laRegione
30.10.22 - 15:58
Aggiornamento: 17:46

Migros, ecco cosa c’è dietro le dimissioni di Zumbrunnen

I domenicali riferiscono di utili in calo nei supermercati di parecchie cooperative regionali e di una partenza non così volontaria

a cura di Red.Svizzera
migros-ecco-cosa-c-e-dietro-le-dimissioni-di-zumbrunnen
Keystone
Zumbrunnen

Il Gruppo Migros nel suo complesso registrerà un aumento delle vendite quest’anno, perché le sue attività accessorie – il tour operator Hotelplan, la Banca Migros, le stazioni di servizio Migrol e i centri dentistici – stanno andando bene. Ma l’utile netto diminuirà in modo significativo, come scrive la ‘SonntagsZeitung’.

Le vendite e i profitti dei supermercati sono in calo. Stando al domenicale, la cifra d’affari sarebbe nettamente al di sotto di quella dello scorso anno nelle cooperative regionali di Ticino, Basilea, Lucerna e Vaud. Tre cooperative regionali – Zurigo, Ticino e Vallese – sarebbero già nelle cifre rosse. In considerazione dell’elevata inflazione, è probabile che la situazione peggiori ulteriormente nel prossimo anno.

In rotta di collisione con i vertici di alcune cooperative regionali

Il numero uno di Migros, il dimissionario Fabrice Zumbrunnen, avrebbe cercato di convincere le dieci cooperative regionali, in gran parte al di fuori dell’influenza della centrale di Zurigo, a collaborare maggiormente per risparmiare sui costi. Invano. Lunedì la situazione è precipitata e Zumbrunnen a sorpresa ha annunciato la sua partenza per la fine di aprile.

La ‘Nzz am Sonntag’ scrive: Zumbrunnen non è partito volontariamente. Cerchie influenti dell’amministrazione della Migros lo hanno spinto ad andarsene. Il direttore dimissionario – da 26 anni in azienda – si sarebbe fatto dei nemici soprattutto tra gli influenti capi delle cooperative regionali.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
4 ore
Sarebbe riuscita l’iniziativa per la responsabilità ambientale
I Giovani Verdi annunciano di aver raccolto oltre 100mila firme. Il concetto di ‘limite naturale’ al centro della proposta di modifica costituzionale.
Svizzera
4 ore
Giornalista scopre monumento nazista nel cimitero di Coira
Ha fatto parte del culto dell’eroe con cui Hitler ha giustificato la guerra, scrive la Srf. Le autorità non ne erano a conoscenza.
Svizzera
7 ore
Nel programma Udc la lotta agli uffici per la parità di genere
Anticipate le linee guida per le Federali: ‘Preoccupazione’ per gli asterischi nei testi, niente soldi alle istituzioni che sostengono ‘ideologie’
Svizzera
8 ore
Prodotti bio troppo cari: bocciata la proposta di Mister prezzi
Stefan Meierhans ha proposto ai rivenditori una ‘soluzione amichevole’, subito però rispedita al mittente
Svizzera
10 ore
Si potrà abbattere un lupo capobranco con prove diverse dal Dna
Così il Taf sul caso del maschio alfa del branco del Beverin: la partecipazione determinante dell’esemplare al danno potrà essere dimostrata in altri modi
Svizzera
12 ore
Grigioni: furgone contro un’auto, una donna gravemente ferita
Il violento scontro è successo ieri, giovedì 26 gennaio, a Schiers in Val Prettigovia
Svizzera
1 gior
Edifici non residenziali, c’è l’obbligo di pannelli solari
La misura, che si applica da ora e fino al 2032, interessa tutti gli stabili (anche quelli esistenti) a partire da una superficie di 300 m²
Svizzera
1 gior
Su lemievaccinazioni.ch un controllo troppo superficiale
Le commissioni della gestione dei due rami del parlamento bacchettano l’Ufficio federale della sanità pubblica
Svizzera
1 gior
Per i media con il ‘non sapevo’ Berset gioca il tutto per tutto
La smentita circa la consapevolezza della fuga di notizie desta perplessità in buona parte della stampa svizzera
Svizzera
1 gior
In Svizzera si alleva sempre più pollame
Il fenomeno è in atto da decenni. Aumentano anche le colture di avena anche se restano marginali sul totale
© Regiopress, All rights reserved