laRegione
a-sinner-non-basta-il-2-0-djokovic-si-impone-in-cinque-set
TENNIS
05.07.22 - 18:48
Aggiornamento: 06.07.22 - 10:05

A Sinner non basta il 2-0, Djokovic si impone in cinque set

Il serbo in semifinale per la 43ª volta, l’11ª a Wimbledon. In campo femminile la sorpresa si chiama Tatjana Maria, Wta 103, alla sua prima semifinale

Novak Djokovic è in semifinale. Ma per accedere al penultimo atto del torneo di Wimbledon, il serbo ha deciso di prendere la strada più tortuosa e passare per la porta più stretta. Per avere la meglio sull’italiano Jannik Sinner (5-7 2-6 6-3 6-2 6-2), infatti, ha dovuto ricorrere al quinto set, dopo aver perso i primi due. Così, venerdì scenderà in campo per disputare la sua 43ª semifinale in un torneo del Grande Slam, l’undicesima a Church Road. Avversario sarà il britannico Cameron Norrie (Atp 12) che, pure lui in cinque set (3-6 7-5 2-6 6-3 7-5) ha superato il francese David Goffin (Atp 58).

Il vincitore delle ultime tre edizioni del torneo londinese si ritrova a sole tre lunghezze da Roger Federer, il quale aveva disputato la sua 46ª semifinale a Melbourne 2020, peraltro persa proprio contro Djokovic. Quest’ultimo punta a una 32ª finale, ciò che ne farebbe il recordman assoluto, visto che al momento è costretto a dividere il primato con il campione basilese. L’obiettivo principale, soprattutto dopo l’esclusione dagli Open d’Australia e un Roland-Garros mancato (eliminazione nei quarti per mano di Nadal), rimane la conquista del 21° titolo del Grande Slam.

Contro Sinner (20 anni) non è stata una passeggiata. Il serbo ha sofferto la vivacità dell’italiano e si è ritrovato in ritardo di due set. Costretto sulla difensiva da un ragazzo che aveva vinto il suo primo confronto del tabellone principale di un torneo sull’erba al primo turno contro Stan Wawrinka, ha saputo attendere il momento ideale per reagire. A partire dal terzo set, le coordinate del confronto sono cambiate. Djokovic ha alzato il livello del suo gioco e Sinner ha iniziato ad andare in affanno e a sbagliare troppo in attacco. Alla fine, negli ultimi tre set Djokovic non ha concesso neppure un break, a dimostrazione di come il livello del suo gioco sia drasticamente salito. Per Sinner si tratta di una dura lezione, ma l’italiano può consolarsi con la consapevolezza di aver saputo mettere in difficoltà un mostro sacro come il serbo. Il talento c’è, occorre continuare a coltivarlo. Djokovic, dal canto suo, festeggia la sesta vittoria in carriera (la terza a Wimbledon) conquistata dopo essersi ritrovato sotto di due lunghezze.

Combattuta è stata pure l’altra semifinale. Cameron Norrie (26 anni) si è qualificato per la prima volta per una semifinale di uno Slam. È il primo britannico a riuscirci a Londra da Andy Murray nel 2016. In ritardo due set a uno, Norrie non ha mai panicato. Nel corso della quarta frazione ha tolto il servizio all’avversario sul 4-3, per poi pareggiare i conti sulla sua battuta. Nel set decisivo ha piazzato un break in bianco sul 5-5 e ha poi chiuso la sfida al secondo match-ball.

La sorpresa Tatjana Maria

In campo femminile, la sorpresa è arrivata da Tatjana Maria, numero 103 della classifica Wta, la quale a 34 anni disputerà la prima semifinale della carriera in un Grande Slam. La tedesca si è imposta contro la connazionale Jule Niemeier (Wta 97) con il punteggio di 4-6 6-2 7-5. Madre di due bambini, Tatjana Maria non aveva mai superato il terzo turno di un Major, raggiunto proprio a Wimbledon nel 2015. Giovedì affronterà per un posto in finale la tunisina Ons Jabeur (numero 3) la quale dopo aver perso il primo set (6-3), ha malmenato la ceca Maria Bouzkova (Wta 66) con un doppio 6-1. La Niemeier (22 anni) al suo secondo torneo dello Slam in carriera, sembrava avere in mano la situazione, tant’è che si era ritrovata sul 4-2 nella frazione decisiva, ma si è fatta rimontare e, dopo aver sprecato una palla di break sul 5-5, ha a sua volta concesso il servizio poi rivelatosi decisivo.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
jannik sinner novak djokovic tatjana maria wimbledon
Potrebbe interessarti anche
TENNIS
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
il ritratto
6 ore
Serena Williams, il tennis corpo a corpo
Lascia dopo 23 Slam. Il suo fisico massiccio ed esplosivo è sempre stato al centro dell’attenzione, mostrando il razzismo di chi la criticava
calcio
12 ore
Bellinzona in letargo, l’Aarau ne approfitta
Brutta prestazione e seconda sconfitta stagionale per i granata, mai realmente in partita contro gli argoviesi: uno 0-4 che non fa una grinza.
hockey
13 ore
L’Ambrì ne fa sei ai Rockets
L’amichevole di Biasca finisce sull’1-6, in gol i nuovi acquisti Hofer, Zündel, Shore e Chlapik e per i biaschesi di Bennett
nuoto
16 ore
Roman Mityukov migliora il suo record nei 200 dorso
Il 22enne migliora il suo stesso primato e si qualifica per la finale con il primo tempo assoluto. Ugolkova ottava nei 100 stile libero
Altri sport
19 ore
Ducarroz soltanto quinta
Due sbavature tengono la ginevrina fuori dal podio continentale
ATLETICA
23 ore
Crouser e Lavillenie al Galà dei Castelli
Altri due nomi importanti si aggiungono alla lista dei presenti al meeting del prossimo 12 settembre. Il pesista Usa è fresco di titolo mondiale a Eugene
HOCKEY
1 gior
Seconda sconfitta per la Svizzera U20
Ai Mondiali di Edmonton i giovani rossocrociati sono stati battuti 7-1 dagli Stati Uniti. Quarti di finale appesi alle sfide con Germania e Austria
NUOTO
1 gior
Mityukov, Ugolkova e Mamié in semifinale agli Europei
La ticinese ha ottenuto il 13º tempo nei 50 rana. Non ce l’hanno fatta, invece, Julia Ullmann (50 rana) e la staffetta 4x100 quattro stili mista
CHALLENGE LEAGUE
1 gior
L’Acb in cerca di conferme riceve l’Aarau
Impegno da non sottovalutare per i granata, in silenzio stampa fin dopo il match di stasera
CALCIO
1 gior
Il Lugano saluta l’Europa, ma lo fa a testa alta
Buona prestazione dei bianconeri che a Netanya contro il Beer Sheva dominano il primo tempo, sbagliano un rigore e nella ripresa vanno sotto
© Regiopress, All rights reserved