band e dj set. Il programma musicale, focalizzato su talenti svizzeri emergenti, ma aperto anche a nomi di fama internazionale. Spazio per le famiglie, viaggi culinari dal cibo nostrano ai piatti esotici e area bambini completano l’offerta. Tutti gli aggiornamenti sulla 75esima edizione del Locarno Film Festival e sulla Rotonda by la Mobiliare sono disponibili sul sito ufficiale, locarnofestival.ch, e sui nostri social media

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
7 ore
‘I detenuti con misure terapeutiche vanno adeguatamente seguiti’
La richiesta al governo delle commissioni ‘Giustizia’ e ‘Carceri’ è ora nero su bianco. La mozione firmata da tutti i gruppi parlamentari
Ticino
7 ore
‘Avanti’, la porta è aperta a tutti
Presentato il nuovo movimento fondato da Mirante e Roncelli dopo le dimissioni dal Partito socialista. ‘Una forza di centro sinistra, moderna e aperta’
Luganese
8 ore
Pura, condannata a 4 anni la donna che accoltellò l’ex marito
La Corte ha accolto integralmente le richieste di pubblica accusa e accusatore privato, sostenendo che l’imputato abbia mentito per costruirsi un alibi
Ticino
9 ore
Primo incontro fra partiti sul dopo Carobbio agli Stati
Domani rendez-vous tra i vertici cantonali delle forze politiche rappresentate a Berna. Per scongiurare un ‘bel pasticcio’, Farinelli dixit
Grigioni
9 ore
Val Calanca, strada forse riaperta prima del weekend
Nella migliore delle ipotesi i lavori di sgombero inizieranno domani. Anche oggi il meteo ha ostacolato la valutazione dei rischi di nuovi scoscendimenti
Luganese
9 ore
Sottrasse mezzo milione a un conoscente, ma non fu riciclaggio
Appropriazione indebita: inflitti 15 mesi di carcere, sospesi con la condizionale, a un 39enne comparso di fronte alle Assise criminali di Lugano
Bellinzonese
10 ore
Ultima tappa per completare la fibra ottica nel Bellinzonese
Amb e Swisscom comunicano che l’anno prossimo saranno connessi anche a Pianezzo, Paudo, Claro, Gudo, Moleno e Preonzo
Bellinzonese
11 ore
‘Via Roggia dei Mulini rimarrà sicura anche con le palazzine’
Il Municipio di Bellinzona risponde all’interpellanza di Boscolo e Sansossio, confermando che il comparto rientra nella mobilità sostenibile
Ticino
11 ore
‘Il nuovo accordo fiscale è molto favorevole per i frontalieri’
Lo scrive in una lettera ai giornali lombardi il ministro dell’Economia italiano Giorgetti, che fa il punto della situazione sull’annoso dossier
Luganese
12 ore
Lugano-Montarina, Villa Ganser e Casa Walty salvate dalla Stan
Il Tribunale amministrativo cantonale accoglie il ricorso presentato contro la licenza concessa dal Municipio per un progetto edilizio
© Regiopress, All rights reserved