laRegione
Ti-Press
Svizzera
05.06.20 - 18:120

Condannato senza pena per la caccia all'orso in Russia

Il Tpf non impone nessuna sanzione all'ex funzionario della Polizia giudiziaria federale, ora disoccupato, riconosciuto colpevole di accettazione di vantaggi

La corte d'appello del Tribunale penale federale (TPF) ha condannato un ex specialista della Russia presso la Polizia giudiziaria federale per accettazione di vantaggi. L'uomo, nell'agosto del 2016, aveva accettato un invito a una caccia all'orso di una settimana.

Fra gli altri, l'invito era arrivato dal vice procuratore generale russo, con il quale il 60enne intratteneva un rapporto di amicizia, nato nei suoi numerosi viaggi in Russia.

Nonostante questo, il tribunale non ha imposto alcuna sanzione. L'esperto non dovrà nemmeno pagare risarcimenti, come invece era stato deciso nell'istanza precedente. La corte ha infatti ritenuto che in seguito a quei fatti l'uomo non ha più trovato lavoro. Il Codice penale prevede la possibilità di dispensare da una pena nel caso in cui l'imputato stesso venga duramente toccato dal suo atto.

Caccia all'orso

L'agente aveva partecipato, durante le vacanze, a una caccia all'orso di una settimana in Camciatca, nell'estremo Oriente russo. La sentenza è stata emessa poiché l'evento non è circoscrivibile a un ambito puramente personale. Durante la battuta, sono stati infatti evocati dossier professionali.

La settimana di caccia avrebbe dovuto insospettire l'imputato, che avrebbe dovuto vedere il tutto come una "esca" e avvertire i superiori. Pur non occupando una posizione alta nella scala gerarchica, le sue conoscenze gli permettevano di esercitare una forte influenza sui dossier.

La colpa rimane tuttavia debole e la corte non pensa che l'episodio abbia effettivamente influenzato il modo di agire dello specialista.

TOP NEWS Svizzera
Svizzera
2 ore
Blocher reclama 2,7 milioni di pensione da Ministro
L'ex consigliere federale (in carica tra il 2003 e il 2007) chiede che gli vengano versati gli arretrati del suo vitalizio
Svizzera
5 ore
Ueli Maurer: sì all'aumento della deduzione generale per figli
Per le spese della custodia dei figli da parte di terzi, i genitori dovranno poter dedurre fino a 25'000 franchi per figlio anziché gli attuali 10'100
Svizzera
6 ore
Giura e Vaud rendono obbligatorie le mascherine nei commerci
Si allarga la lista dei cantoni che hanno deciso di fare un passo in più per cercare di contenere il numero di contagi di coronavirus
Svizzera
10 ore
Coronavirus, in Svizzera 134 nuovi casi nelle ultime 24 ore
Fortunatamente non si sono verificati altri decessi a causa del virus. Secondo l'Ufsp i casi complessivi di Covid-19 sono ora 32'101
Svizzera
10 ore
Alle federali 2019 l'avanzata dei Verdi tutta grazie al Ps
Nell'autunno dell'anno scorso un quarto degli elettori socialisti è 'drenato' verso il partito ecologista, secondo uno studio di Selcts
Gallery
Svizzera
13 ore
Il maltempo causa parecchi disagi a Lucerna
Al lavoro oltre 800 vigili del fuoco: segnalati diversi allagamenti. Nell'Entlebuch registrati fino a 80 litri di pioggia per metro quadrato
Svizzera
14 ore
Sui binari si potrà... navigare in tutta libertà
A dicembre, con l'entrata in vigore del nuovo orario, FreeSurf Ffs sarà esteso al traffico di lunga percorrenza
Svizzera
1 gior
Zurigo, detenuto pericoloso evade da una clinica psichiatrica
La fuga è avvenuta oggi dal Centro di Rheinau. Condannato per reati sessuali, il 33enne è ancora a piede libero
Svizzera
1 gior
Ecco l'elenco dei 29 Paesi con l'obbligo di quarantena
Pubblicata poco fa dalla Confederazione la lista dei Paesi considerati a rischio. Inclusi Svezia, Brasile, Serbia, Russia e Stati Uniti
Svizzera
1 gior
Remdesivir autorizzato in Svizzera per pazienti Covid-19
Il 29 giugno Swissmedic ha ricevuto una domanda di autorizzazione temporanea e ha avviato una procedura accelerata
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile