laRegione
25.06.21 - 16:30

Maltempo, danni per oltre 260 milioni di franchi

I danni più ingenti riguardano edifici e veicoli. L'ultima grandinata ha colpito le colture agricole nei cantoni di Vaud, Giura, Berna, Soletta e Argovia

maltempo-danni-per-oltre-260-milioni-di-franchi
I nubifragi di questa settimana sono i più gravi dal 2013 (Keystone)

I violenti nubifragi che si sono abbattuti su alcune regioni della Svizzera dallo scorso fine settimana hanno provocato danni per almeno 260 milioni di franchi. Le segnalazioni giunte alle compagnie assicurative sono diverse migliaia, molte più degli scorsi anni.

La parte del leone, secondo un'indagine condotta dall'agenzia Keystone-ATS, la fanno i danni ai veicoli - ammaccature da grandine o vetture trascinate dalle acque in piena - e quelli agli edifici. Tutti gli assicuratori interpellati hanno concordato che è assai insolito che vi siano danni da maltempo in così tanti giorni consecutivi.

Secondo le prime stime La Mobiliare - alla quale sono giunti oltre 10mila annunci di sinistro - si aspetta perdite complessive di circa 100 milioni di franchi, ma la cifra potrebbe anche ben presto raddoppiare. Si tratta, ha indicato la compagnia, di un'entità dei danni eccezionalmente alta, che non si avvicina però ancora all'annata record 2005, quando la sola Mobiliare aveva versato fino a 500 milioni di franchi.

Dal canto suo Allianz Suisse si aspetta circa 10mila richieste di risarcimento, per un totale complessivo di 32 milioni di franchi di danni, 26 dei quali nella Svizzera occidentale, particolarmente colpita dal maltempo. Per l'assicuratore i nubifragi di questa settimana sono sicuramente i più gravi dal 2013.

Axa calcola che fino a mercoledì compreso i casi segnalati siano circa 16.500, la maggior parte dei quali riguardanti danni da grandine alle automobili o danni alla mobilia domestica e agli edifici nei cantoni che non hanno un'assicurazione cantonale degli edifici. Secondo la compagnia assicurativa, le richieste di risarcimento dovrebbero raggiungere entro finesettimana i 65 milioni di franchi.

Generali infine, ha finora ricevuto 1500 segnalazioni di sinistro, per un danno complessivo di circa 6 milioni di franchi. Cifre che potrebbero però aumentare ulteriormente nei prossimi giorni se la furia degli elementi tornasse a scatenarsi.

L'assicurazione Grandine Svizzera, che si occupa in particolare dell'agricoltura, si aspetta dal canto suo oltre mille segnalazioni supplementari dopo le tempeste degli scorsi tre giorni. I risarcimenti ammonteranno circa a 6 milioni di franchi. In totale, l'assicuratore prevede che dal 18 giugno saranno presentate più di 3'500 notifiche di danni, con pagamenti di compensazione per le colture assicurate che ammontano a circa 24 milioni.

L'ultima grandinata tra martedì e giovedì ha causato "danni significativi alle colture agricole", soprattutto nei cantoni di Vaud, Giura, Berna, Soletta e Argovia. Sono stati colpiti centri di giardinaggio, prati, coltivazioni di tabacco, frutta, bacche e vigneti.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
8 ore
Ottanta soccorritori svizzeri partiti verso Turchia e Siria
In serata sono decollati da Zurigo anche otto cani da ricerca e 18 tonnellate di materiale con destinazione le aree disastrate dal potentissimo sisma
Svizzera
13 ore
L’uomo è ancora visto come responsabile del reddito familiare
Secondo un sondaggio, uomini e donne concordano sul fatto che un padre dovrebbe lavorare a una percentuale maggiore rispetto a una madre
Svizzera
15 ore
In Svizzera un sisma come quello in Turchia sarebbe catastrofico
Le norme antisismiche elvetiche sono basate su terremoti di magnitudo massima inferiore alle scosse in Turchia: ma la probabilità è estremamente bassa
Svizzera
16 ore
Jelmoli si ristruttura, centinaia di dipendenti interessati
Nessun operatore interessato a gestire la struttura, e Swiss Prime Site, l’attuale proprietario, ne annuncia una profonda ristrutturazione
Svizzera
17 ore
Terremoto in Turchia, echi anche nel nostro Paese
Le prime onde sismiche sono state registrate anche dalla stazione di misurazione di Zurigo, circa 6 minuti dopo la scossa principale
Svizzera
17 ore
Berna accoglie l’appello lanciato dalle autorità turche
La Catena svizzera di salvataggio (composta da un’ottantina di persone) è pronta a partire alla volta delle zone colpite dal violento terremoto
Svizzera
18 ore
La migrazione degli anfibi minacciata dal cambiamento climatico
Non bastava il pericolo di essere investiti durante gli spostamenti verso il luogo di deposizione: il riscaldamento globale ne sconvolge la riproduzione
Svizzera
19 ore
Sostegno e aiuti dalla Svizzera alle vittime del terremoto
Mano tesa del nostro Paese verso Turchia e Siria. Lo indica il presidente della Confederazione Alain Berset con un ‘cinguettio’
Svizzera
20 ore
Dopo il passaporto, è la carta d’identità a rifarsi il look
Il nuovo documento sarà disponibile a partire dal 3 marzo. Quelli emessi prima avranno comunque validità fino alla loro scadenza
Svizzera
1 gior
‘La penuria di farmaci è un problema internazionale’
Secondo Yvonne Gilli, presidente della Federazione dei medici svizzeri, urge una ‘soluzione globale ai massimi livelli’
© Regiopress, All rights reserved