laRegione
TENNIS
08.05.22 - 20:53

Carlos Alcaraz, dimostrazione di forza sulla terra di Madrid

Il 19enne iberico ha battuto in finale Zverev (6-3 6-1). È il primo ad aver superato nello stesso torneo sulla terra rossa sia Nadal, sia Djokovic

carlos-alcaraz-dimostrazione-di-forza-sulla-terra-di-madrid

Carlos Alcaraz è l’uomo del momento. O meglio, il ragazzo del momento, visto che il nuovo fenomeno del tennis mondiale ha appena 19 anni. Il numero 9 delle classifiche Atp si è imposto nella finale del Master 1000 di Madrid, il secondo della stagione. Vincitore a Miami, lo spagnolo ha superato con un chiaro 6-3 6-1, in appena 63’ di gioco, il tedesco Alexander Zverev in una finale assolutamente a senso unico. Vittima di un calendario che lo ha visto vincere la semifinale contro Stefanos Tsitsipas alla una e nove minuti del mattino, il numero 3 mondiale non ha trovato i mezzi necessari per opporsi alla verve del suo avversario, diventato il primo giocatore a battere Rafael Nadal e Novak Djokovic nello stesso torneo sulla terra battuta.

Con questo successo, Alcaraz si issa al secondo posto della Race, alle spalle di Nadal e si profila come uno dei grandi favoriti per gli Internazionali di Francia, al via il 22 maggio. Nell’attesa, l’iberico tornerà in campo già mercoledì per il primo turno degli Internazionali d’Italia, il terzo Master 1000 dell’anno. Il primo avversario sarà il cileno Cristian Garin (Atp 39)... «Non ci sono limiti per Carlos Alcaraz», aveva profetizzato Alexander Zverev prima della finale. Il campione olimpico è pronto a scommettere che i prossimi 15 anni apparterranno all’allievo di JuanCarlos Ferrero. Al momento attuale sembra davvero difficile dargli torto.

Potrebbe interessarti anche
TENNIS
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Hockey
13 ore
Grazie a Klok il Lugano decolla e atterra sopra il Kloten
Dopo lo Zugo, i bianconeri mettono sotto anche gli Aviatori e salgono al nono posto in classifica, strappandolo proprio alla formazione zurighese
Tennis
13 ore
Stan ottiene il punto decisivo: Svizzera alle finali di Davis
In svantaggio 2-1 dopo la sconfitta nel doppio, i rossocrociati ribaltano la sfida con la Germania grazie ai successi di Hüsler e Wawrinka
Sci
21 ore
A Chamonix lo slalom parla svizzero: primo Zenhäusern, 3° Yule
Due svizzeri sul podio dello slalom per la prima volta dal 1978. Fuori il francese Noel, in testa dopo la prima manche. Primo podio greco con Ginnis
IL DOPOPARTITA
1 gior
‘Volevamo questa reazione’. E il Lugano torna decimo
I bianconeri battono lo Zugo per la quarta volta (su quattro) e si riscattano dopo la partitaccia con il Friborgo. Guerra: ‘Ma non è ancora finita’
IL DOPOPARTITA
1 gior
Ambrì ancora beffato. ‘Sono tre punti buttati’
I biancoblù pagano il 2-0 e vengono sconfitti dall’Ajoie nonostante un largo dominio. Chlapik: ‘Usiamo la rabbia per reagire a Zurigo’.
Tennis
1 gior
Davis, dopo il venerdì Svizzera e Germania sull’1-1
Il successo di Hüsler non basta: nulla da fare per Stan Wawrinka nel duello con il numero uno tedesco Alexander Zverev
Hockey
1 gior
Ambrì, una sconfitta che non ci voleva
La compagine biancoblù si è inchinata all’Ajoie davanti ai propri tifosi: all’overtime decide tutto un gol di Frossard.
Hockey
1 gior
Il Lugano rialza la testa a Zugo e torna a casa con tre punti
Gli uomini di Luca Gianinazzi riescono nuovamente a prevalere sui campioni svizzeri: 4-1 il risultato finale alla BossardArena
CALCIO
1 gior
Il nuovo ‘Nacho’ ha sete di riscatto
Dopo un anno difficile sul piano personale e deludente in campo, Ignacio Aliseda è tornato sereno: ‘Voglio mostrare al Lugano tutte le mie qualità’
Formula 1
1 gior
La Ford torna in Formula 1 con la Red Bull
Il costruttore automobilistico statunitense fra tre anni farà ritorno nel Circus che aveva abbandonato nel 2004
© Regiopress, All rights reserved