laRegione
la-fuga-del-re-spagna-chiede-assistenza-giudiziaria-a-berna
Juan Carlos, dónde estás? (Keystone)
Svizzera
05.08.20 - 17:490
Aggiornamento : 21:37

'La fuga del re', Spagna chiede assistenza giudiziaria a Berna

La richiesta è stata inoltrata alla procura di Ginevra. Il Dfae ha affermato che i beni in Svizzera di re Juan Carlos non sono per ora stati bloccati

La Spagna ha chiesto assistenza giudiziaria alla Svizzera in merito alle inchieste avviate contro il re emerito Juan Carlos. Lo ha comunicato una portavoce dell'Ufficio federale di giustizia (UFG) a Keystone-ATS precisando che la domanda risale a febbraio.

La richiesta è stata inoltrata alla procura di Ginevra, ha aggiunto la portavoce senza fornire ulteriori dettagli. Da parte sua, il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) ha affermato che i beni in Svizzera di re Juan Carlos non sono stati bloccati, non essendoci gli estremi per farlo.

Lunedì la famiglia reale spagnola ha annunciato a sorpresa che l'82enne Juan Carlos ha lasciato Madrid ed è andato in esilio, senza precisare dove. Il DFAE afferma di non sapere se questi si trovi in Svizzera.

L'ex monarca, re di Spagna dal 1975 al 2014, di fronte alle indagini della magistratura spagnola, ha deciso di lasciare la Spagna per evitare che il clamore sollevato dalle inchieste a suo carico per evasione fiscale e corruzione si ripercuotano sul regno del figlio Felipe VI. Non essendo ancora formalmente indagato, quella di Juan Carlos per le autorità non è considerata una fuga.

Secondo l'agenzia di stampa AFP, i pubblici ministeri di Spagna e Svizzera stanno indagando sulle accuse di corruzione a suo carico in relazione a un contratto per la costruzione di una linea ferroviaria ad alta velocità in Arabia Saudita. La procura di Ginevra non ha ancora rilasciato alcuna dichiarazione.

TOP NEWS Svizzera
Svizzera
23 min
Consiglio federale contro le Camere sulle pigioni ridotte
Pronto il disegno di legge che consente agli esercizi commerciali di pagare il 40% degli affitti durante il lockdown
Svizzera
52 min
Prete invia foto di un pene 'per sbaglio' e si dimette
Il sacerdote afferma di aver spedito 'involontariamente' un'immagine di un uomo nudo col pene eretto alla segretaria parrocchiale. Avviata un'inchiesta
Svizzera
3 ore
Coronavirus in Svizzera, 488 nuovi casi e tre decessi
Dall'inizio della pandemia il totale delle persone infette sale a 49'283, 1'765 il numero complessivo delle vittime
Svizzera
17 ore
Grave incidente stradale a Lucerna, diversi feriti
L'incidente è avvenuto verso le 17.30 sulla K10 nel tratto tra Schachen e Malters. Sono intervenute diverse ambulanze e un elicottero di soccorso
Camere federali
18 ore
Finanziamento dei partiti: l'anonimato batte la trasparenza
Controprogetto light sull'iniziativa per costringere i partiti a pubblicare il nome dei grandi donatori affossato al Consiglio Nazionale. Parla Martin Hilti
Svizzera
23 ore
Svizzera, i dati Covid del weekend comunicati solo il lunedì
Cambio di prassi all'Ufficio federale della sanità pubblica: 'Nel fine settimana le cifre non forniscono un quadro chiaro'
Svizzera
1 gior
Coronavirus, in Svizzera 530 casi, 18 ricoveri e 7 decessi
È da mesi che non si registravano due giorni consecutivi con così tanti morti a causa del Covid-19. Tasso tamponi/positivi del 3,4%
Svizzera
1 gior
Covid-19: vaccino facoltativo per la metà degli svizzeri
Il vaccino facoltativo è accolto bene soprattutto nella Svizzera tedesca, con il 51,2% contro il 43,9% del Ticino e della Romandia.
Svizzera
1 gior
Dopo lo shock del virus esportazioni in ripresa ad agosto
L'export elvetico cresce per il terzo mese consecutivo superando per la prima volta da marzo la soglia dei 18 miliardi di franchi.
Svizzera
1 gior
Secondo consigliere elvetico in quarantena a causa del figlio
La consigliera degli Stati giurassiana Elisabeth Baume-Schneider, che sta bene, è in isolamento con la sua famiglia.
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile