laRegione
la-bns-deve-finanziare-l-avs
Pierre Yves Maillard, presidente dell’Uss (Keystone)
11.02.22 - 21:29
Aggiornamento: 22:37
Ansa, a cura de laRegione

‘La Bns deve finanziare l’Avs’

L’Unione sindacale svizzera lancerà un’iniziativa popolare per destinare parte degli utili della Banca nazionale svizzera all’Avs

L’Unione sindacale svizzera (Uss) lancerà un’iniziativa popolare per destinare parte degli utili della Banca nazionale svizzera al finanziamento dell’Avs. Lo hanno deciso alla quasi unanimità i delegati riuniti oggi a Berna in assemblea straordinaria.

La Svizzera è un paese ricco e il denaro per aumentare la previdenza vecchiaia c’è, hanno sottolineato diversi oratori durante l’evento, che si è tenuto parzialmente online. I soldi della Bns appartengono alla popolazione e tutti beneficerebbero di una distribuzione degli utili, hanno aggiunto.

Le rendite Avs non seguono l’aumento del costo della vita e quelle del secondo pilastro (Lpp) sono in calo. A causa dei profitti straordinariamente alti e dei tassi d’interesse negativi, il potenziale di distribuzione della Banca Nazionale Svizzera (BNS) è invece aumentato notevolmente, afferma l’Uss.

“Ci sono abbastanza soldi in Svizzera per aumentare le pensioni", ha detto il presidente Pierre-Yves Maillard ai delegati. La Bns, che possiede più di mille miliardi di franchi sotto forma di azioni, obbligazioni e oro, ha una riserva di distribuzione di 100 miliardi di franchi, ha aggiunto l’economista capo dell’Uss Daniel Lampart. Questa enorme somma di denaro giace inutilizzata "in cantina”.

Tra il 2015 e il 2020, la Bns ha guadagnato 10,1 miliardi di franchi dai tassi d’interesse negativi. Entro la fine del 2021, questa cifra dovrebbe salire a circa 11 miliardi di franchi.

Indipendenza della Bns garantita

Dopo che il Consiglio degli Stati ha bocciato l’idea di finanziare l’Avs con gli utili della Bns, approvata invece in Consiglio nazionale, l’unica via rimasta per modificare la Costituzione è un’iniziativa popolare. L’Uss ha optato per un testo che garantisce l’indipendenza della politica monetaria della Bns.

L’iniziativa chiede semplicemente un adeguamento della distribuzione degli utili: non mira a una riorganizzazione e non limita la Bns nei suoi investimenti. La distribuzione degli utili all’Avs avverrebbe solo se le riserve della Bns sono particolarmente elevate.

L’intero reddito da interessi negativi dovrebbe essere versato nel fondo Avs. Il testo non influenzerà la politica di accantonamento della Bns né la distribuzione degli utili ai cantoni. Attualmente, i cantoni e la Confederazione ricevono 6 miliardi di franchi.

Finanziamento della tredicesima Avs

Il contributo della Bns permetterebbe il finanziamento della tredicesima rendita Avs. I sindacati stimano il potenziale di distribuzione della Banca nazionale a 8-10 miliardi di franchi all’anno. Dopo aver dedotto i 6 miliardi di franchi per i cantoni e la Confederazione, rimarrebbero tra i 2 e i 4 miliardi di franchi all’anno per l’Avs.

Questi fondi non sarebbero sufficienti a coprire tutti i bisogni dell’Avs entro il 2045. L’Uss prevede quindi anche un aumento dei contributi salariali. Secondo i suoi calcoli, un aumento di un punto percentuale frutterebbe 3,6 miliardi all’anno e i pagamenti regolari della Bns ridurrebbero l’onere sui salari.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
avs banca nazionale bns iniziativa popolare unione sindacale svizzera
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
14 ore
Sommaruga in viaggio per festeggiare i 175 anni delle Ffs
La consigliera federale è partita da Baden su un treno a vapore storico. Cerimonia ufficiale in corso alla stazione principale di Zurigo
Svizzera
14 ore
Al Ps dell’Inselspital il dolore si calma con la realtà virtuale
Un’équipe dell’ospedale bernese ha testato degli occhiali che portano virtualmente il paziente in ambienti rilassanti. I risultati sono incoraggianti
Svizzera
15 ore
Le Ffs si preparano alla Street Parade con vari treni aggiuntivi
Un orario speciale verrà inoltre adottato sulla rete notturna della Comunità dei trasporti di Zurigo
Svizzera
16 ore
Pollini, il 2022 anno eccezionale per precocità e abbondanza
In Ticino quelli del nocciolo sono presenti dalla fine di dicembre 2021. Vari i record in tutta la Svizzera
Svizzera
17 ore
Dopo l’incendio, il Kunsthaus abbassa il prezzo d’ingresso
Questo per compensare l’offerta ridotta durante i lavori, che dureranno alcuni mesi. La causa del rogo: l’autocombustione di un dispositivo a batteria
Svizzera
21 ore
Due morti in un incidente stradale sul Bernina
Durante un sorpasso un’auto si è scontrata con una moto. La polizia cerca testimoni
Svizzera
1 gior
Zurigo, viaggiatori infastiditi dalla puzza in stazione centrale
Gli odori sono causati dai bioreattori delle toilette dei nuovi treni Dosto, oltre che dal gran caldo. Le Ffs assicurano che il problema verrà risolto
Svizzera
1 gior
Tra cinque anni l’area alpina europea troppo piccola per il lupo
Dopodiché ci sarà un’autoregolazione. Secondo il Gruppo lupo svizzero una maggiore regolamentazione della specie non riuscirà a bloccarne la crescita
Svizzera
1 gior
Scoperto un altro scheletro su un ghiacciaio in Vallese
I resti sono stati ritrovati nei giorni scorsi nella regione di Saas Fee. Gli esperti di medicina legale sono al lavoro
Svizzera
1 gior
Engadina, presenza quasi certa di tre orsi
Sono stati osservati tramite le fototrappole. In assenza di test del Dna, non è possibile certificare con sicurezza che si tratti di esemplari differenti.
© Regiopress, All rights reserved