laRegione
laR
 
11.03.21 - 14:48
Aggiornamento: 18:15

‘Moretti ha voluto difendere un altro candidato’

Servizi culturali di Locarno, durissima reazione del capodicastero Cultura Cotti al ricorso con cui il collega ha bloccato la procedura di concorso

moretti-ha-voluto-difendere-un-altro-candidato

«La realtà è un'altra ed emergerà dalla procedura. La realtà è che Ronnie Moretti ha voluto difendere gli interessi di un altro candidato, non ritenuto idoneo nella fase di preselezione».

È la durissima replica del capodicastero Cultura di Locarno, Giuseppe Cotti, alle conseguenze del ricorso al Consiglio di Stato del collega Ronnie Moretti, che di fatto blocca la procedura di concorso per l'assunzione del successore di Rudy Chiappini. Moretti, contestando la procedura al governo, ha di fatto messo il Municipio spalle al muro, costringendolo ad annullare le audizioni delle tre concorrenti finaliste, prevista stamattina.

«Preciso innanzitutto che il collega Moretti si è mostrato irrispettoso non tanto verso il Municipio, ma soprattutto verso le candidate selezionate per l’audizione – dice Cotti –. È da qualche giorno che Moretti sapeva di inoltrare ricorso, circostanza dallo stesso confermata questa mattina, e solo nella tarda serata di ieri ha comunicato al Municipio la sua opposizione al Consiglio di Stato. Mi scuso pertanto, a nome del Municipio, con le persone coinvolte che si sono preparate ed aspettavano l'audizione di questa mattina».

Giuseppe Cotti aggiunge che «con questo ricorso non si tocca tanto il sottoscritto (che sarà anche una persona che sbaglia), ma si pregiudicano gli interessi della cultura a Locarno in un momento oltretutto particolarmente difficile per gli attori culturali».

Non è mai successo che in un concorso pubblico a Locarno vi fossero tre candidate donne in finale, continua il capodicastero Cultura, «tutte valide e pronte ad accogliere la sfida. Non solo sono competenti (come d'altronde altri candidati che per diverse oggettive ragioni non si è ritenuto di audizionare), ma sono completamente slegate (quello che proprio voleva il collega) dalla precedente Direzione. È inutile riempirsi la bocca con discorsi di parità di genere e poi fare di tutto per ostacolare la scelta di una donna solo perché si ha un qualche mal di pancia»

Leggi anche:

Servizi culturali, audizioni bloccate per ricorso di Moretti

Locarno, tutti i nodi della successione Chiappini

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Grigioni
16 min
Val Calanca, strada forse riaperta prima del weekend
Nella migliore delle ipotesi i lavori di sgombero inizieranno domani. Anche oggi il meteo ha ostacolato la valutazione dei rischi di nuovi scoscendimenti
Luganese
40 min
Sottrasse mezzo milione a un conoscente, ma non fu riciclaggio
Appropriazione indebita: inflitti 15 mesi di carcere, sospesi con la condizionale, a un 39enne comparso di fronte alle Assise criminali di Lugano
Bellinzonese
1 ora
Ultima tappa per completare la fibra ottica nel Bellinzonese
Amb e Swisscom comunicano che l’anno prossimo saranno connessi anche a Pianezzo, Paudo, Claro, Gudo, Moleno e Preonzo
Bellinzonese
1 ora
‘Via Roggia dei Mulini rimarrà sicura anche con le palazzine’
Il Municipio di Bellinzona risponde all’interpellanza di Boscolo e Sansossio, confermando che il comparto rientra nella mobilità sostenibile
Ticino
2 ore
‘Il nuovo accordo fiscale è molto favorevole per i frontalieri’
Lo scrive in una lettera ai giornali lombardi il ministro dell’Economia italiano Giorgetti, che fa il punto della situazione sull’annoso dossier
Luganese
2 ore
Lugano-Montarina, Villa Ganser e Casa Walty salvate dalla Stan
Il Tribunale amministrativo cantonale accoglie il ricorso presentato contro la licenza concessa dal Municipio per un progetto edilizio
Bellinzonese
3 ore
‘Nevica bene, ma dovrà restare freddo per poter sciare dal 17’
Alto Ticino e Moesano, i responsabili delle stazioni invernali sono fiduciosi. A Campo Blenio e San Bernardino si parte forse già il prossimo weekend
Bellinzonese
3 ore
In crescita il numero di visitatori al museo Sasso San Gottardo
Un successo le esposizioni tematiche e la nuova sala del silenzio, che verrà riproposta con sessioni regolari anche durante la prossima stagione
Grigioni
5 ore
Frana in Calanca: ‘Ancora pericolante, presto per intervenire’
Mentre la strada resta bloccata dai 150 metri cubi scesi domenica, prima dello sgombero i tecnici devono verificare la stabilità dei 450 fermatisi sopra
Luganese
6 ore
Pura, chiesti 4 anni per la donna che accoltellò il marito
La 35enne è accusata di tentato omicidio intenzionale, accuse che ha contestato, ritenendo di averlo colpito per difesa e senza intenzione di ferirlo
© Regiopress, All rights reserved