laRegione
locarno-la-citta-strizza-l-occhio-al-bio
26.01.22 - 15:13
Aggiornamento : 17:07

Locarno, la Città strizza l’occhio al Bio

Le aziende che investono in questo settore beneficeranno di aiuti su un arco temporaneo assai lungo, così da generare una catena virtuosa

La Città sostiene le aziende che investono nel Bio. Come riporta un comunicato stampa di Palazzo Marcacci, alcuni mesi fa, con la pubblicazione della relativa ordinanza, il Municipio di Locarno ha adottato una strategia di sostegno a favore di quelle aziende agricole o di trasformazione che decidono d’investire nei prodotti col marchio Bio. Consapevole degli sforzi che vengono profusi, l’esecutivo ha ritenuto importante stare al fianco di queste aziende
e sostenerle su un lasso di tempo piuttosto lungo, per permettere così di consolidare la struttura aziendale nella certificazione Bio dei loro prodotti.
Nell’ambito degli incentivi destinati alla popolazione volti a migliorare l’impatto energetico ambientale, il Municipio di Locarno ha implementato nella relativa Ordinanza il tema del sostegno alla Certificazione Bio per le aziende agricole o di trasformazione presenti sul territorio cittadino.
L’idea è quella di generare una catena virtuosa, sostenendo quelle aziende che potrebbero fare una transizione della loro attività certificandola Bio, avendo perciò un impatto positivo per l’ambiente, ma anche un ritorno economico.

Come funziona l’incentivo

È indubbio come il valore del fatturato aziendale cresca con i prodotti Bio e questo andrebbe a beneficio dell’azienda e del suo indotto, ma anche indirettamente dell’intera comunità – si legge nella nota stampa –. L’incentivo prevede un sostegno sull’arco di 10 anni e si struttura in questo modo:
100% dei costi certificati per i primi 4 anni per un importo massimo si duemila franchi all’anno (i più critici per garantire continuità nel processo di Certificazione); 50% dei costi certificati dal 5° al 10° anno per un massimo di mille franchi all’anno; a partire dal 10° anno si considera consolidata l’attività aziendale e decade il diritto all’incentivo, ma viene comunque riconosciuto lo sforzo profuso negli anni precedenti con un contributo di mille franchi, una tantum.

Effetti benefici per l’ambiente

Con questa operazione, si possono ridurre sia l’immissione di CO2 nell’atmosfera, sia il consumo d’energia di circa il 20-30%. L’impatto positivo che ne deriverà è sicuramente importante sia dal profilo concreto delle misure che a livello d’immagine, generando un circolo virtuoso, anche a favore del Parco del Piano e della biodiversità in genere.
Locarno, quale Città dell’energia diversifica il suo approccio per poter intraprendere concretamente il percorso per una transizione energetica non più procrastinabile. Questo incentivo rientra pienamente in questo approccio.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
aziende bio incentivo locarno
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Bellinzonese
39 min
Tassa rifiuti più salata a Bellinzona: ‘La legge è legge’
Il Municipio risponde alle critiche della Lega che in un’interpellanza chiedeva se fosse il momento giusto per applicare il balzello
Ticino
46 min
In colonna di buon mattino per il ponte dell’Ascensione
Ancora prima di mezzogiorno la colonna al portale nord della galleria del San Gottardo ha toccato i 9 km. Controesodo da domenica pomeriggio
Luganese
1 ora
Carona, si rovescia con lo scavatore e finisce in una scarpata
Il 45enne alla guida del mezzo ha riportato ferite serie. Non sono chiare le cause dell’incidente.
Bellinzonese
3 ore
Officine Ffs a Castione: da Amica opposizione cautelativa
Le obiezioni dell’Associazione per il miglioramento ambientale. Contrari Municipio di Losone, Mancini&Marti, Pro Natura, Wwf, Ficedula e Unione contadini
Ticino
4 ore
Coronavirus, calano contagi e ospedalizzati in Ticino
Segnalati 50 nuovi casi nelle ultime 24 ore e 37 persone ricoverate. Era da novembre che non si registravano dati così bassi
Ticino
10 ore
Che cosa ci dice il lavoro? Risponde Marazzi
La lectio magistralis dell’economista Supsi è un’occasione per fare il punto con lui su senso e cambiamenti della realtà locale e globale
Mendrisiotto
10 ore
‘Mettiamo un tetto alle auto sulle strade trafficate’
L’Ata dice ‘no’ a PoLuMe e corsia per i Tir e rilancia proponendo di trasferire i pendolari sul trasporto pubblico. Come si è fatto con i camion
Bellinzonese
17 ore
Depurazione a Giubiasco, nel Ticino acqua sei volte più pulita
È il risultato del nuovo sistema di filtrazione attivo da otto mesi presso l’impianto dell’Azienda multiservizi Bellinzona
Locarnese
20 ore
Pestaggio in rotonda, ‘tentato omicidio intenzionale’
Promossa l’accusa per i due fratelli, in carcere da cinque mesi, che lo scorso dicembre a Locarno picchiarono un 18enne
Bellinzonese
21 ore
Altro passo avanti per il nuovo quartiere Officine di Bellinzona
La documentazione relativa alla variante di Piano regolatore sarà consultabile dal 30 maggio al 28 giugno al Dicastero territorio e mobilità di Sementina
© Regiopress, All rights reserved