laRegione
Friborgo
Ambrì
19:45
 
Losanna
Bienne
19:45
 
Langnau
Berna
19:45
 
Zugo
Davos
19:45
 
La Chaux de Fonds
Zugo Academy
19:45
 
GCK Lions
Ticino Rockets
20:00
 
Langenthal
Ajoie
20:00
 
Sierre
Kloten
20:00
 
Turgovia
Olten
20:00
 
Winterthur
Visp
20:00
 
Friborgo
LNA
0 - 0
19:45
Ambrì
Ultimo aggiornamento: 15.11.2019 19:05
Losanna
LNA
0 - 0
19:45
Bienne
Ultimo aggiornamento: 15.11.2019 19:05
Langnau
LNA
0 - 0
19:45
Berna
Ultimo aggiornamento: 15.11.2019 19:05
Zugo
LNA
0 - 0
19:45
Davos
Ultimo aggiornamento: 15.11.2019 19:05
La Chaux de Fonds
LNB
0 - 0
19:45
Zugo Academy
Ultimo aggiornamento: 15.11.2019 19:05
GCK Lions
LNB
0 - 0
20:00
Ticino Rockets
Ultimo aggiornamento: 15.11.2019 19:05
Langenthal
LNB
0 - 0
20:00
Ajoie
Ultimo aggiornamento: 15.11.2019 19:05
Sierre
LNB
0 - 0
20:00
Kloten
Ultimo aggiornamento: 15.11.2019 19:05
Turgovia
LNB
0 - 0
20:00
Olten
Ultimo aggiornamento: 15.11.2019 19:05
Winterthur
LNB
0 - 0
20:00
Visp
Ultimo aggiornamento: 15.11.2019 19:05
Ti-Press
Locarnese
27.05.19 - 10:590

Polizia al Fashion: coca, canapa e minori non accompagnati

Il blitz lo scorso 17 maggio. 'Questo tipo di controlli verrà riproposto in altri ritrovi della regione', riferisce la Polizia.

Serate all’insegna dello sballo a Locarno, anche per i minorenni? È quanto emerge dal risultato di un blitz di Polizia al Fashion, bar a ridosso del centro cittadino. Il bilancio dell’operazione di Polizia, avvenuta lo scorso 17 maggio, a partire dalle 22.30, è impressionante: “Tra le 102 persone controllate 30 sono risultate minorenni (due al di sotto dei 16 anni), non accompagnati. Una persona è stata trovata in possesso di alcune dosi di cocaina e trattata per reati contro la Legge federale sugli stupefacenti. Sono stati rinvenuti pure diversi grammi di canapa, gettati prima dell’arrivo della Polizia, il cui possessore è per ora ignoto”. Un’operazione, si legge nella nota stampa di ieri, che ha visto coinvolti agenti della polizia cittadina, con il sostegno delle polizie strutturate della Regione VI, di un’unità cinofila della polizia comunale di Chiasso e delle Guardie di confine.

Ricordiamo che all’indomani del “blitz” i titolari del bar avevano espresso il loro disappunto sui social e su tio.ch avevano criticato senza mezzi termini i metodi della Polizia, che avrebbe trattenuto gli avventori per due ore e passato il locale al pettine fine con cani antidroga. Gli stessi titolari sostengono di eseguire controlli dei documenti per evitare la vendita di acolici ai minorenni. Ma il comunicato di Polizia, a firma del comandante Dimitri Bossalini, segnala che “sono state constatate anomalie in merito al rispetto delle normative alla Legge sugli esercizi alberghieri e sulla ristorazione (Lear)”.

Infine, visto l’esito – che per certi versi propone cifre allarmanti –, e “considerato che questo tipo di controllo verrà riproposto in altri ritrovi della regione, rammentiamo alla popolazione che i giovani di età inferiore ai 16 anni, all’interno degli esercizi pubblici a partire dalle 23 devono essere accompagnati da un maggiorenne che sia responsabile del loro comportamento”. Una disposizione che è scritta a chiare lettere all’articolo 14, capoverso 1, della Lear.

Potrebbe interessarti anche
Tags
polizia
minorenni
legge
blitz
canapa
fashion
TOP NEWS Cantone
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile