laRegione
urina-contro-un-muro-e-viene-picchiato-prestazioni-suva-ridotte
Il Tribunale federale (Keystone)
Svizzera
06.07.20 - 16:220

Urina contro un muro e viene picchiato, prestazioni Suva ridotte

Il Tribunale federale dà ragione all'assicurazione contro gli infortuni, che ha ritenuto che la vittima non fosse esente da responsabilità

Un giovane colpevole di aver urinato contro un muro si è visto confermare dal Tribunale federale (Tf) la riduzione delle prestazioni dell'assicuratore Suva. L'uomo, a seguito del suo gesto maleducato, era stato aggredito e aveva subito un trauma cranico.

Cosa è accaduto

I fatti risalgono al 2017 e sono avvenuti alla Festa della vendemmia di Neuchâtel. Mentre urinava, il giovane è stato rimproverato dal suo aggressore, il quale, dopo uno scambio di insulti, lo ha colpito violentemente due volte alla testa.

Considerando lo svolgimento dell'episodio, la Cassa nazionale svizzera di assicurazione contro gli infortuni (Suva) ha quindi deciso di dimezzare le sue prestazioni, ritenendo che la vittima avesse partecipato a una rissa. Concretamente, essa ha considerato che il giovane non fosse esente da responsabilità, avendo adottato un'attitudine che ha suscitato una reazione violenta.

In una sentenza pubblicata oggi, il Tf si schiera dalla parte della Suva. Stando all'alta corte, vi sono le condizioni per giustificare un taglio delle prestazioni: il diretto interessato si è addentrato in una "zona a rischio" e il danno subito è da mettere in relazione al suo comportamento.

'Zona a rischio'

La prima Corte di diritto sociale dell'Alta Corte evidenzia come l'uomo avesse replicato alla prima intimazione dell'aggressore, che in termini decisamente più coloriti gli aveva suggerito di andare a fare i bisogni altrove, ricevendo così una testata. In seguito, era tornato verso di lui minacciandolo.

A questo punto, fanno notare i giudici losannesi, la vittima non poteva ignorare che nuovi scambi verbali senza troppi complimenti avrebbero potuto provocare un'escalation di violenza. Il suo atteggiamento è stato dunque la causa numero uno delle lesioni riportate.

TOP NEWS Svizzera
Svizzera
8 ore
La firma del contratto per il vaccino è ‘un passo opportuno’
Il professor Alessandro Ceschi (Eoc) sull’accordo tra Ufsp e l'azienda statunitense Moderna che ‘assicura’ 4,5 milioni di dosi alla Svizzera
Svizzera
8 ore
Obbligo di quarantena anche in Slovenia
14 giorni di isolamento per chi arriva dalla Svizzera. Lubiana ha adottato questa decisione basandosi su analisi di esperti
Svizzera
9 ore
Il Tribunale federale conferma la condanna di Anni Lanz
Per i giudici losannesi l'attivista 74enne ha ignorato una procedura di espulsione e non poteva invocare lo stato di necessità.
Svizzera
10 ore
Si svuota il lago del ghiacciaio, Lenk col fiato sospeso
I torrenti a valle si sono ingrossati, ma al momento nessun danno è stato segnalato
Svizzera
12 ore
Mascherine a scuola: cantone che vai, soluzione che trovi
Nei cantoni latini sarà obbligatorio per i livelli post obbligatori, nella Svizzera tedesca non c'è un'unità di intenti. E in Ticino... lo scopriremo lunedì
Svizzera
12 ore
Zurigo consegnerà liste passeggeri aerei ad altri cantoni
Berna e Argovia riceveranno dalla polizia zurighese i nominativi dei passeggeri che atterrano a Kloten su voli provenienti da paesi a rischio Covid
Svizzera
16 ore
Coronavirus, in Svizzera 161 nuovi casi e 3 decessi
Il totale delle persone infette da inizio pandemia sale a 36'269. L'incidenza della malattia ha raggiunto i 422,6 casi ogni 100'000 abitanti
Svizzera
16 ore
Nessun obbligo di udienza video a causa del Covid
Secondo il Tribunale federale, questa procedura non può essere imposta se una delle parti vi si oppone
Svizzera
17 ore
Cavallerizza muore durante una lezione di salto
La donna di 49 anni è caduta ed è stata calpestata con uno zoccolo del cavallo che era inciampato su un ostacolo
Svizzera
18 ore
Nel lockdown è crollato il consumo di energia
Nonostante l'impennata del telelavoro da casa, la richiesta è calata del 12%. A pesare la chiusura di ristoranti, bar, scuole e negozi e la riduzione dei mezzi pubblici.
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile