laRegione
07.09.21 - 11:33
Aggiornamento: 15:08

Locarno, la città delle chitarre aspetta Irene Grandi

La cantante fiorentina si esibirà in Piazza Grande sabato 11 settembre nell'ambito della manifestazione City of Guitars

locarno-la-citta-delle-chitarre-aspetta-irene-grandi
La cantante italiana si esibirà in Piazza Grande sabato 11 settembre

Irene Grandi con i suoi musicisti Saverio Lanza (chitarra), Pietro Spitilli (basso), Fabrizio Morganti (batteria) e l'ospite speciale Pippo Guarnera (hammondista) si esibirà in Piazza Grande a Locarno, sabato prossimo 11 settembre, alle 20.30.

La cantante italiana porterà la sua voce in piazza nell'ambito della manifestazione City of Guitars, promossa da Tycoon Promotion che grazie al sostegno di Città di Locarno, Organizzazione turistica Lago Maggiore e Valli, Ente per le iniziative del Locarnese e Cornèrcard, propone un concerto gratuito. 

Il programma della serata inizia alle 18.30 con i chitarristi Paolo Pilo e Carlo Andreoli, dopo di loro si esibirà alle 19.30 Massimo Luca, chitarrista di Lucio Battisti, che aprirà al concerto di Irene Grandi, in scaletta alle 20.30.

L'artista fiorentina proporrà una scaletta con canzoni internazionali e italiane, spaziando fra gli anni Sessanta e Novanta, brani di ispirazione blues, fra cui 'Can I hold you', 'I just want to make love to you', 'Personal Jesus', 'Roadhouse blues', 'Little red rooster', e molti altri con l’aggiunta di qualche canzone del suo repertorio personale, in un arrangiamento in chiave rock blues.

“Il blues rappresenta per Irene Grandi un’emozione particolare, che da sempre fa parte di quel che sente dentro, uno stile di musica che le regala emozioni e che negli anni della sua formazione ha avuto un grande impatto sul suo mondo musicale e sulla sua voce. Perché, come ci ha ricordato lei, ‘Il blues è radici, è madre, ti accoglie nelle sue grandi braccia’”, si legge nel comunicato stampa.

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
15 min
Caccia alta, sei persone denunciate per gravi infrazioni
Il Dipartimento del Territorio rende noti i dati sulla stagione appena conclusa. Abbattuti più cervi rispetto al 2021, meno cinghiali e camosci
Luganese
36 min
Direttore arrestato: ‘Si crei uno sportello per genitori’
Per la Conferenza cantonale dei genitori è importante che si riduca il rischio di situazioni simili. Contrastanti, intanto, le reazioni dei genitori.
Ticino
3 ore
Crisi energetica e telelavoro, Ocst: ‘Vigili sì, preoccupati no’
Dal sindacato cristiano sociale un webinar informativo. Isabella: ‘Non c’è giurisprudenza, partenariato importante’. Alari: ’Le spese preoccupano’
Ticino
3 ore
Sicurezza e prevenzione: gli occhi e le orecchie del Gpn
Gestione della minaccia: ruolo e missione del gruppo di specialisti della Polizia cantonale. Al quale il governo vuole ora dare una chiara base legale
Luganese
10 ore
Lugano: in arrivo Expo Ticinotour, grande fiera vintage
L’evento è in programma sabato 1° ottobre al Padiglione Conza: oltre 120 espositori, food-truck, bar, sala giochi, veicoli d’epoca e molto altro
Ticino
12 ore
‘Non si aggiungano ulteriori materie di studio al Liceo’
Tra ‘grandi scetticismi’ e ‘totale concordanza’, il Cantone risponde alla consultazione federale in merito alla Revisione dell’Ordinanza sulla maturità
Luganese
13 ore
Lugano, da Radio Rsi a Città della Musica con 21 milioni
Licenziato il messaggio municipale per l’acquisto dello storico stabile di Besso. Un’operazione che, spiega Badaracco, genererà 55 milioni di investimenti
Gallery
Grigioni
14 ore
A lezione d’integrazione sui banchi di Roveredo
Da lunedì tredici adolescenti fuggiti dall’Ucraina hanno iniziato a districarsi fra matematica e italiano nel padiglione 1 della Casa di cura Immacolata
Bellinzonese
14 ore
Osogna, ‘con macchinisti istruiti si riducono gli infortuni’
È stato inaugurato ufficialmente il Centro di formazione professionale Macchine della Ssic Ticino che, inoltre, valorizza una regione periferica
Mendrisiotto
15 ore
‘Il palazzo reale delle menzogne’, 6 anni al principe Selassié
La Corte delle Assise criminali di Mendrisio lo ha riconosciuto colpevole e condannato per truffa per mestiere e falsità in documenti
© Regiopress, All rights reserved