laRegione
argento-e-bronzo-per-il-ticino-ma-l-oro-e-aver-potuto-giocare
Argento per l'U12 TC Lido Lugano
tennis
29.10.20 - 09:000
Aggiornamento : 10:25

Argento e bronzo per il Ticino, ma l'oro è aver potuto giocare

Due medaglie alle finali nazionali dell'Interclub junior. Riccardo Margaroli (Tennis Ticino): tante le squadre iscritte, movimento cantonale in salute

Due medaglie per le due squadre ticinesi, che hanno partecipato alla fase finale dell'Interclub junior 2020. La formazione U12 maschile del Tc Lido Lugano - Ivan Stepanov e Mattia Balestra, coach Nikola Maksimovic - si è aggiudicata l'argento, battendo in semifinale il TIBE mentre all'ultimo atto troppo forte è stato il Green Club Romanel 1. Bronzo per le ragazze U15 della Scuola Tennis by Margaroli - Lara Bubulovic, Marta Cavadini e Lisa Bondolfi, accompagnate da Riccardo Margaroli - grazie alla vittoria nella 'finalina' contro Veveysan, dopo aver perso in semifinale contro il Tennisclub Züri Unterland.

A Winterthur lo scorso weekend erano solamente due le formazioni di casa nostra a caccia del titolo svizzero giovanile a squadre. Una rappresentanza risicata, che però, per il responsabile del settore giovanile dell’Associazione regionale tennis Ticino, non è indice di crisi del movimento tennistico cantonale. «Parecchi team ticinesi erano arrivati nel tabellone principale - ci dice Riccardo Margaroli -. Non si sono poi qualificati tra i primi quattro di ogni categoria che giocano la fase finale; alcuni mancando l'accesso all'ultimo turno. Non direi che il risultato sia preoccupante tanto più che, sempre parlando di cifre, la partecipazione è stata ampia. Anzi quest'anno in Ticino le squadre iscritte agli Interclub Junior sono aumentate», dalle 108 del 2019 a 117. Positivo è ritenuto anche l'incremento di team nella categoria B. «Per capire la salute di un movimento, non bisogna guardare solamente a quanti arrivano a Winterthur - afferma il vicepresidente della Federazione ticinese -, bensì quante si iscrivono e in tal senso i segnali sono buoni».

Il rompicapo

Anche l'Interclub Junior ha dovuto fare i conti con la pandemia di coronavirus, che ne ha reso l'organizzazione una 'corsa a ostacoli'. Il blocco delle competizioni in primavera, aveva fatto slittare l'Interclub attivi che di norma si svolgono tra maggio a giugno, e con esso la relativa necessità di campi. Inoltre la fine dell'estate è tradizionale periodo di Campionati ticinesi (attivi e giovanili). Far coincidere tutte le competizioni, è stato un rompicapo in termini di programmazione, e non sono mancati alcuni malumori. «Alla fine però io voglio vedere il lato positivo: cioè che si è riusciti a portare a termine tutto e il numero di iscritti indica che c'era tanta voglia di giocare».  

Niente festa, emozioni immutate

Presente a Winterthur, Margaroli racconta di un evento giocoforza ridimensionato rispetto agli altri anni. «È stata annullata la cena con festa del sabato e la premiazione, momento di solito carico di emozione alla presenza di tutte le squadre e dei rispettivi accompagnatori, è stata fatta in maniera più rapida, in un 'angolino'. I ragazzi hanno comunque vissuto l'emozione di essere arrivati fin lì ed erano contenti di un'esperienza che lascia sempre bei ricordi. Certamente rammarica il non aver potuto vivere i momenti condivisi; d'altro canto credo che, alla luce della situazione attuale, sia più importante evidenziare che l'Interclub si sia potuto disputare».

TENNIS: Risultati e classifiche

Bronzo per l'U15 Scuola Tennis by Margaroli
Ingrandisci l'immagine
TENNIS
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Hockey
2 ore
Fasel e l'abbraccio a Lukashenko: ‘Preso alla sprovvista’
L'elvetico presidente dell'Iihf ha svelato i retroscena dell'incontro con il leader bielorusso e spiegato che per i Mondiali 'c'è un piano B da ottobre'.
Motori
4 ore
La Dakar si chiude con l'ennesimo lutto: morto Cherpin
Durante l'ultima tappa che ha incoronato Benavides nelle moto e Peterhansel nelle auto è giunta la notizia del decesso (il 76esimo) del centauro francese
Hockey
5 ore
Josi nella storia: è il più prolifico elvetico in Nhl
Fornendo un assist nel successo 3-1 di Nashville contro Columbus il difensore bernese ha toccato quota 450 punti e ha così superato Mark Streit
l'intervista
10 ore
Il virus mette i giovani in panchina, è un'adolescenza al contrario
Contro la pandemia, divieto di fare sport per i maggiori di 16 anni. Quali gli effetti sui ragazzi? Intervista allo psicologo e psicoterapeuta Giona Morinini
Hockey
17 ore
Bobby Sanguinetti si ritira: l'annuncio sul web
L'ex difensore del Lugano sceglie Instagram per comunicare la sua scelta. A soli 32 anni, "dopo aver avuto del tempo per riflettere"
BASKET
18 ore
La conferma di Brooklyn: Harden ha firmato
Si è consumato il divorzio fra il miglior realizzatore dell'Nba e gli Houston Rockets. I quali, però, gli rendono omaggio. "Gli saremo per sempre grati"
MOTOCICLISMO
19 ore
Marquez morde il freno: 'Evoluzione soddisfacente'
Migliorano le condizioni del pilota iberico della Honda, che punta al rientro in pista per le prime date del Motomondiale, dopo l'infezione a un braccio
Hockey
22 ore
Villa e Zanetti, la scelta verde del Lugano
Per far fonte all'emergenza in difesa Pelletier punta sui giovani. Dopo Ugazzi, altri Juniores pronti a fare il loro esordio in National League
Sci alpino
23 ore
Camille Rast: ‘La mia carriera inizia adesso’
La 21enne vallesana, sesta a Flachau con il pettolare 57, ha forse superato il lungo riadattamento allo sci dopo un crac al ginocchio e la mononucleosi
FORMULA 1
23 ore
Charles Leclerc positivo al Covid-19
Il monegasco della Ferrari ha sintomi lievi e si trova in isolamento al suo domicilio di Montecarlo. È il quinto polita colpito dal coronavirus
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile