laRegione
09.08.22 - 14:32
Aggiornamento: 17.08.22 - 15:31

‘Più zone naturali per combattere le isole di calore’

È la richiesta dei Verdi in un’interpellanza rivolta al Municipio di Bellinzona, che riprende a sua volta una proposta della Lista civica di Mendrisio

piu-zone-naturali-per-combattere-le-isole-di-calore

Meno zone catramate e più vegetazione per combattere le isole di calore. È in sostanza questa la richiesta dei Verdi presentata in un’interpellanza rivolta al Municipio di Bellinzona dai cofirmatari Ronald David e Giulia Petralli, riprendendo a loro volta un’analoga interpellanza di Tiziano Fontana e Antonia Bremer (Lista civica di Mendrisio). "In Francia la città di Lille – si evidenzia nell’atto – sta realizzando un vasto programma di modifica della superficie di aree pubbliche asfaltate (piazzali di scuole, edifici amministrativi, marciapiedi): la copertura viene eliminata e sostituita, totalmente o in gran parte, da una superficie vegetale e in parte minore da materiale drenante così da creare delle isole di freschezza e biodiversità".

I risultati raggiunti mediante quest’azione sono molteplici, fra i più importanti si possono citare il miglioramento della qualità di vita della cittadinanza, l’assorbimento della pioggia e la preservazione della biodiversità. I Verdi chiedono dunque all’esecutivo turrito di porre maggiore attenzione su questa tematica, in particolare nei comparti scolastici, realizzando un inventario degli spazi pubblici a copertura artificiale. "La Città di Bellinzona, consapevole del pericolo costituito dalle ondate di calore, intende allestire un programma di sostituzione totale o parziale delle superfici artificiali delle aree pubbliche con aree naturali e/o a copertura drenante?", domandano infine i consiglieri comunali.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Luganese
6 ore
Lugano: in arrivo Expo Ticinotour, grande fiera vintage
L’evento è in programma sabato 1° ottobre al Padiglione Conza: oltre 120 espositori, food-truck, bar, sala giochi, veicoli d’epoca e molto altro
Ticino
8 ore
‘Non si aggiungano ulteriori materie di studio al Liceo’
Tra ‘grandi scetticismi’ e ‘totale concordanza’, il Cantone risponde alla consultazione federale in merito alla Revisione dell’Ordinanza sulla maturità
Luganese
9 ore
Lugano, da Radio Rsi a Città della Musica con 21 milioni
Licenziato il messaggio municipale per l’acquisto dello storico stabile di Besso. Un’operazione che, spiega Badaracco, genererà 55 milioni di investimenti
Gallery
Grigioni
10 ore
A lezione d’integrazione sui banchi di Roveredo
Da lunedì tredici adolescenti fuggiti dall’Ucraina hanno iniziato a districarsi fra matematica e italiano nel padiglione 1 della Casa di cura Immacolata
Bellinzonese
11 ore
Osogna, ‘con macchinisti istruiti si riducono gli infortuni’
È stato inaugurato ufficialmente il Centro di formazione professionale Macchine della Ssic Ticino che, inoltre, valorizza una regione periferica
Mendrisiotto
11 ore
‘Il palazzo reale delle menzogne’, 6 anni al principe Selassié
La Corte delle Assise criminali di Mendrisio lo ha riconosciuto colpevole e condannato per truffa per mestiere e falsità in documenti
Luganese
15 ore
Bertoli sull’arresto del direttore: ‘Non mi capacito neanch’io’
Il Decs ha chiarito i punti essenziali della vicenda e presentato le prossime linee di azione
Mendrisiotto
17 ore
‘Crassa leggerezza’, chiesta l’assoluzione del principe Selassié
Davanti alle Criminali di Mendrisio, la difesa evidenzia la mancanza di controlli degli accusatori privati. La sentenza sarà pronunciata alle 17
video
Locarnese
17 ore
Mattinata di... fuoco in via Luini a Locarno
Incidente in un distributore di benzina. Fortunatamente non si sono registrati feriti
Luganese
17 ore
Bissone, il Comune vince la causa civile per il Lido
La sentenza della Pretura di Lugano condanna la società, a cui vennero affidati i lavori di ristrutturazione, a risarcire l’ente locale di 533’000 franchi
© Regiopress, All rights reserved