laRegione
richiedente-asilo-si-suicida-in-carcere-assolti-i-sorveglianti
Keystone
Svizzera
27.08.21 - 14:150
Aggiornamento : 16:48

Richiedente asilo si suicida in carcere, assolti i sorveglianti

L'accusa era di omicidio colposo. I quattro indagati sono stati però riconosciuti colpevoli di violazione del dovere di diligenza

Quattro sorveglianti, tre uomini e una donna, del carcere Waaghof di Basilea sono stati assolti oggi dal tribunale penale cantonale dall'accusa di omicidio colposo in seguito alla morte per suicidio di una richiedente l'asilo dello Sri Lanka detenuta nella prigione renana nel 2018.

La procura aveva chiesto una pena detentiva con la condizionale tra i sette e i nove mesi per i tre uomini e una pena pecuniaria con la condizionale per la donna.

I quattro non sono però stati assolti da tutti i capi d'accusa. Sono stati infatti riconosciuti colpevoli di violazione del dovere di diligenza e condannati ad assumersi le spese delle indagini preliminari.

Secondo i giudici, i tre sorveglianti e la loro collega hanno mancato ai loro obblighi per prevenire la morte della richiedente l'asilo. Quest'ultima aveva tentato di suicidarsi nel carcere di Waaghof. Era poi morta successivamente all'ospedale universitario della città renana a causa delle ferite riportate.

La sua domanda di asilo era stata respinta nell'agosto del 2017 dalla Segreteria di Stato della migrazione (Sem). Quest'ultima aveva sottolineato come fosse Malta a doverla esaminare, primo Paese europeo nel quale era entrata.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
1 ora
Winterthur, sette feriti in un grave incidente sull’A1
Gli occupanti della macchina che si è schiantata contro il guardrail hanno fra i 13 e i 52 anni
Svizzera
14 ore
Trattati internazionali, no a referendum obbligatorio
Il Nazionale bissa la decisione di non entrata in materia. Il progetto è definitivamente affossato.
Svizzera
14 ore
Stop ai viaggi per chi è ammesso provvisoriamente in Svizzera
Il Nazionale si allinea al Consiglio degli Stati. Ai titolari di un permesso F non sarà consentito muoversi nemmeno all’interno dello spazio Schengen.
Svizzera
17 ore
Passo avanti in Svizzera verso il ritorno dei test gratuiti
I ‘senatori’ sono d’accordo sul principio, ma vogliono escludere i test rapidi per uso personale o quelli sierologici non ordinati dal Cantone
Svizzera
17 ore
Due bambine rimpatriate in Svizzera dalla Siria
Le due giovani, partite da un campo nel Nord-est del Paese, sono in viaggio verso la Confederazione. La madre si sarebbe unita alla milizia dell’Isis.
Svizzera
18 ore
L’esercito inasprisce le regole per uscite e congedi
Da oggi nuove direttive per impedire contagi e casi di Covid-19. Per tutti i militari uscite limitate all’area della piazza d’armi e all’accantonamento
Svizzera
22 ore
‘Media indipendenti fondamento della democrazia diretta’
Il comitato per il ‘sì’ al pacchetto di aiuti lancia la campagna in vista della votazione del 13 febbraio
Svizzera
22 ore
Pochissime le morti fra i vaccinati
A dirlo l’Ufficio federale della sanità pubblica. In quasi 9 decessi su 10 le vittime non erano state completamente vaccinate
Svizzera
23 ore
In Svizzera 23’888 nuovi casi di Covid nel weekend
Nelle ultime 72 ore si registrano anche 39 nuovi decessi e 181 ricoveri in ospedale
Svizzera
23 ore
Tpf: pena ridotta a 36 mesi per ‘l’emiro di Winterthur’
Al 35enne, condannato per essere un sostenitore dell’Isis, in prima istanza erano stati inflitti 50 mesi di reclusione senza la condizionale
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile