laRegione
08.04.21 - 14:38

Nei Grigioni la campagna vaccinale entra nel vivo

Grazie alla consegna di quantità maggiori di vaccino, entro la fine di giugno, tutti coloro che lo desiderano potranno essere vaccinati

Ats, a cura de laRegione
nei-grigioni-la-campagna-vaccinale-entra-nel-vivo
(Keystone)

Nei Grigioni la campagna di vaccinazione contro il Covid-19 sta progredendo in modo più veloce del previsto. Grazie alla consegna di quantità maggiori di vaccino, entro la fine di giugno, tutti coloro che lo desiderano potranno essere vaccinati.

"Ora si parte decisi con la vaccinazione", ha dichiarato oggi a Coira in conferenza stampa il medico cantonale Marina Jamnicki. Per la prossima settimana è infatti prevista una consegna di circa 15'000 dosi di vaccino, mentre entro la fine di giugno 2021, il Cantone dei Grigioni prevede di riceverne altre 184'000.

Questa quantità di vaccino dovrebbe bastare per tutti i quasi 200'000 abitanti dei Grigioni che vogliono essere vaccinati. Secondo i sondaggi attuali, ha aggiunto Marina Jamnicki, si presuppone che sia circa la metà della popolazione. Per il momento i bambini e gli adolescenti fino a 16 anni non saranno vaccinati.

"Stiamo affrontando una campagna importante", ha sottolineato Jamnicki. Decine di migliaia di persone saranno vaccinate negli appositi centri regionali. Le strutture saranno potenziate e in parte ampliate. Inoltre, anche i medici di famiglia saranno coinvolti nella campagna di vaccinazione.

Vaccinazione secondo l'età

In vista delle prossime immunizzazioni di massa, il cantone sta adeguando il suo programma. Per la popolazione inferiore ai 65 anni l'ordine di vaccinazione seguirà un priorità in base all'età. Nel contempo le persone saranno considerate anche in base al grado di rischio di contrarre una malattia grave. Di regola vale "il più vecchio prima del più giovane".

Il medico cantonale spiega che durante il periodo della pandemia è emerso che il rischio di contrarre gravi malattie coronariche aumenta gradualmente in base all'età. Analogamente succede per quanto riguarda le malattie croniche.

Il personale sanitario gode di un accesso preferenziale alla vaccinazione e da oggi sono aperte le preiscrizioni. Anche le persone oltre i 45 anni possono procedere ad una preiscrizione.

Revoca di indossare la mascherina in 5a e 6a

Sul fronte scolastico ci sono buone notizie per gli alunni della 5a e 6a classe elementare nei Grigioni. Nelle scuole che partecipano ai test regolari, a partire dal 12 aprile prossimo gli scolari non dovranno più indossare la mascherina. Ciò non vale tuttavia per gli insegnanti e l'altro personale scolastico.

Il provvedimento viene revocato grazie agli effetti positivi della strategia di test cantonale. L'esecutivo retico afferma che i test settimanali nelle scuole sono uno strumento efficace per individuare in tempi rapidi le persone infettate e interrompere in tal modo le catene di contagio. Dopo circa un mese dall'adozione di questa metodologia su tutto il territorio cantonale, oltre il 95 per cento delle scuole dell'obbligo grigionesi partecipa ai test.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
1 ora
Orti familiari comunali a Lugano, ‘tutti devono concorrere’
Il bando scade il 14 ottobre. La municipale Cristina Zanini Barzaghi: ‘Gli anziani i più interessati, già passati attraverso altre crisi economiche’
GALLERY
Mendrisiotto
3 ore
Mendrisio, ‘Sagra del Borgo riuscita al 100 per cento’
Nella tre giorni di festa che ha caratterizzato il nucleo storico non ci sono stati interventi per risse o violenze. Sam sollecitato in due occasioni.
Mendrisiotto
5 ore
Chiasso, natura e paesaggio per il ‘nuovo’ Faloppia
Il Municipio presenta al Consiglio comunale la richiesta di un credito di 300mila franchi per elaborare il progetto definitivo di riqualifica
Ticino
5 ore
Il governo dice sì al fondo per apprendisti in difficoltà
Accolta la proposta di Fonio ed Ermotti-Lepori. Sarà gestito dal Decs, rifornito da pubblico e privato, e servirà a rifondere le direzioni delle sedi
Luganese
6 ore
Parco Morosini di Vezia, inaugurazione col sole
Il polmone verde, restaurato e valorizzato, riaperto al pubblico. Gli edifici storici sono tornati all’antico splendore
Ticino
6 ore
Cantonali 2023, il Forum alternativo è corteggiato dall’Mps
A sinistra dell’area rossoverde continuano le manovre in vista delle elezioni. Dopo aver bocciato la lista con Ps e Verdi, si apre una nuova possibilità
Ticino
8 ore
Opere di urbanizzazione generale, ‘ampliare margine dei Comuni’
Iniziativa di Pini (Plr), Buzzini (Lega) e Franscella (Centro): aumentare la forchetta della quota a carico dei proprietari, minimo 10% invece che 30%
Luganese
8 ore
Circolo di Lugano Est, Fabrizio Demarchi eletto giudice di pace
Con oltre mille preferenze in più rispetto allo sfidante, Giuseppe Aostalli-Adamini, ha ottenuto complessivamente 2’647 voti
Luganese
9 ore
Luce verde all’Istituto scolastico di Vernate e Neggio
I Consigli comunali hanno approvato il credito di costruzione per l’edificazione delle nuove scuole elementari e dell’infanzia
Locarnese
10 ore
Tilo e arredo stradale, Minusio evita (almeno) il pasticcio
Con l’82,3% di “sì” la popolazione non cade nel tranello di bocciare l’unico credito referendabile, che non riguarda direttamente la fermata Ffs
© Regiopress, All rights reserved