laRegione
Oa Russia
4
Germania
3
fine
(1-0 : 0-1 : 2-2 : 1-0)
Oa Russia
OLIMPIADI
4 - 3
fine
1-0
0-1
2-2
1-0
Germania
1-0
0-1
2-2
1-0
1-0 VOYNOV
20'
 
 
 
 
30'
1-1 SCHUTZ
2-1 GUSEV
53'
 
 
 
 
54'
2-2 KAHUN
 
 
57'
2-3 MULLER
3-3 GUSEV
60'
 
 
4-3 KAPRIZOV
70'
 
 
20' 1-0 VOYNOV
SCHUTZ 1-1 30'
53' 2-1 GUSEV
KAHUN 2-2 54'
MULLER 2-3 57'
60' 3-3 GUSEV
70' 4-3 KAPRIZOV
Ultimo aggiornamento: 25.02.2018 07:58
Il velivolo in dotazione alla Rega (foto: WikiCommons)
Svizzera
14.02.18 - 15:560

Necessari 13 milioni per due aerei Rega

La Confederazione acquisterà due velivoli d'occasione, anziché ripararne uno. Il credito sarà sottoposto al Parlamento nel 2019

La Confederazione acquisterà due aerei d’occasione della Guardia aerea svizzera di soccorso (Rega) anziché ripararne uno. Gli apparecchi serviranno per i trasporti della Swisscoy, le operazioni di aiuto in ambito umanitario o il rimpatrio di cittadini svizzeri.

Il credito d’investimento necessario (13 milioni di franchi) sarà sottoposto al Parlamento nel 2019. Il ministro della difesa Guy Parmelin aveva già annunciato nel maggio scorso la sua intenzione di acquistare alla Rega due aerei Bombardier CL604. Il consigliere federale preferisce questa opzione a quella di modernizzare l’attuale velivolo Beech 1900D, di proprietà del Servizio di trasporto aereo della Confederazione (Stac); che necessiterebbe di investimenti dell’ordine di 2-3 milioni di franchi per gli equipaggiamenti elettronici e la cabina.

L’acquisto di due velivoli usati della Rega consentirebbe di vendere il Beech 1900D e di versare i ricavi nelle casse federali. Altro vantaggio: con i due velivoli della Rega non sarà più necessario procedere a noleggi costosi di velivoli sostitutivi, poiché i due aerei sono equipaggiati per il trasporto di feriti e consentirebbero quindi di effettuare con maggiore tempestività il rimpatrio e il trasporto medico di cittadini svizzeri. Potrebbero inoltre essere utilizzati per appoggiare azioni di aiuto umanitario e il Corpo svizzero per l’aiuto in caso di catastrofe, nonché messi a disposizione della Segreteria di Stato della migrazione per operazioni di rimpatrio.

I due aerei possono essere impiegati per il trasporto di 13-18 passeggeri o di merci lunghe fino a due metri e con un peso massimo di 400 chili. La loro autonomia è di 6'500 chilometri. Si tratta di Bombardier Challanger CL604 costruiti 16 anni fa, che verranno revisionati e ridipinti prima dell’acquisto. L’avionica, i sedili e l’equipaggiamento della cabina verranno adattati. I due velivoli saranno pronti nel 2019 e verranno impiegati fino alla fine della loro utilizzazione prevista, ovvero sino al 2031.

Tags
due aerei
rega
velivoli
due velivoli
trasporto
rimpatrio
confederazione
aiuto
TOP NEWS Svizzera
© Regiopress, All rights reserved