laRegione
turismo-dei-vaccini-piu-controlli-nei-grigioni-e-in-vallese
(Keystone)
Svizzera
09.04.21 - 14:330

Turismo dei vaccini, più controlli nei Grigioni e in Vallese

Stranieri non domiciliati in Svizzera hanno avuto acceso ai vaccini contro il Covid-19 nei Grigioni e in Vallese. E i due cantoni corrono ai ripari

Stranieri non domiciliati in Svizzera hanno avuto acceso ai vaccini contro il Covid-19 nei Grigioni e in Vallese. Una pratica già avvenuta in tempi recenti anche in altri Paesi, ma ora i due cantoni hanno adottato provvedimenti e introdotto maggiori controlli.

A causa dell'alto numero di proprietari di seconde case, il controllo è stato difficile, ha ammesso lo Stato maggiore di condotta cantonale (SMCC) grigionese all'agenzia Keystone-ATS, confermando una notizia apparsa oggi sul media online "nau.ch".

Stando a quanto riferito dal portale, una manciata di cittadini è stata vaccinata o sperava di esserlo negli appositi centri regionali. L'Ufficio dell'igiene pubblica retico ha ora preso alcune contromisure: le persone senza assicurazione sanitaria in Svizzera non potranno accedere al vaccino, così come le persone che vivono fuori dal cantone o all'estero. Vale tuttavia l'eccezione per i frontalieri che lavorano nel settore sanitario.

In Vallese, "meno di dieci cittadini stranieri hanno potuto essere vaccinati prima che fossero effettuati controlli sistematici", ha confermato anche il dipartimento della sanità vallesano a Keystone-ATS, aggiungendo che si trattavano di turisti in vacanza nelle stazioni sciistiche del cantone.

Da allora, anche in Vallese sono stati rafforzati i controlli: "Stiamo togliendo dalla lista d'attesa tutti i cittadini stranieri che si sono registrati per essere vaccinati in un centro di vaccinazione del Vallese", hanno affermato le autorità cantonali.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
14 ore
Vranckx, Ceo di Swiss: 'Di nuovo redditizi dall'estate'
La compagnia aerea a inizio mese aveva annunciato il taglio della propria flotta e una riduzione di 650 impieghi a tempo pieno
Svizzera
14 ore
Positivi dopo il vaccino: in Svizzera sono 129 su 1,2 milioni
Secondo la Nzz am Sonntag entro la fine di giugno Swissmedic potrebbe autorizzare i vaccini contro il Covid-19 per gli adolescenti
Svizzera
15 ore
Il Ps svizzero: più importanza alla base del partito
I due copresidenti Mattea Meyer e Cédric Wermuth vogliono creare un consiglio di partito di circa 80 membri responsabile della direzione strategica
Svizzera
1 gior
Nuove dosi Moderna in Svizzera
Dopo un inizio in sordina, ora il ritmo delle vaccinazioni sta aumentando. Lunedì arriverà anche Pfizer
Svizzera
1 gior
Ginevra, manifestazione di solidarietà verso la Palestina
Trecento persone si sono riunite per esprimere il proprio sostegno al popolo palestinese. Anche a Basilea si è svolto un ritrovo
Svizzera
1 gior
Vallese, caduta fatale sul ghiacciaio del Grenz. Morto 31enne
A circa 3'600 metri di quota, un ponte di neve ha ceduto, facendo precipitare la vittima
Svizzera
1 gior
Manifestazione non autorizzata in Appenzello Esterno
Diverse centinaia di persone si sono riunite per protestare, in maniera pacifica, contro le misure anti-covid
Svizzera
1 gior
"Un comitato direttivo paritetico per misure anti-pandemia"
È ciò che auspicano i Cantoni, la cui proposta è quella di creare un organo di gestione che valuti la situazione e reagisca rapidamente a livello nazionale
Svizzera
1 gior
Neuchâtel, positivo al covid il 23% degli allievi di una scuola
Si tratta, in totale, di 37 scolari e cinque insegnanti. Tutte le classi sono state messe in quarantena
Svizzera
1 gior
Terrorismo, nuova legge: le ragioni del ‘sì’ e del ‘no’
Le vodesi Jacqueline de Quattro (Plr) e Virginie Cavalli (Verdi liberali) si confrontano in un faccia a faccia sulle norme sottoposte a referendum il 13 giugno
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile