laRegione
04.12.22 - 12:45
Aggiornamento: 20:27

Val Calanca isolata: ‘Ci vorranno giorni per liberare la strada’

Si annuncia lunga l’operazione di sgombero della frana caduta questa mattina sulla strada cantonale tra Castaneda e Buseno. Nessun ferito, ingenti i danni

val-calanca-isolata-ci-vorranno-giorni-per-liberare-la-strada
Rescue Media
Isolata al momento la popolazione dei Comuni di Buseno, Rossa e Calanca
+17

«I detriti hanno colpito circa 150 metri di carreggiata, e dunque l’operazione di sgombero sarà lunga e richiederà dei giorni». Così il vicecomandante dei pompieri della Calanca Daniele Corecco, tra i primi a giungere questa mattina tra Castaneda e Buseno dove una frana di importanti dimensioni si è riversata sulla strada cantonale (circa 10 i metri cubi di materiale caduto, compresi sassi di grandi dimensioni che hanno devastato il manto stradale). La valle a nord dell’importante scoscendimento, a partire da Buseno, non è al momento raggiungibile. Non essendoci una strada alternativa, sono dunque isolati i Comuni di Rossa, Buseno e Calanca dove risiedono all’incirca 400 persone. Attualmente sono in corso le operazioni di ripristino e messa in sicurezza della zona. I lavori sono coordinati dalla polizia e dall’Ufficio tecnico cantonale. Sul posto anche un geologo. Per maggiori informazioni riguardo alla chiusura della strada si rimanda al sito: www.strassen.gr.ch

Come già indicato in mattinata dalla polizia, il vicecomandante Corecco conferma a ‘laRegione’ che nessuno è rimasto ferito. Fortunatamente l’evento si è verificato presto, quando nessuno transitava in quella zona.

‘In passato un evento simile in quel punto’

«In Val Calanca non è la prima volta che succede un evento di questo tipo – indica Corecco –. Gli abitanti lo sanno e sicuramente hanno a casa delle scorte di cibo. L’auspicio è che la strada non resti bloccata per troppo tempo». Quello tra Castaneda e Molina, accanto al fiume Calancasca, risulta un punto di carreggiata sensibile. «Già in passato, circa 10 anni fa, c’è stata una frana importante, più o meno 500 metri più a nord verso Buseno».

Leggi anche:

Frana in Calanca, valle isolata a nord del bivio per Castaneda

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Locarnese
1 ora
Plr e Verdi di Gordola: ‘Manteniamo il moltiplicatore all’84%’
Il gruppo in Cc si esprime in vista della seduta di martedì sostenendo il rapporto di maggioranza. Municipio e minoranza propongono un aumento
Bellinzonese
3 ore
Gara dei parlamentari: vincono Buri e Ghisla
Il tradizionale slalom dei granconsiglieri si è svolto ieri a Campo Blenio
Locarnese
8 ore
Grave incidente ad Avegno, un motociclista rischia la vita
Un 56enne del Locarnese ha perso il controllo del mezzo andando a sbattere contro lo spartitraffico riportando gravi ferite
Mendrisiotto
20 ore
La Castello Bene conquista il Nebiopoli 2023
Il corteo mascherato ‘cattura’ 20mila spettatori. Per gli organizzatori del Carnevale chiassese è l’edizione dei record
Luganese
23 ore
Auto contro moto a Novaggio, grave il motociclista
L’incidente sulla strada verso Miglieglia. Il giovane è stato sbalzato a terra dall’impatto frontale
Mendrisiotto
23 ore
Il Corteo di Nebiopoli fa il pieno di satira e pubblico
La sfilata mascherata si riappropria del centro cittadino tra guggen, gruppi e carri (venuti anche da fuori) e le cannonate di coriandoli da Sion
Luganese
1 gior
Scontro auto-moto a Manno, ferito il motociclista
L’incidente intorno alle 15:45 in via Cantonale. Non sono note le condizioni del ferito, portato in ospedale dopo i primi soccorsi sul posto
Luganese
1 gior
A Lugano incendio in una discarica in zona Stampa
Un grosso incendio si è sviluppato questa mattina provocando molto fumo e un odore sgradevole. Una persona in ospedale per intossicazione
Locarno
1 gior
Solduno, un poliziotto di prossimità gentile e apprezzato
Dopo 37 anni di servizio va in pensione il sergente maggiore Fabrizio Arizzoli. L’Associazione di quartiere esprime la sua gratitudine
Mendrisiotto
1 gior
“Nei paesini la gente è solidale, ma in città...”
Non sembra essere un periodo facile per il volontariato, che dopo la pandemia sembra aver perso drasticamente attrattiva
© Regiopress, All rights reserved