laRegione
18.04.22 - 18:39
Aggiornamento: 22:22

Addio a Valerio Pellanda, una vita a favore della sua gente

Centovalli, a 80 anni compiuti si è spento l’ex sindaco d’Intragna e presidente della Pro. Ha unito volontà e passione nella promozione del territorio

addio-a-valerio-pellanda-una-vita-a-favore-della-sua-gente

Un centovallino doc se n’è andato per sempre. Domenica pomeriggio, giorno di Pasqua, si è spento Valerio Pellanda, figura di riferimento dell’associazionismo locale. La sua attività legata soprattutto al turismo e alla promozione del territorio, con una vita dedicata alla Pro Centovalli e Pedemonte, al suo Comune d’Intragna, del quale è stato sindaco dal 1972 al 1976 e alle tante iniziative promosse per la sua gente. Valerio aveva compiuto proprio lo scorso 13 aprile gli 80 anni ed era ospite della Casa Solarium a Gordola. Lascia la moglie Rosmarie e i figli Sandra e Reto.
Il suo impegno a favore della collettività passa, oltre che dalla carica di sindaco (con numerose legislature in Consiglio comunale) e di quella di presidente della Pro, anche da quella di fondatore della Pro Comino, di presidente della Parrocchia d’Intragna, della locale Banca Raiffeisen; ha pure ricoperto la carica di rappresentante per le Centovalli e le Terre di Pedemonte in seno al Cda delle Fart. Di professione assicuratore, dotato di grande umanità, era sempre in prima fila quando si trattava di organizzare iniziative che potessero dare lustro al suo territorio. Appassionato anche di storia locale, del paesaggio architettonico e naturale delle Centovalli e dei monti, intraprendente, dotato di spirito collaborativo, univa la volontà e la passione di rendere bello e attrattivo il comprensorio agli occhi del visitatore. Costante la sua presenza nei momenti più significativi come nello scorrere della vita quotidiana della comunità.
I funerali di Valerio Pellanda si terranno mercoledì, alle 15, con una cerimonia di commiato al Centro funerario e crematorio di Locarno-Riazzino.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
7 ore
E per la fine dell’anno c’è anche Nez Rouge
Ritorna il servizio che riaccompagna a casa in sicurezza chi non se la sente di mettersi alla guida
Luganese
7 ore
Fiamme in un appartamento di Caslano, danni ingenti
Non si registrano feriti: quando l’incendio è scoppiato i locali erano vuoti. Sul posto pompieri di Caslano e Polizia
Luganese
10 ore
Protezione civile Lugano Città, un altro anno in prima linea
Anche nel 2022 i giorni di servizio sono stati largamente di più di quelli del triennio 2018-20, seppur un po’ meno rispetto al 2021
Grigioni
11 ore
Frana in Val Calanca: ‘Non si può continuare a sfidare la sorte’
Per la vicesindaca di Buseno Rosanna Spagnolatti è necessario individuare una soluzione per una zona già toccata in passato da scoscendimenti
Mendrisiotto
11 ore
Breggia cambia il progetto per l’ex Osteria del sole
Il Municipio ha presentato una nuova domanda di costruzione, che al contrario della precedente, prevede la demolizione integrale della struttura
Gallery
Ticino
12 ore
Nel weekend la Svizzera italiana s’è messa il suo abito bianco
Trenta centimetri a San Bernardino, venti a 1’400 metri di quota: la neve ha fatto capolino anche a Sud del San Gottardo. Disagi contenuti sulle strade
Ticino
13 ore
Il 25 dicembre Gas stacca definitivamente la spina
La testata web indipendente di controinformazione, nata in scia al cartaceo Diavolo, annuncia la sua prossima chiusura
Grigioni
16 ore
Val Calanca isolata: ‘Ci vorranno giorni per liberare la strada’
Si annuncia lunga l’operazione di sgombero della frana caduta questa mattina sulla strada cantonale tra Castaneda e Buseno. Nessun ferito, ingenti i danni
Gallery
Grigioni
18 ore
Frana in Calanca, valle isolata a nord del bivio per Castaneda
Strada chiusa in entrambe le direzioni a causa di un grosso scoscendimento che si è verificato stamane alle 6.30
Gallery
Locarnese
1 gior
Riazzino, inaugurata la nuova sede logistica del Soccorso alpino
La struttura, che fungerà da magazzino e autorimessa, completa la capillare rete di strutture di copertura del territorio. L’anno prossimo il 50esimo
© Regiopress, All rights reserved