laRegione
08.04.21 - 16:15

Giovani, ‘passiamo alla responsabilizzazione’

Locarno, interpellanza del gruppo Ps in Consiglio comunale per cambiare passo nell'ambito della politica giovanile

giovani-passiamo-alla-responsabilizzazione
Ti-Press
Con i ragazzi, fare diversamente

”È necessario passare dalla repressione alla responsabilizzazione”. Lo dice l'alleanza Sinistra Unita a margine di un'interpellanza presentata dal gruppo Ps sulla politica giovanile.

Il gruppo prende spunto dalla prospettiva che i cartelli con i divieti di bere alcolici, ascoltare musica ad alto volume e gettare rifiuti, poiché privi di base legale, dovrebbero presto essere tolti. Una soluzione che però, “coerentemente con il certificato Unicef di Comune amico dei bambini e dei giovani”, non può bastare. “Siamo convinti che al posto di una repressione cieca, che non fa altro che spostare i problemi, siano necessari più spazi aggregativi, sportivi e culturali – scrive la Sinistra –. Sosteniamo con convinzione un approccio di prossimità, condotto da specialisti della relazione con i giovani e della prevenzione, sul solco di quanto intrapreso negli ultimi mesi dal Comune con l’ottenimento del certificato Unicef “Comune amico dei bambini e dei giovani” e facendosi parte propositiva assieme alla Fondazione il Gabbiano per la creazione di un servizio di operatore di strada regionale”.

Da una città che vuole essere coerente, Sinistra Unita dice di attendersi che “i giovani vengano davvero coinvolti nelle scelte che li riguardano, responsabilizzandoli e non reprimendoli. La politica giovanile dovrà quindi essere una priorità dell’esecutivo che entrerà in carica a seguito delle votazioni del 18 aprile. È per questo motivo che il gruppo Ps inoltra l’interpellanza al Municipio, che contiene molte richieste concrete per dare il via ad una diversa e più virtuosa politica giovanile”. Fra le proposte: operatori di prossimità e “peer education”, spazi di responsabilità per favorire gli eventi giovanili, spazi di sport, uno spazio pubblico gratuito per registrare e suonare musica e un budget annuale a favore di progetti giovanili.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Mendrisiotto
2 ore
Lavori forestali, nelle selve degli appalti
Per decidere su un concorso nel Basso Distretto ci sono voluti due bandi e tre sentenze. E (forse) non è ancora finita
Ticino
2 ore
Cantonali ‘23, Marchesi: ’Mi candido per entrare in governo’
Il presidente Udc, in un‘intervista a ‘laRegione’, ufficializza la discesa in campo: ’In Consiglio di Stato meno famiglia Mulino Bianco e più dinamismo’
Luganese
8 ore
Lugano, Lalia non slega il legislativo
I prelievi dovuti per legge ottengono la maggioranza assoluta, malgrado il teatrino in salsa leghista, con Bignasca contro il suo sindaco
Locarnese
8 ore
Il Museo di Storia naturale è ancorato alla pianificazione
Approvata dal legislativo di Locarno la variante per l’insediamento della struttura nel complesso conventuale di Santa Caterina
Ticino
10 ore
Detenuti e misure terapeutiche, il parlamento accelera
Presto una mozione delle commissioni ‘Giustizia’ e ‘Carceri’. Durisch: ora il trattamento in carcere non funziona, urge un reparto di psichiatria forense
Bellinzonese
10 ore
In arrivo sei aule prefabbricate per i bambini della Gerretta
Bellinzona: accolta la clausola d’urgenza e bocciato l’emendamento che chiedeva di riattivare le vecchie scuole di Molinazzo e Daro
Bellinzonese
11 ore
Daro, ecco i soldi: parte la ricostruzione di via ai Ronchi
Il Cc ha votato l’anticipo di 2,45 milioni. La Città pretende il risarcimento dal proprietario del cantiere edile all’origine del crollo
Luganese
11 ore
AlpTransit verso sud, Lugano picchia i pugni contro Berna
Votata all’unanimità la risoluzione extra-Loc che critica il progetto di Berna di tagliare la Neat e chiede di proseguire il tracciato fino al confine
Bellinzonese
11 ore
Giubiasco, 14 anni dopo luce verde alla centrale a biogas
Il Cc di Bellinzona ha avallato l’operazione lanciata dall’Amb con la Sopracenerina per un impianto che costerà quasi 27 milioni
Bellinzonese
12 ore
Ex sindaco condannato per impiego di stranieri senza permesso
Pena pecuniaria sospesa per un 68enne, già alla guida di un Municipio leventinese, reo di aver ingaggiato un cittadino serbo non autorizzato a lavorare
© Regiopress, All rights reserved