laRegione
11.02.22 - 21:29
Aggiornamento: 22:37

‘La Bns deve finanziare l’Avs’

L’Unione sindacale svizzera lancerà un’iniziativa popolare per destinare parte degli utili della Banca nazionale svizzera all’Avs

Ansa, a cura de laRegione
la-bns-deve-finanziare-l-avs
Pierre Yves Maillard, presidente dell’Uss (Keystone)

L’Unione sindacale svizzera (Uss) lancerà un’iniziativa popolare per destinare parte degli utili della Banca nazionale svizzera al finanziamento dell’Avs. Lo hanno deciso alla quasi unanimità i delegati riuniti oggi a Berna in assemblea straordinaria.

La Svizzera è un paese ricco e il denaro per aumentare la previdenza vecchiaia c’è, hanno sottolineato diversi oratori durante l’evento, che si è tenuto parzialmente online. I soldi della Bns appartengono alla popolazione e tutti beneficerebbero di una distribuzione degli utili, hanno aggiunto.

Le rendite Avs non seguono l’aumento del costo della vita e quelle del secondo pilastro (Lpp) sono in calo. A causa dei profitti straordinariamente alti e dei tassi d’interesse negativi, il potenziale di distribuzione della Banca Nazionale Svizzera (BNS) è invece aumentato notevolmente, afferma l’Uss.

“Ci sono abbastanza soldi in Svizzera per aumentare le pensioni", ha detto il presidente Pierre-Yves Maillard ai delegati. La Bns, che possiede più di mille miliardi di franchi sotto forma di azioni, obbligazioni e oro, ha una riserva di distribuzione di 100 miliardi di franchi, ha aggiunto l’economista capo dell’Uss Daniel Lampart. Questa enorme somma di denaro giace inutilizzata "in cantina”.

Tra il 2015 e il 2020, la Bns ha guadagnato 10,1 miliardi di franchi dai tassi d’interesse negativi. Entro la fine del 2021, questa cifra dovrebbe salire a circa 11 miliardi di franchi.

Indipendenza della Bns garantita

Dopo che il Consiglio degli Stati ha bocciato l’idea di finanziare l’Avs con gli utili della Bns, approvata invece in Consiglio nazionale, l’unica via rimasta per modificare la Costituzione è un’iniziativa popolare. L’Uss ha optato per un testo che garantisce l’indipendenza della politica monetaria della Bns.

L’iniziativa chiede semplicemente un adeguamento della distribuzione degli utili: non mira a una riorganizzazione e non limita la Bns nei suoi investimenti. La distribuzione degli utili all’Avs avverrebbe solo se le riserve della Bns sono particolarmente elevate.

L’intero reddito da interessi negativi dovrebbe essere versato nel fondo Avs. Il testo non influenzerà la politica di accantonamento della Bns né la distribuzione degli utili ai cantoni. Attualmente, i cantoni e la Confederazione ricevono 6 miliardi di franchi.

Finanziamento della tredicesima Avs

Il contributo della Bns permetterebbe il finanziamento della tredicesima rendita Avs. I sindacati stimano il potenziale di distribuzione della Banca nazionale a 8-10 miliardi di franchi all’anno. Dopo aver dedotto i 6 miliardi di franchi per i cantoni e la Confederazione, rimarrebbero tra i 2 e i 4 miliardi di franchi all’anno per l’Avs.

Questi fondi non sarebbero sufficienti a coprire tutti i bisogni dell’Avs entro il 2045. L’Uss prevede quindi anche un aumento dei contributi salariali. Secondo i suoi calcoli, un aumento di un punto percentuale frutterebbe 3,6 miliardi all’anno e i pagamenti regolari della Bns ridurrebbero l’onere sui salari.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
1 ora
Maurizio Dattrino al comando della divisione territoriale 3
Il brigadiere ticinese, attinente di Arbedo, sostituirà il divisionario Lucas Caduff che va in pensione
Svizzera
1 ora
Penuria di farmaci, al lavoro una task force
Su incarico del Consiglio federale, avrà il compito di valutare le misure a breve termine per far fronte a questo fenomeno ‘problematico’
Svizzera
2 ore
Indonesiani contro Holcim, fallita la trattativa di risarcimento
Si tratta del secondo capitolo a livello giudiziario della vertenza, dopo che una conciliazione per stabilire un risarcimento è fallita lo scorso ottobre
Svizzera
4 ore
1° febbraio: è il giorno della prova sirene
Le sirene suoneranno in tutta la Svizzera. In Ticino alle 13.30, 13.35, 13.45 e 13.55 sarà diffuso un suono continuo e modulato, della durata di un minuto
Svizzera
6 ore
Esportare le procedure d’asilo è ‘un’idea balzana’
L’Udc vuole una Svizzera senza richiedenti e si ispira all’accordo tra Regno Unito e Ruanda. Il professor Achermann: vecchia idea, destinata a morire.
Svizzera
20 ore
Sulle etichette dei prodotti freschi anche il mezzo di trasporto
Lo chiede un’iniziativa parlamentare approvata dalla Commissione scienza, educazione e cultura degli Stati, in particolare per il trasporto via aereo
Svizzera
21 ore
Corona-Leaks, in esame la consegna dei dati a Marti
La consigliera federale Keller-Sutter chiede di verificare se il procuratore straordinario può legalmente accedere all’intera casella e-mail di Lauener
Svizzera
22 ore
Altra giornata di sciopero per i funzionari pubblici vodesi
È la terza nelle ultime sei settimane per rivendicare l’indicizzazione completa dei salari. Previsto un corteo fino alle porte del Gran Consiglio
Svizzera
22 ore
Stranieri di terza generazione, no a naturalizzazione agevolata
Prematura una revisione della procedura: la Commissione delle istituzioni politiche degli Stati raccomanda di respingere l’iniziativa parlamentare
Svizzera
23 ore
Catena della solidarietà, 154 milioni di ‘anelli’ nel 2022
L’anno appena concluso è stato il secondo in assoluto per la somma complessiva raccolta: solo nel 2004 le donazioni erano state superiori
© Regiopress, All rights reserved