laRegione
04.04.22 - 16:06
Aggiornamento: 17:58

Prima la neve, ora una nottata con temperature glaciali

Colpo di coda dell’inverno oltre Gottardo. A risentirne potrebbero essere i frutteti. ‘Particolarmente sensibili ciliegi, pruni e albicocchi’

Ats, a cura de laRegione
prima-la-neve-ora-una-nottata-con-temperature-glaciali
Keystone
Candele riscaldanti fra gli albicocchi di Nendaz

Dopo le nevicate del weekend, la settimana al Nord delle Alpi è iniziata con il bel tempo ma anche con temperature glaciali. Nella notte tra ieri e oggi, la colonnina di mercurio è scesa ben al di sotto degli zero gradi in numerose regioni svizzere. Si tratta di condizioni pericolose per gli alberi in piena fioritura.

Sull’Altipiano, il terreno è gelato ad altitudini inferiori ai 700 metri, riferisce MeteoNews su Twitter. A Welschenrohr (So), il termometro è sceso sino a -11,1 gradi, ad Hallau (Sh) a - 5,4 gradi.

In altre regioni esposte del Giura, del Vallese e dell’Engadina, si sono registrate temperature al di sotto dei -10 gradi. Fiocchi di neve cadranno ancora sporadicamente durante la giornata odierna, mentre nei prossimi giorni, stando a Srf Meteo, le giornate saranno più miti.

«I frutticoltori sono in allerta visto che le gelate tardive potrebbero danneggiare fiori e piante – sottolinea Beatrice Rüttemann dell’Associazione Svizzera Frutta –. Particolarmente sensibili risultano gli alberi di ciliegio, di prugna e albicocca». Tali piante sono infatti in piena fioritura al di sotto dei 600 metri.

Candele riscaldanti nei frutteti

Quale misura precauzionale, taluni frutticoltori hanno acceso candele riscaldanti nei loro frutteti. Altri hanno chiuso i teloni di plastica al fine di ridurre la dispersione termica. Altri ancora hanno utilizzato l’irrigazione aerea degli alberi per proteggere i fiori dal freddo eccessivo.

«È ancora troppo presto per stimare eventuali danni. Gelate tardive possono ancora verificarsi fino alla metà di maggio. Inoltre, è sufficiente il 10% dei fiori per avere delle belle raccolte di frutti» secondo Rüttemann.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
5 ore
Il ‘dopo Maurer’ non vedrà scendere in campo Martullo-Blocher
La consigliera nazionale e vicepresidente dell’Udc svizzera ha fatto sapere di non essere interessata a candidarsi per il Consiglio federale
Svizzera
6 ore
Uno Stato maggiore ad hoc gestirà l’eventuale penuria energetica
Verrà attivato non appena il mercato non sarà più in grado di funzionare da solo e saranno necessari divieti e limitazioni d’utilizzo
Svizzera
8 ore
Maurer, 14 anni fra collegialità e fedeltà di partito
Ritratto del consigliere federale Udc al passo d’addio a fine anno. Bene alle Finanze interne, non eccelso sulla scena internazionale
Svizzera
9 ore
Ueli Maurer si dimette dal Consiglio federale
Il capo del Dipartimento delle finanze ed ex presidente Udc lascia il governo dopo 14 anni
Svizzera
10 ore
Il Nazionale vuole una tassa sul ‘Pronto soccorso facile’
La Camera del popolo ha respinto l’archiviazione della proposta di una tassa di 50 franchi per chi si reca al Ps per problemi di salute lievi
Svizzera
12 ore
Pietra tombale sull’autonomia del governo sulle sanzioni
Il Nazionale boccia la revisione della legge sugli embarghi. Insolita saldatura fra l’Udc contraria in toto e la sinistra che voleva una portata più ampia
Svizzera
1 gior
Lukas Reimann ha un malore, interviene Marina Carobbio
Il consigliere nazionale dell’Udc si è sentito male durante il dibattito sulle sanzioni. La ‘senatrice’ e medico ticinese ha prestato i primi soccorsi
Svizzera
1 gior
Si incaglia al Nazionale l’abolizione del valore locativo
Il dossier torna in commissione. La maggioranza della Camera del popolo vuole coinvolgere maggiormente i Cantoni
Svizzera
1 gior
Ue: oggi soltanto il 6,5% dei giovani svizzeri è favorevole
Solo nel 2007 questa fascia di età (18-34 anni) risultava essere la più propensa all’ingresso della Confederazione elvetica
Svizzera
1 gior
I servizi pubblici svizzeri digitali stanno perdendo colpi
In testa alla graduatoria in materia di digitalizzazione si piazza la Danimarca. Per le città, Zurigo davanti a Roma
© Regiopress, All rights reserved