laRegione
13.03.22 - 16:20

Una cerimonia a dieci anni dalla tragedia di Sierre

Il 13 marzo 2012 un bus con a bordo due scolaresche belghe e olandesi si schiantava in una galleria in Vallese. Persero la vita 28 persone

una-cerimonia-a-dieci-anni-dalla-tragedia-di-sierre
Keystone
Il presidente della Confederazione durante la cerimonia odierna

Il primo ministro belga Alexander De Croo, il presidente della Confederazione Ignazio Cassis e altri ospiti hanno ricordato oggi le vittime dell’incidente di pullman avvenuto a Sierre (Vs) esattamente dieci anni fa. Morirono 28 persone, fra cui 22 bambini.

I bambini e i loro accompagnatori provenienti da Belgio e Olanda stavano tornando a casa – in particolare nelle città fiamminghe di Lommel e Heverlee – dopo una settimana bianca passata nella Val d’Anniviers (Vs). La tragedia risale al 13 marzo 2012, quando il pullman che trasportava due classi scolastiche si era schiantato nella galleria dell’autostrada A9. A bordo del veicolo si trovavano in totale 52 persone.

Il ricordo delle vittime

Durante la cerimonia, Cassis ha detto che questo momento di ricordo è anche un modo per ritrovarsi con le vittime. I pensieri sono per i genitori dei piccoli. Un omaggio è stato però anche espresso per tutti i soccorritori che sono intervenuti in maniera professionale.

La tragedia del 13 marzo ha colpito profondamente Belgio, Olanda e Svizzera. Dieci anni dopo le vittime non sono dimenticate, ha dichiarato Cassis secondo la versione scritta del suo discorso. Per l’occasione è stata inaugurata una targa commemorativa con i nomi delle persone scomparse.

Alla cerimonia erano presenti anche l’ex ministro olandese Piet Hein Donner, i consiglieri di Stato vallesani e una delegazione del municipio di Sierre.

Cerimonia anche in Belgio

Questa sera nella città di Lommel i cittadini accenderanno delle luci in memoria delle vittime. In programma anche una piccola cerimonia su invito.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
3 ore
Disoccupazione Seco stabile al 2,4% in Ticino
Il tasso di iscritti negli uffici regionali di collocamento a livello nazionale è sceso sotto il 2% per la prima volta dal 2001
energia
13 ore
Gas: anche la Svizzera vuole impianti di stoccaggio
La richiesta è dell’Associazione svizzera dell’industria del gas (Asig). Il tema verrà trattato dal Consiglio federale
Svizzera
20 ore
Migros: in arrivo ‘Teo’, il negozio senza personale
Vi si potrà accedere mediante carta di credito oppure un codice QR Cumulus. La casse automatiche accetteranno anche il pagamento con twint
Svizzera
22 ore
Impressum chiede aumenti salariali nei media
Sollecitato l’adeguamento delle retribuzioni in funzione dell’inflazione. ‘Non concederlo equivarrebbe a una riduzione dello stipendio’
Svizzera
22 ore
‘Io, adolescente e con la fedina penale già macchiata’
Fra i reati più commessi dai giovanissimi ci sono il taccheggio e il porto abusivo di armi, lo indica un’indagine internazionale
Svizzera
1 gior
Crescono i pernottamenti in Svizzera. Ma non in Ticino
In controtendenza rispetto a quella nazionale, nel nostro cantone in agosto la flessione è stata del 16%. Ma nel 2021 cifre ‘dopate’
Svizzera
1 gior
Covid, da lunedì quarta dose in tutta la Svizzera
Come a livello cantonale, la vaccinazione è consigliata soprattutto alle persone a rischio sopra i 65 anni e al personale sanitario
Svizzera
1 gior
Addio ai ‘gioielli di famiglia’ per Credit Suisse
L’istituto di credito ha avviato il processo di vendita dell’albergo di lusso Savoy, ultimo grande immobile ancora di proprietà della banca
Svizzera
1 gior
Sedicenne gravemente ustionato da un arco elettrico
Il giovane, che si trovava accanto a un treno merci fermo alla stazione di Rafz, nel canton Zurigo, è stato elitrasportato all’ospedale
Svizzera
1 gior
Successione di Maurer, anche Rickli e Stamm Hurter si defilano
L’ex consigliera nazionale di Winterthur, tra i favoriti per il posto vacante in governo, non sarà della corsa. Così come l’ex vicepresidente dell’Udc
© Regiopress, All rights reserved