laRegione
sobrio-sempre-piu-grande-la-realta-del-villaggio-della-musica
Lo stabile sarà ristrutturato da un gruppo di privati vicino alla Fondazione (Ti-Press)
11.11.21 - 17:28
Aggiornamento : 18:03

Sobrio, sempre più grande la realtà del Villaggio della Musica

Avviata la ristrutturazione dell’ex albergo Ambrogini che diventerà una struttura ricettiva per gli spettatori. Ipotizzata anche una casa della terza età

Si avvia verso un ampliamento il Villaggio della Musica in quel di Sobrio: sono infatti iniziati martedì 9 novembre i lavori di sgombero delle sale e delle camere dell’ex albergo Ambrogini. Una struttura da tempo dismessa che avrà nuova vita diventando parte integrante della realtà musicale che ogni anno, in occasione del Sobrio Festival e di altri appuntamenti, attira in Leventina giovani talenti e numerosi spettatori. “Una nuova opera, un caratteristico punto d’incontro atteso da anni, un sogno diventato realtà”, si legge nel comunicato stampa diffuso dal presidente dell’Associazione Ars Dei, Mauro Harsch. Alla ‘Regione’ Mauro Harsch spiega che la ristrutturazione («sarebbe bello poterla concludere già entro la prossima estate») è pensata principalmente per poter accogliere appassionati e visitatori (molti dei quali provenienti dalla Svizzera interna) che si recano nel villaggio leventinese per assistere ai vari eventi. Già in passato Harsch aveva sottolineato la lacune di strutture ricettive in zona. L’albergo avrà una capacità di circa 20 posti letto e sarà gestito dallo stesso gruppo privato, molto vicino alla Fondazione Amici del Villaggio della Musica, che finanzia l’operazione.

Ma le novità non sono finite: si prevede che nel prossimo futuro, grazie a un lascito testamentario, il Villaggio della Musica potrà inoltre disporre di una casa per musicisti della terza età e appassionati d’arte. «Si tratta di un progetto che ha destato molto interesse negli ambienti musicali ticinesi come pure oltre Gottardo. Le persone delle terza età interessate, che dovranno essere autosufficienti, potranno venire a vivere Sobrio. Ecco che si creerebbe un bellissimo rapporto intergenerazionale tra giovani e anziani artisti». Dietro a questo secondo progetto, spiega Harsch, c’è un secondo gruppo di privati amico della Fondazione. Ricordiamo che negli scorsi anni Ars Dei ha già ristrutturato due abitazioni – Casa Gustav Mahler e Casa Francis Poulenc – che ospitano camere per il pernottamento dei musicisti e delle sale per concerti.

Si amplia anche il programma del Sobrio Festival

A partire dal prossimo anno il Sobrio Festival si amplierà e si svolgerà da inizio luglio a metà ottobre, con una pausa durante le feste di San Lorenzo (prima settimana di agosto). Come di consueto, i recital e i concerti avranno luogo nella Chiesa di San Lorenzo e nella Sala di Casa Mahler che offre un’atmosfera unica ed esclusiva, nel cuore di un suggestivo paesaggio montuoso.

Sala botta: approfondimenti ancora in corso

Per quanto riguarda invece la sala concerti da 3,5 milioni progettata dall’architetto Mario Botta, sono ancora in corso gli approfondimenti su alcuni aspetti, in particolare quelli riguardanti gestione, ubicazione e la necessaria variante di Piano regolatore. Ricordiamo che dopo la presa di posizione critica di un gruppo di cittadini di Sobrio (ubicazione, inserimento paesaggistico, gestione e sostenibilità del progetto), sulla questione si era chinato anche il Municipio di Faido che ha dato avvio a uno studio finalizzato a valutare la bontà del progetto. Il principale nodo da sciogliere riguarda l’ubicazione. Da sempre l’Associazione considera possibile costruire la sala concerti unicamente sul terreno a lato del vecchio stabile comunale che un tempo ospitava il caseificio. «Sarà creato un gruppo di lavoro. Si spera di giungere a una soluzione che soddisfi tutte le parti coinvolte», conclude Harsch.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
albergo ambrogini ristrutturazione sobrio villaggio della musica
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
29 min
Coronavirus, calano contagi e ospedalizzati in Ticino
Segnalati 50 nuovi casi nelle ultime 24 ore e 37 persone ricoverate. Era da novembre che non si registravano dati così bassi
Ticino
6 ore
Che cosa ci dice il lavoro? Risponde Marazzi
La lectio magistralis dell’economista Supsi è un’occasione per fare il punto con lui su senso e cambiamenti della realtà locale e globale
Mendrisiotto
6 ore
‘Mettiamo un tetto alle auto sulle strade trafficate’
L’Ata dice ‘no’ a PoLuMe e corsia per i Tir e rilancia proponendo di trasferire i pendolari sul trasporto pubblico. Come si è fatto con i camion
Bellinzonese
13 ore
Depurazione a Giubiasco, nel Ticino acqua sei volte più pulita
È il risultato del nuovo sistema di filtrazione attivo da otto mesi presso l’impianto dell’Azienda multiservizi Bellinzona
Locarnese
16 ore
Pestaggio in rotonda, ‘tentato omicidio intenzionale’
Promossa l’accusa per i due fratelli, in carcere da cinque mesi, che lo scorso dicembre a Locarno picchiarono un 18enne
Bellinzonese
17 ore
Altro passo avanti per il nuovo quartiere Officine di Bellinzona
La documentazione relativa alla variante di Piano regolatore sarà consultabile dal 30 maggio al 28 giugno al Dicastero territorio e mobilità di Sementina
Ticino
17 ore
‘Che anche i docenti sopra il 50% possano diventare deputati’
Lo chiede un’iniziativa elaborata dell’Mps. Movimento che inoltre lunedì in Gran Consiglio presenterà 5 emendamenti per aiuti allo studio fino ai 60 anni
Luganese
17 ore
Polizia del Vedeggio: il clima si fa più teso
Cresce il malumore all’interno del Corpo dopo l’inchiesta amministrativa. E il vicecomandante, sospeso, ricorre al Consiglio di Stato
Ticino
17 ore
Imposte di circolazione: Ppd, Lega e Udc tirano dritto e firmano
In Gestione accelerata sulla riduzione del balzello chiesta dai popolari democratici. Gli altri partiti: una forzatura, mancano le risposte del governo
Luganese
17 ore
Lugano, ‘inaccettabile la variante per Villa Favorita’
Non piace la promenade, che invece di essere a lago si snoderebbe accanto alle strade esistenti a monte. Inoltrate a Palazzo civico le osservazioni
© Regiopress, All rights reserved