laRegione
29.11.22 - 09:56
Aggiornamento: 15:17

Mattia Binotto si è ufficialmente dimesso dalla Scuderia Ferrari

Il team principal lascerà il suo ruolo il 31 dicembre. ‘Giusto compiere questo passo, per quanto sia stata per me una decisione difficile’

mattia-binotto-si-e-ufficialmente-dimesso-dalla-scuderia-ferrari
Keystone

Si è dimesso Mattia Binotto, team principal della Scuderia Ferrari. Lo comunica in una nota la casa di Maranello. L’ormai ex team principal, che lascerà il suo ruolo il 31 dicembre, così si esprime nel comunicato stampa sul sito della scuderia: "Con il dispiacere che ciò comporta, ho deciso di concludere la mia collaborazione con Ferrari. Lascio un’azienda che amo, della quale faccio parte da 28 anni, con la serenità che viene dalla convinzione di aver compiuto ogni sforzo per raggiungere gli obiettivi prefissati. Lascio una squadra unita e in crescita. Una squadra forte, pronta, ne sono certo, per ottenere i massimi traguardi, alla quale auguro ogni bene per il futuro. Credo sia giusto compiere questo passo, per quanto sia stata per me una decisione difficile. Ringrazio tutte le persone della Gestione Sportiva che hanno condiviso con me questo percorso, fatto di difficoltà ma anche di grandi soddisfazioni".

L’amministratore delegato Benedetto Vigna ha commentato: "Desidero ringraziare Mattia per i suoi numerosi e fondamentali contributi nei 28 anni passati in Ferrari, e in particolare per la sua guida che ha portato il team ad essere di nuovo competitivo nella scorsa stagione. Grazie a questo, siamo in una posizione di forza per rinnovare il nostro impegno, in primo luogo per i nostri incredibili fan in tutto il mondo, per vincere il più importante trofeo nel motorsport. Tutti noi della Scuderia e nella più vasta comunità Ferrari auguriamo a Mattia tutto il meglio per il futuro".

Inizia ora il processo per identificare il nuovo team principal della Scuderia Ferrari, che dovrebbe concludersi nel nuovo anno.

Potrebbe interessarti anche
SPORT
Risultati e classifiche
TOP NEWS Sport
Hockey
7 ore
Maxim Noreau finisce sui francobolli. In Sierra Leone
Il difensore canadese ex Ambrì ha la sua faccia su un bollo da cinquanta centesimi in Africa. ‘Perché? Davvero non lo so, ma nessuno mi ha chiesto nulla’
Atletica
8 ore
In Polonia gli elvetici fanno la loro bella figura
A Torun, nel meeting valido per l’Indoor Gold Tour, Ditaji Kambundji centra il limite per gli Europei, mentre Elmer firma il miglior tempo della carriera
Calcio
9 ore
Mondiale per club, è il Real il secondo finalista
Gli spagnoli sconfiggono gli egiziani dell’Al Ahly grazie alle reti di Vinicius Junior, Valverde e – nei minuti di recupero – Rodrygo e Arribas
SCI ALPINO
11 ore
A soli 37 anni si è spenta Elena Fanchini
Malata da tempo, la sorella maggiore di Nadia si è dovuta arrendere a una recidiva del tumore ed è morta nella sua casa in provincia di Brescia
Formula 1
11 ore
Nessun bavaglio nel Circus. ‘Oguno può dire ciò che pensa’
In un’intervista al britannico The Guardian, Stefano Domenicali si schiera a favore della libertà d’espressione dei piloti, invitando la Fia a chiarire
Sci
12 ore
Lo scettro di Lara raccolto da Marta Bassino
Nel superG iridato, la ticinese detentrice del titolo chiude solo sesta. Giovedì tocca ai maschi, con Marco Odermatt in pole position
Tennis
13 ore
Abu Dhabi, Belinda ai quarti senza soffrire
La sangallese, numero nove al mondo, non incontra alcuna difficoltà nel superare l’ucraina Marta Kostjuk (numero 57 Wta), battuta 6-4 7-5
Ciclismo
15 ore
Il Velo Club Mendrisio fra tradizione e sfide del presente
Il presidente Alfredo Maranesi: ’Ormai ci sono pochissime gare, la stampa si interessa sempre meno, e di conseguenza fatichiamo a trovare sponsor’
Hockey
15 ore
Giovane, inesperta Svizzera. ‘Spero che (i club) apprezzino’
A Zurigo la Nazionale di Fischer si prepara ad affrontare la Finlandia con qualche artista in meno del solito. ‘Forechecking aggressivo e più semplicità’
Altri sport
15 ore
Sgambetto riuscito, il Biasca sale a quota 22 punti
Continua la serie positiva dei rivieraschi, che confermano di avere la difesa più solida del campionato e mettono sotto anche il temibile Ginevra
© Regiopress, All rights reserved