laRegione
28.01.21 - 12:55
Aggiornamento: 17:34

Il Museo più lungo del mondo per riscoprire il turismo lento

Il progetto Interreg Italia-Svizzera mira a una valorizzazione ambientale e culturale dei territori ora attraversati e connessi dalla galleria del San Gottardo

il-museo-piu-lungo-del-mondo-per-riscoprire-il-turismo-lento
La Sob manterrà attiva la vecchia linea ferroviaria del San Gottardo (Ti-Press)

Il Museo più lungo del mondo (Mulm) “è finalizzato alla valorizzazione ambientale e culturale dei territori ora attraversati e connessi dalla galleria del San Gottardo”, si legge in un comunicato diffuso dal programma di cooperazione transfrontaliera Interreg Italia-Svizzera che finanzia il progetto dal valore complessivo di 1,6 milioni di euro per la parte italiana e di 451mila franchi per la parte svizzera. Infatti, la galleria ferroviaria inaugurata nel 2016 ha “da un lato ha ridotto le tempistiche di collegamento tra Milano e Lucerna”, ma dall’altro “ha conseguentemente limitato, in una tipologia di visitatore 'veloce' e un po' distratto, la percezione dei territori attraversati”.

Il progetto triennale è partito a novembre 2020 e “ha dato avvio alle prime azioni previste all’insegna della riscoperta di un turismo lento, funzionale ad una piena valorizzazione dei territori attraversati secondo prospettive ecosostenibili e caratterizzato da una mobilità integrata, consentendo un avvicinamento e un raccordo culturale tra realtà confinanti, che ancora purtroppo interagiscono solo in misura limitata”.

Gli attori coinvolti sono numerosi: per la Svizzera si tratta dell'Ente regionale per lo sviluppo del Bellinzonese e Valli (capofila), dell'Otr Bellinzonese e Alto Ticino, dell’Associazione Museo di Leventina, dei Comuni di Serravalle e Faido, così come della Fondazione Pro San Gottardo e del Csg Swiss Railpark St. Gotthard. Mentre dalll'Italia partecipano il Consorzio Est Ticino Villoresi (capofila), il Museo della scienza e della tecnologia Leonardo da Vinci, la Fondazione Museo Augusta e quella Museo del ciclismo Madonna del Ghisallo, il Parco Nazionale Val Grande, il Comune di Olgiate Olona e la società Le Rogge Srl. Concretamente il Mulm “rappresenta un vero e proprio museo territoriale dove i suoi hub sono rappresentatati dalle stanze museali all’interno dei siti interessati dal progetto e da corridoi a cielo aperto, strumenti come mostre, esposizioni, eventi diffusi sul territorio, percorsi specifici sapranno suggerire modalità – vecchie e nuove, tradizionali e innovative – di spostamento e viaggio con l’obiettivo di proporre il superamento di frammentazioni locali, amplificando i benefici derivanti da uno sviluppo congiunto nell’ambito di un’offerta culturale e di fruizione responsabile”.

“Progetti come questi rappresentano un’occasione imperdibile di sviluppo e crescita territoriale consapevole, capace di creare importanti strategie tra aree confinanti che non possono che trarre beneficio da una condivisione culturale ‘di prossimità’”, afferma il presidente del Consorzio Est Ticino Villoresi Alessandro Folli, citato nella nota. Per il presidente dell'Ente regionale per lo sviluppo del Bellinzonese e Valli Filippo Gianoni, grazie al Mulm “si intende valorizzare la linea alpina del San Gottardo con la sua storia e le sue peculiarità”. Questa linea ferroviaria “ha infatti permesso nei secoli un avvicinamento di popoli e di culture per vocazione storica già affine, che si intende attualizzare mettendo in rete varie attrattività e attori attivi sul territorio transfrontaliero per dar vita ad un prodotto turistico che porterà benefici sia al nostro territorio regionale, non da ultimo anche grazie al nuovo Treno Gottardo della Südostbahn Ag – che da dicembre transita con cadenza oraria sulla linea di montagna alternativamente verso Zurigo o Basilea e Bellinzona – ma anche al di là dei confini nazionali”, aggiunge Gianoni, pure citatao nel comunicato. 

Si può seguire lo sviluppo del progetto Mulm sulle pagine web dei partner, sulla pagina https://progetti.interreg-italiasvizzera.eu nonché sul vero e proprio portale del Mulm che sarà presto realizzato dall’Ente regionale per lo sviluppo del Bellinzonese e Valli, in sinergia con tutti gli altri partner di progetto.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Cantone
Ticino
7 ore
‘Appalti internazionali, si chieda il certificato anti-mafia’
Con una mozione Ermotti-Lepori e altri deputati invitano il Consiglio di Stato a modificare il regolamento della legge sulle commesse pubbliche
Luganese
7 ore
Lugano, crisi in vista: nel 2023 -20% di reddito disponibile
Un rapporto della Statistica urbana prevede tempi duri per i cittadini di Lugano qualora l’attuale crisi perdurasse con la stessa intensità
Luganese
7 ore
Manno, datore di lavoro a processo per omicidio colposo
I fatti riguardano la morte di un suo dipendente nel 2017, caduto da circa 6 metri di altezza mentre lavorava. Secondo la difesa è colpa della vittima
Ticino
8 ore
Ffs, aumentano i passeggeri e i treni in transito in Ticino
Roberta Cattaneo: ‘Alle 70mila persone sui Tilo dobbiamo aggiungere le molte che usano Ir e Ic’. Zali: ‘Traffico passeggeri incrementato del 15%’
Ticino
8 ore
‘È una risposta concreta ai bisogni degli anziani’
La commissione parlamentare Sanità e sicurezza sociale firma il rapporto di Lorenzo Jelmini favorevole alla Pianificazione integrata
Ticino
9 ore
Malattie trasmissibili: esclusione da centri diurni e colonie
La nuova direttiva del medico cantonale estende il campo di applicazione. Giorgio Merlani: ‘Chiediamo il massimo scrupolo’
Mendrisiotto
9 ore
Oggi il punto di riferimento è l’Ente regionale per lo sport
A un anno dal varo si è già risposto ai bisogni del territorio. A cominciare dalla logistica. Lurati: ‘Il 2023 sarà il vero Anno zero’
Mendrisiotto
10 ore
Con ‘Gnammaggio e l’ApeRitivo’ alla scoperta della Val di Spinee
Pubblicato il quinto racconto per bambini scritto da Moreno Colombo. L’opera contiene anche dei disegni da colorare
Locarnese
10 ore
Locarnese: ‘Periferie e agglomerato, parti dello stesso albero’
Presentati i risultati di uno studio sulla demografia e il parco immobiliare di Onsernone, Verzasca, Vallemaggia e Centovalli. Con proposte di rilancio
Ticino
13 ore
I formaggi ticinesi premiati in Svizzera e nel mondo
Il ‘Merlottino’ della Lati ha ottenuto la medaglia di bronzo ai ‘World Cheese Awards’. Diversi premi anche a livello nazionale
© Regiopress, All rights reserved